Novara diventa a pagamento

Novara diventa a pagamento
Altro 02 Febbraio 2015 ore 14:02

NOVARA - Parte oggi (dopo lo slittamento della iniziale data del 19 gennaio), in un crescendo di polemiche, il nuovo Piano della sosta e della mobilità urbana sostenibile e accessibile (Musa). Ma appunto polemiche e proteste a parte, ecco una sorta di vademecum per adeguarsi (ed evitare così multe e sanzioni).TARIFFE A, B, CIl pagamento è attivo da lunedì a sabato, con esclusione delle festività infrasettimanali, dalle 8 alle 20. Per le zone (vedi mappa) a tariffa A è prevista la gratuità nella fascia oraria dalle 13.01 alle 14. Nelle zone a tariffa B e C sono stabiliti importi massimi giornalieri. Al sistema tariffario generale fanno eccezione i parcheggi di servizio al Mercato Coperto di Viale Dante.

PER L’OSPEDALE

A favore di particolari categorie di utenti individuati dall’ospedale “Maggiore”, che debbono trattenersi in nosocomio per periodi superiori alle due ore, sono previste tariffe agevolate di € 2,50 per tutto il periodo della sosta nel parcheggio P8 di viale Turati, nei giorni feriali dal lunedì al sabato con ingressi dalle 8 alle 15. Nelle restanti ore la sosta è prevista alle tariffe di zona. Le autorizzazioni sono rilasciate dal “Maggiore”.

DISABILI

Hanno diritto alla sosta gratuita nei posti riservati e nelle aree di sosta a pagamento presenti su tutto il Piano sosta, con esclusione delle aree di sosta regolamentate con impianti a barriera. MOTOI motocicli hanno diritto alla sosta gratuita negli stalli a loro riservati. Nel caso di sosta su uno stallo a pagamento ogni motociclo è tenuto al pagamento della tariffa vigente mediante la funzione di inserimento della targa abilitata su tutti i parcometri.

ABBONAMENTI

Si distinguono in ordinari  e per i residenti. Abbonamenti ordinari: sono acquistabili solo per le zone a tariffa B e C. La zona a tariffa B+C costa 450 euro (annuale), 250 (semestrale), 45 (mensile), quella solo C 300, 165 e 30 euro. Gli abbonamenti per la zona B sono validi anche nella zona C. Per le zone a tariffa A sono disponibili esclusivamente abbonamenti riservati ai residenti. Specifica il Comune: “L’abbonamento non dà diritto alla riserva del posto auto, bensì alla possibilità di sosta negli stalli disponibili”. I residenti nel Comune di Novara proprietari di veicolo a trazione elettrica o a metano hanno diritto, invece, ad un abbonamento annuale gratuito.Abbonamenti residenti: i residenti nelle aree di sosta a pagamento che non dispongono di box o posto auto in numero sufficiente, hanno diritto ad un abbonamento annuale gratuito, limitatamente ad un veicolo per ciascuna unità abitativa. La zona nella quale è applicato il nuovo sistema della sosta è stata suddivisa in cinque settori. Ciascun abbonamento gratuito è valido per la sosta negli stalli del settore di residenza (da 1 a 5). Sono escluse dall’utilizzo degli abbonamenti gratuiti per residenti le seguenti aree: via Solaroli, largo Colonna, largo Bellini, piazza Martiri della Libertà, largo Costituente, baluardo Quintino Sella, via Morera 1° tratto, viale XX Settembre lato di settentrione, baluardo Lamarmora (da corso Cavallotti a via Perrone-Gatti), corso Garibaldi, corso della Vittoria (tratto centro), corso Mazzini, via Andrea Costa. Per una seconda auto successiva alla prima per la quale è stato rilasciato un abbonamento gratuito, è possibile l’acquisto di un abbonamento a tariffa scontata: zone a Tariffa A 30 euro (mensile), 165 (semestrale) e 300 (annuale); zone a Tariffa B 20, 110 e 200; zone a tariffa C 10, 55 e100. Per la terza o ulteriori auto è possibile acquistare un abbonamento ordinario.Residenti in centro storico: l’attuale organizzazione della sosta nell’area del centro storico attraverso l’individuazione di stalli contrassegnati dal simbolo R1, R2, R3, R4 con l’entrata  in vigore del nuovo Piano sosta sarà abrogata. Le autorizzazioni Ztl, Ztl+R o R per i residenti in centro storico sprovvisti di posto auto o box fino al 28 febbraio rimangono valide. Il pass di accesso o sosta con scadenza al 31 dicembre 2014 rimane automaticamente prorogato fino al 31 marzo 2015. I veicoli autorizzati potranno sostare gratuitamente esponendo i permessi secondo la seguente equivalenza: autorizzazioni tipo R1 = Settore 1+4+5: autorizzazioni tipo R2 e R4 = Settore ; autorizzazioni tipo R3 = Settore 3. Entro il 28 febbraio 2015 i titolari di queste autorizzazioni dovranno recarsi allo sportello Musa per convertirle in nuovi abbonamenti per residenti. A partire dal 1 aprile 2015, i posti R saranno ridotti e assegnati a residenti attraverso una graduatoria delle domande pervenute entro e non oltre il giorno 28 febbraio 2015. Siamo nell’ordine di circa 1400 posti previsti.Abbonamenti speciali sono previsti nella struttura di via Solferino, per artigiani e/o manutentori che hanno esigenze lavorative nel Piano di sosta e per chi svolge attività ubicate nelle zone a pagamento con tariffa B e C che non dispongano di posto auto o box, oltre ai titolari di abbonamenti ferroviario. Per informazioni rivolgersi allo Sportello Musa in largo Costituente.

