Altro

Natale a Novara, il programma degli eventi

Natale a Novara, il programma degli eventi
Altro 01 Dicembre 2015 ore 14:09

NOVARA – Le luminarie sono accese, gli alberi addobbati: tutto è pronto per la partenza del programma di eventi e manifestazioni che, su iniziativa del Comune di Novara o di soggetti privati in collaborazione con l’amministrazione, si susseguiranno nelle prossime settimane fino a Natale.

NOVARA – Le luminarie sono accese, gli alberi addobbati: tutto è pronto per la partenza del programma di eventi e manifestazioni che, su iniziativa del Comune di Novara o di soggetti privati in collaborazione con l’amministrazione, si susseguiranno nelle prossime settimane fino a Natale.

L’illuminazione natalizia sui corsi è stata accesa il 27 novembre ed è presente in tutto il centro e lungo le direttrici verso fuori città, ossia Corso Risorgimento, Viale Roma, di Corso Torino, di Corso XXIII Marzo, Corso Vercelli e Corso Milano. Il punto di riferimento per lo shopping sarà l’albero di Natale offerto da Comoli & Ferrari, che sta per essere collocato nel cuore di Novara, in piazza Duomo mentre in piazza Cavour è già installato un altro abete addobbato a cura di G F Service. Altri alberi sono stati allestiti da Fondazione Coccia nel Cortile del Broletto o verranno posizionati nei prossimi giorni, come quello di Casa Alessia in piazza Puccini caratterizzato dal colore giallo e dai girasoli.

Come da tradizione uno dei primi passi verso il Natale è l’inaugurazione dellapista di pattinaggio su ghiaccio in piazza Puccini, prevista quest’anno per sabato 5 dicembre alle ore 15.30 alla presenza delle autorità cittadine. La pista rimarrà aperta sino al 31 gennaio 2016 con i seguenti orari: sino al 22 dicembre da lunedì a giovedì dalle 15.30 alle 19; venerdì 15.30 – 23, sabato 10.30 – 23 e domenica 10.30-20. Dopo il 23 dicembre l’orario sarà quello dei prefestivi. Pattinare costerà 6 euro l’ora comprensivi anche dell’armadietto per riporre gli oggetti e le scarpe.

Ma il Natale è tradizionalmente la festa che parla più di ogni altra ai bambini. E la Biblioteca per ragazzi “Elve Fortis De Hieronimys” di corso Cavallotti, 6, sarà protagonista di molti preziosi momenti. Si comincia già questo sabato 5 dicembre alle ore 10.30 con le letture di Girotondo di Storie. L’attività dedicata ai piccoli proseguirà anche nei giorni sabato 12 dicembre alle 10.30 di nuovo con le letture di Girotondo di Storie. Lunedì 14 dicembre alle ore 17 è in calendario “Il lupo, l’albero e la bambina” lettura – laboratorio con la poetessa e scrittrice Vivian Lamarque. Si prosegue giovedì 17 dicembre sempre alle 17: La pancia di Maria, lettura-evento con Roberto Piumini.

Sarà un Natale all’insegna della cultura e del divertimento anche grazie alle iniziative del Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi, con un’ottica particolare verso i più piccoli. Per i bambini della città, infatti, verrà allestita dal 15 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016 una speciale ricostruzione ambientale avente come soggetto “La renna di Babbo Natale”, con relativa distribuzione di piccoli doni a tutti i giovani visitatori.
Inoltre, il 20 dicembre, alle ore 15.30, l’associazione di didattica museale ADM terrà una speciale visita interattiva a tema natalizio (circa un’ora di durata), dal titolo “Diario di una renna”: cosa chiede per Natale la renna Rudolph ? Un bel paio di palchi nuovi, degli zoccoli robusti per non sprofondare nella neve, una pelliccia calda per l’inverno e, naturalmente, un bel naso rosso acceso !!! Un gioco itinerante in museo permetterà ai piccoli partecipanti di scoprire leggende e verità su questi animali protagonisti di molti racconti natalizi. Tutto questo per famiglie con bambini da 6 a 10 anni al prezzo di 5 euro a partecipante, prenotazioni tel. 02-88463337 (lun-ven 09-16.30 e sab-dom 09.30-17). Nel periodo natalizio rimane a disposizione del pubblico la Mostra fotografica “AcquaPietraLavoro” di Marisa Pecol in collaborazione con la Società Fotografica Novarese, fino al 31 dicembre, ingresso gratuito

