Altro

Nominati i nuovi direttori degli uffici della Curia diocesana

Nominati i nuovi direttori degli uffici della Curia diocesana
Altro Novara, 13 Luglio 2016 ore 22:20

NOVARA - Nella giornata di mercoledì 13 luglio, il vicario generale della diocesi di Novara, monsignor Fausto Cossalter, durante un incontro con collaboratori e responsabili degli uffici ha comunicato le nomine - decise da monsignor Franco Giulio Brambilla – dei nuovi direttori della Curia diocesana.
Queste nomine, così come quelle dei vicari episcopali per il territorio dei nuovi vicariati fatte tre settimane fa, rientrano nel quadro del percorso di concretizzazione delle scelte volute dal XXI Sinodo diocesano, che ha concluso la sua prima parte – quella del discernimento e della progettazione – ed è entrato nella seconda: quella della messa in pratica delle novità durante il prossimo anno, in cui il Sinodo sarà applicato “ad experimentum”.E tra le novità c’è proprio il ripensamento della Curia diocesana, che non vede solo un ricambio dei vertici, ma una completa riorganizzazione della struttura nel segno di una semplificazione e di una razionalizzazione, con gli uffici che passano da 22 a 13.
«E’ significativo che il cambiamento parta proprio dalla Curia: che i primi a mettersi in gioco siano i collaboratori più vicini al vescovo. Non si può chiedere alle comunità di cambiare, se non siamo capaci di farlo per primi. L’obiettivo che ci ha dato il Sinodo è quello di fare della Curia non un soggetto di pastorale, ma uno strumento al servizio della Chiesa, a partire dalla nuove Unità pastorali missionarie. La parola d’ordine dovrà essere sinodalità. Il Sinodo mostra la rotta da seguire non solo nei contenuti, ma anche nello stile. La partecipazione, la corresponsabilità, la collegialità non dovranno essere solo parole, ma rappresentare lo stile concreto del lavoro della Curia. Così come dell’intero lavoro pastorale della nostra Chiesa», spiega il vicario generale mons. Fausto Cossalter.
Ecco, dunque, i nuovi direttori nominati dal vescovo per il prossimo quinquennio, che entreranno in carica a partire dal 1° agosto, (gli incaricati ad interim termineranno il mandato prima della conclusione dei cinque anni, in attesa di trovare un sostituto). Ufficio Cancelleria: don Fabrizio Poloni; Archivio Storico Diocesano: don Paolo Milani; Ufficio per le Comunicazioni Sociali: Andrea Gilardoni.Ufficio per il clero: don Gianluigi Cerutti.Ufficio Amministrativo Diocesano: don Renzo Cozzi; Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici e Inventario: arch. Paolo Mira. Ufficio Catechesi e Liturgia: don Flavio Campagnoli; Ufficio per l’Evangelizzazione e il Dialogo: don Brunello Floriani; Ufficio per la Pastorale Giovanile: don Marco Masoni; Vicedirettore: don Riccardo Zaninetti; Ufficio Pastorale per l’Insegnamento della Religione Cattolica (IRC): don Alberto Agnesina ad interim; Ufficio per la Famiglia e la Pastorale Familiare: don Stefano Rocchetti,  Codirettori: i coniugi Margherita e Marco Invernizzi; Ufficio della Caritas Diocesana: don Giorgio Borroni, Vicedirettore: Marco Parisi ad interim; Centro Missionario diocesano: don Giorgio Borroni ad interim.

Durante l’incontro, mons. Cossalter ha anche comunicato anche gli avvicendamenti per altri incarichi diocesani.
Si è rinnovato dal 29 giugno il Consiglio della Stampa Diocesana Novarese srl, giunto a scadenza: presidente dottor Marco Carmine, consiglieri avv. Paola Cappa, dott. Corrado Cusaro, dott. Eugenio Del Boca,  dott. Luciano Locati, don Massimo Martinoli.
Si è rinnovato dal 1 giugno il Consiglio della Casa di Riposo Divina Provvidenza, giunto a scadenza, il quale ha nominato Alessandro De Agostini come nuovo direttore dal 1° luglio.
De Agostini è stato nominato anche  direttore del Centro Sociale Diocesano, a far data dal 1° giugno.

mo.c.