NAVETTA IN CENTRO

Parte anche il servizio “Navetta in Centro”, che, stando al Comune, dovrebbe «semplificare la vita ai cittadini». Sono stati acquistati due mezzi a gasolio ecologico che possono trasportare 22 persone e che girano per le strade del centro e per i baluardi. Per coloro che parcheggiano nelle strisce blu la navetta è gratis, altrimenti il biglietto è di 65 centesimi. E’ possibile anche  l’abbonamento mensile a 12 euro.  Non resta che consultare la mappa. Il percorso completo della Navetta dura tra i 18 e i 20 minuti. La prima corsa è fissata alle 7,30 del mattino, l’ultima è alle 20. Le corse avranno una frequenza di 12 minuti, Le fermate: Corso Cavallotti (Angolo delle Ore), baluardo Lamarmora (Tribunale, Magistrali, via Passalacqua), corso Mazzini, via Dominioni, largo Bellini (Ospedale Maggiore), viale Buonarroti, via Biglieri, viale Dante (Mercato coperto, Clinica S. Gaudenzio), via Solferino, piazza Cavour, corso Cavallotti (Angolo delle Ore).

p.v.

Per tutte le altre notizie sul Musa leggi il Corriere di Novara di lunedì 2 febbraio 2015

NOVARA - Parte oggi (dopo lo slittamento della iniziale data del 19 gennaio), in un crescendo di polemiche, il nuovo Piano della sosta e della mobilità urbana sostenibile e accessibile (Musa). Ma appunto polemiche e proteste a parte, ecco una sorta di vademecum per adeguarsi (ed evitare così multe e sanzioni).TARIFFE A, B, CIl pagamento è attivo da lunedì a sabato, con esclusione delle festività infrasettimanali, dalle 8 alle 20. Per le zone (vedi mappa) a tariffa A è prevista la gratuità nella fascia oraria dalle 13.01 alle 14. Nelle zone a tariffa B e C sono stabiliti importi massimi giornalieri. Al sistema tariffario generale fanno eccezione i parcheggi di servizio al Mercato Coperto di Viale Dante.

PER L’OSPEDALE

A favore di particolari categorie di utenti individuati dall’ospedale “Maggiore”, che debbono trattenersi in nosocomio per periodi superiori alle due ore, sono previste tariffe agevolate di € 2,50 per tutto il periodo della sosta nel parcheggio P8 di viale Turati, nei giorni feriali dal lunedì al sabato con ingressi dalle 8 alle 15. Nelle restanti ore la sosta è prevista alle tariffe di zona. Le autorizzazioni sono rilasciate dal “Maggiore”.

DISABILI

Hanno diritto alla sosta gratuita nei posti riservati e nelle aree di sosta a pagamento presenti su tutto il Piano sosta, con esclusione delle aree di sosta regolamentate con impianti a barriera. MOTOI motocicli hanno diritto alla sosta gratuita negli stalli a loro riservati. Nel caso di sosta su uno stallo a pagamento ogni motociclo è tenuto al pagamento della tariffa vigente mediante la funzione di inserimento della targa abilitata su tutti i parcometri.