Nel Complesso del Broletto nel mese di dicembre saranno inaugurate e visitabili diverse mostre oltre a quelle già presenti.
La prima è la Mostra fotografica a cura della Fondazione Magni per Ayamé Onlus “Ayamé, un frammento d’Africa”, presso la Sala dell’Accademia dal 16 al 31 dicembre 2015, ingresso libero con offerte individuali a sostegno dell’attività agricola nel territorio di Ayamé in Costa d’Avorio, con gli orari di apertura della Galleria Giannoni; poi ricordiamo la Mostra fotografica del National Geographic e De Agostini Libri “Abitare il mondo”, presso il Salone dell’Arengo dal 17 dicembre 2015 al 3 gennaio 2016, ingresso libero, con gli orari di apertura della Galleria Giannoni; inoltre appunto prosegue la Mostra in collaborazione con la Biblioteca Civica Negroni in occasione dei 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri “E quindi uscimmo a riveder le stelle. Un viaggio di 750 anni tra arte e letteratura”, nella Galleria d’Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni fino al 24 dicembre 2015, ingresso a pagamento (€ 5 intero, € 3 ridotto per gruppi superiori alle 10 persone, under 18 e over 65, gratuito scuole e disabili) con gli orari di apertura della Galleria Giannoni.
Inoltre, verrà organizzata una Festa di Natale con numeri di giocoleria, acrobatica e clowneria “DimiDimitri Xmas Show” a cura della Scuola di Circo e Teatro Dimidimitri, presso il Cortile del Broletto, domenica 20 dicembre 2015 dalle ore 15, ingresso libero e merenda per tutti i partecipanti.

Un altro dei temi forti del periodo natalizio è quello della solidarietà. Sono numerosi gli appuntamenti anche su questo fronte che si concentreranno presso il Mercatino della Solidarietà. Il Mercatino aprirà, in orario continuato dall’8 al 13 dicembre dalle 10.30 alle 19.30 e sarà situato nel Salone Borsa (in Via Fratelli Rosselli 6) a Novara. L’inaugurazione è fissata per martedì 8 dicembre alle 11.30.
Dono, generosità e solidarietà sono le parole chiave che definiscono la filosofia del Mercatino della Solidarietà e sono anche quelle che caratterizzano l’attività della Fondazione Comunità del Novarese Onlus. La Fondazione, infatti, da 15 anni affianca le Organizzazioni non profit del territorio, sostenendone i progetti e favorendo l’incontro con nuovi donatori. Le sei giornate prevedono un ricco calendario di incontri: alcuni adatti a tutti i pubblici ed altri che affronteranno temi più specifici. Si tratterà di convegni, riflessioni, proposte, dimostrazioni pubbliche (tra le quali Pompieropoli curata dai Vigili del Fuoco) e cori (per il programma completo leggi qui Mercatino della Solidarietà 2015)
Tutti i giorni rimarrà anche allestita la mostra “Novaresi negli scatti d’epoca”, ideata dall’associazione Nuares.it e nata con lo scopo di creare un Atlante digitale della vita dei novaresi, attraverso le foto contenute nei loro archivi di famiglia. L’ingresso al Mercatino della Solidarietà, in tutti i suoi appuntamenti, è libero e gratuito al pubblico.

Da sottolineare nel corso del mese di dicembre anche la ricchissima programmazione del Teatro Coccia. Questa settimana giovedì 3 dicembre alle 20.30 la prima assoluta dell’opera “La Paura” ispirata all’omonimo racconto di Federico De Roberto, scritta da Orazio Sciortino, su libretto di Alberto Mattioli, per la regia di Simona Marchini. L’opera è inserita nel programma ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della prima Guerra Mondiale a cura della Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’iniziativa fa parte delle azioni della Fondazione Teatro Coccia per il progetto “Cultura e Aree Urbane – Sistema culturale e Casa Bossi” (biglietti dai 15 ai 30 euro). Seguirà il 4 dicembre l’esibizione dell’Orchestra da camera Città di Ravenna (ore 21) e, nel fine settimana “Il Berretto a Sonagli” (ore 21 sabato ed ore 16 domenica) di Pirandello per la stagione di prosa. Poi un’altra serie di spettacoli fino ad arrivare al consueto Gran Galà di Capodanno il 31 dicembre alle 22.30 e il 1° gennaio alle 16: si tratta di “My fair lady”, uno dei più famosi musical della storia dello spettacolo messo in scena dalla Compagna di Corrado Abbati (prezzi da 30 a 60 euro).

v.s.