Altro

“Muoviamoci” per la ricerca sulla Sla

“Muoviamoci” per la ricerca sulla Sla
Altro 03 Novembre 2015 ore 19:04

NOVARA - Novara ospita una serie di eventi di portata nazionale e internazionale promossi da Ursla, acronimo di “Uniti per la ricerca sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica”. Cornice della manifestazione sarà il complesso monumentale del Broletto dal 7 al 15 novembre: l’associazione novarese in campo per organizzare l’evento da anni è impegnata sul fronte della sensibilizzazione, svolgendo attività di ricerca, di studio e di attività clinica volta a determinare le cause e rendere più efficaci le cure per sconfiggere la SLA. Il programma proporrà, nella Sala Accademia del Broletto, la mostra fotografica “Muoviamoci”, suggestiva esposizione di fotografie, di poesie e di racconti, ideata e curata da Roberto Besana, autore delle immagini con il vigevanese Cristiano Vassalli. «L’obiettivo – spiega il curatore – è quello dare una scossa emozionale ai visitatori rendendoli consapevoli della necessità della ricerca scientifica sulla malattia. Sui temi portanti della mostra, gli alberi e il cielo, con i malati idealizzati come alberi, immobili ma vivi, immagini e parole si intrecceranno anche in una coinvolgente visione multimediale. Poesie e racconti saranno disponibili a corredo delle immagini esposte, scritti da prestigiosi autori (tra gli altri lo scrittore Sebastiano Vassalli, recentemente scomparso), letti e interpretati dalle voci di alcuni dei più importanti doppiatori italiani, registrati e montati negli studi di Anteprimavideo di Milano e corredati da musiche con l’abilità del Sound Designer Davide Grecchi». 

Ricco è il calendario degli eventi: martedì 10 novembre il Circolo dei lettori ospita alle 21 una serata di incontro con autori, fotografi, scrittori, musicisti e giornalisti che hanno realizzato l’iniziativa. 

Dal confronto alla musica: per l’evento “Note per la Sla” si alterneranno nomi prestigiosi durante la serata in programma giovedì 12 novembre (ore 21). 

Per concludere spazio all’informazione: sabato 14 novembre, sempre alle 21, la dottoressa Letizia Mazzini, neurologa responsabile del Centro Sclerosi laterale amiotrofica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Novara, aggiornerà sullo stato della sperimentazione in corso al Centro stesso, toccando anche argomenti trattati nel corso delle due giornate di convegno prettamente scientifico del 22 e 23 ottobre. 

Un grande impegno, una grande sinergia di forze per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle problematiche connesse alla SLA.

e.gr.

NOVARA - Novara ospita una serie di eventi di portata nazionale e internazionale promossi da Ursla, acronimo di “Uniti per la ricerca sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica”. Cornice della manifestazione sarà il complesso monumentale del Broletto dal 7 al 15 novembre: l’associazione novarese in campo per organizzare l’evento da anni è impegnata sul fronte della sensibilizzazione, svolgendo attività di ricerca, di studio e di attività clinica volta a determinare le cause e rendere più efficaci le cure per sconfiggere la SLA. Il programma proporrà, nella Sala Accademia del Broletto, la mostra fotografica “Muoviamoci”, suggestiva esposizione di fotografie, di poesie e di racconti, ideata e curata da Roberto Besana, autore delle immagini con il vigevanese Cristiano Vassalli. «L’obiettivo – spiega il curatore – è quello dare una scossa emozionale ai visitatori rendendoli consapevoli della necessità della ricerca scientifica sulla malattia. Sui temi portanti della mostra, gli alberi e il cielo, con i malati idealizzati come alberi, immobili ma vivi, immagini e parole si intrecceranno anche in una coinvolgente visione multimediale. Poesie e racconti saranno disponibili a corredo delle immagini esposte, scritti da prestigiosi autori (tra gli altri lo scrittore Sebastiano Vassalli, recentemente scomparso), letti e interpretati dalle voci di alcuni dei più importanti doppiatori italiani, registrati e montati negli studi di Anteprimavideo di Milano e corredati da musiche con l’abilità del Sound Designer Davide Grecchi». 

Ricco è il calendario degli eventi: martedì 10 novembre il Circolo dei lettori ospita alle 21 una serata di incontro con autori, fotografi, scrittori, musicisti e giornalisti che hanno realizzato l’iniziativa. 

Dal confronto alla musica: per l’evento “Note per la Sla” si alterneranno nomi prestigiosi durante la serata in programma giovedì 12 novembre (ore 21). 

Per concludere spazio all’informazione: sabato 14 novembre, sempre alle 21, la dottoressa Letizia Mazzini, neurologa responsabile del Centro Sclerosi laterale amiotrofica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Novara, aggiornerà sullo stato della sperimentazione in corso al Centro stesso, toccando anche argomenti trattati nel corso delle due giornate di convegno prettamente scientifico del 22 e 23 ottobre. 

Un grande impegno, una grande sinergia di forze per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle problematiche connesse alla SLA.

e.gr.