NOVARA - Nella giornata di mercoledì 13 luglio, il vicario generale della diocesi di Novara, monsignor Fausto Cossalter, durante un incontro con collaboratori e responsabili degli uffici ha comunicato le nomine - decise da monsignor Franco Giulio Brambilla – dei nuovi direttori della Curia diocesana.
Queste nomine, così come quelle dei vicari episcopali per il territorio dei nuovi vicariati fatte tre settimane fa, rientrano nel quadro del percorso di concretizzazione delle scelte volute dal XXI Sinodo diocesano, che ha concluso la sua prima parte – quella del discernimento e della progettazione – ed è entrato nella seconda: quella della messa in pratica delle novità durante il prossimo anno, in cui il Sinodo sarà applicato “ad experimentum”.E tra le novità c’è proprio il ripensamento della Curia diocesana, che non vede solo un ricambio dei vertici, ma una completa riorganizzazione della struttura nel segno di una semplificazione e di una razionalizzazione, con gli uffici che passano da 22 a 13.
«E’ significativo che il cambiamento parta proprio dalla Curia: che i primi a mettersi in gioco siano i collaboratori più vicini al vescovo. Non si può chiedere alle comunità di cambiare, se non siamo capaci di farlo per primi. L’obiettivo che ci ha dato il Sinodo è quello di fare della Curia non un soggetto di pastorale, ma uno strumento al servizio della Chiesa, a partire dalla nuove Unità pastorali missionarie. La parola d’ordine dovrà essere sinodalità. Il Sinodo mostra la rotta da seguire non solo nei contenuti, ma anche nello stile. La partecipazione, la corresponsabilità, la collegialità non dovranno essere solo parole, ma rappresentare lo stile concreto del lavoro della Curia. Così come dell’intero lavoro pastorale della nostra Chiesa», spiega il vicario generale mons. Fausto Cossalter.
Ecco, dunque, i nuovi direttori nominati dal vescovo per il prossimo quinquennio, che entreranno in carica a partire dal 1° agosto, (gli incaricati ad interim termineranno il mandato prima della conclusione dei cinque anni, in attesa di trovare un sostituto). Ufficio Cancelleria: don Fabrizio Poloni; Archivio Storico Diocesano: don Paolo Milani; Ufficio per le Comunicazioni Sociali: Andrea Gilardoni.Ufficio per il clero: don Gianluigi Cerutti.Ufficio Amministrativo Diocesano: don Renzo Cozzi; Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici e Inventario: arch. Paolo Mira. Ufficio Catechesi e Liturgia: don Flavio Campagnoli; Ufficio per l’Evangelizzazione e il Dialogo: don Brunello Floriani; Ufficio per la Pastorale Giovanile: don Marco Masoni; Vicedirettore: don Riccardo Zaninetti; Ufficio Pastorale per l’Insegnamento della Religione Cattolica (IRC): don Alberto Agnesina ad interim; Ufficio per la Famiglia e la Pastorale Familiare: don Stefano Rocchetti,  Codirettori: i coniugi Margherita e Marco Invernizzi; Ufficio della Caritas Diocesana: don Giorgio Borroni, Vicedirettore: Marco Parisi ad interim; Centro Missionario diocesano: don Giorgio Borroni ad interim.

Durante l’incontro, mons. Cossalter ha anche comunicato anche gli avvicendamenti per altri incarichi diocesani.
Si è rinnovato dal 29 giugno il Consiglio della Stampa Diocesana Novarese srl, giunto a scadenza: presidente dottor Marco Carmine, consiglieri avv. Paola Cappa, dott. Corrado Cusaro, dott. Eugenio Del Boca,  dott. Luciano Locati, don Massimo Martinoli.
Si è rinnovato dal 1 giugno il Consiglio della Casa di Riposo Divina Provvidenza, giunto a scadenza, il quale ha nominato Alessandro De Agostini come nuovo direttore dal 1° luglio.
De Agostini è stato nominato anche  direttore del Centro Sociale Diocesano, a far data dal 1° giugno.

mo.c.

Seguici sui nostri canali