ABBONAMENTI

Si distinguono in ordinari  e per i residenti. Abbonamenti ordinari: sono acquistabili solo per le zone a tariffa B e C. La zona a tariffa B+C costa 450 euro (annuale), 250 (semestrale), 45 (mensile), quella solo C 300, 165 e 30 euro. Gli abbonamenti per la zona B sono validi anche nella zona C. Per le zone a tariffa A sono disponibili esclusivamente abbonamenti riservati ai residenti. Specifica il Comune: “L’abbonamento non dà diritto alla riserva del posto auto, bensì alla possibilità di sosta negli stalli disponibili”. I residenti nel Comune di Novara proprietari di veicolo a trazione elettrica o a metano hanno diritto, invece, ad un abbonamento annuale gratuito.Abbonamenti residenti: i residenti nelle aree di sosta a pagamento che non dispongono di box o posto auto in numero sufficiente, hanno diritto ad un abbonamento annuale gratuito, limitatamente ad un veicolo per ciascuna unità abitativa. La zona nella quale è applicato il nuovo sistema della sosta è stata suddivisa in cinque settori. Ciascun abbonamento gratuito è valido per la sosta negli stalli del settore di residenza (da 1 a 5). Sono escluse dall’utilizzo degli abbonamenti gratuiti per residenti le seguenti aree: via Solaroli, largo Colonna, largo Bellini, piazza Martiri della Libertà, largo Costituente, baluardo Quintino Sella, via Morera 1° tratto, viale XX Settembre lato di settentrione, baluardo Lamarmora (da corso Cavallotti a via Perrone-Gatti), corso Garibaldi, corso della Vittoria (tratto centro), corso Mazzini, via Andrea Costa. Per una seconda auto successiva alla prima per la quale è stato rilasciato un abbonamento gratuito, è possibile l’acquisto di un abbonamento a tariffa scontata: zone a Tariffa A 30 euro (mensile), 165 (semestrale) e 300 (annuale); zone a Tariffa B 20, 110 e 200; zone a tariffa C 10, 55 e100. Per la terza o ulteriori auto è possibile acquistare un abbonamento ordinario.Residenti in centro storico: l’attuale organizzazione della sosta nell’area del centro storico attraverso l’individuazione di stalli contrassegnati dal simbolo R1, R2, R3, R4 con l’entrata  in vigore del nuovo Piano sosta sarà abrogata. Le autorizzazioni Ztl, Ztl+R o R per i residenti in centro storico sprovvisti di posto auto o box fino al 28 febbraio rimangono valide. Il pass di accesso o sosta con scadenza al 31 dicembre 2014 rimane automaticamente prorogato fino al 31 marzo 2015. I veicoli autorizzati potranno sostare gratuitamente esponendo i permessi secondo la seguente equivalenza: autorizzazioni tipo R1 = Settore 1+4+5: autorizzazioni tipo R2 e R4 = Settore ; autorizzazioni tipo R3 = Settore 3. Entro il 28 febbraio 2015 i titolari di queste autorizzazioni dovranno recarsi allo sportello Musa per convertirle in nuovi abbonamenti per residenti. A partire dal 1 aprile 2015, i posti R saranno ridotti e assegnati a residenti attraverso una graduatoria delle domande pervenute entro e non oltre il giorno 28 febbraio 2015. Siamo nell’ordine di circa 1400 posti previsti.Abbonamenti speciali sono previsti nella struttura di via Solferino, per artigiani e/o manutentori che hanno esigenze lavorative nel Piano di sosta e per chi svolge attività ubicate nelle zone a pagamento con tariffa B e C che non dispongano di posto auto o box, oltre ai titolari di abbonamenti ferroviario. Per informazioni rivolgersi allo Sportello Musa in largo Costituente.

NAVETTA IN CENTRO

Parte anche il servizio “Navetta in Centro”, che, stando al Comune, dovrebbe «semplificare la vita ai cittadini». Sono stati acquistati due mezzi a gasolio ecologico che possono trasportare 22 persone e che girano per le strade del centro e per i baluardi. Per coloro che parcheggiano nelle strisce blu la navetta è gratis, altrimenti il biglietto è di 65 centesimi. E’ possibile anche  l’abbonamento mensile a 12 euro.  Non resta che consultare la mappa. Il percorso completo della Navetta dura tra i 18 e i 20 minuti. La prima corsa è fissata alle 7,30 del mattino, l’ultima è alle 20. Le corse avranno una frequenza di 12 minuti, Le fermate: Corso Cavallotti (Angolo delle Ore), baluardo Lamarmora (Tribunale, Magistrali, via Passalacqua), corso Mazzini, via Dominioni, largo Bellini (Ospedale Maggiore), viale Buonarroti, via Biglieri, viale Dante (Mercato coperto, Clinica S. Gaudenzio), via Solferino, piazza Cavour, corso Cavallotti (Angolo delle Ore).

>>> CLICCA E SCARICA IL FILE PDF DELLA MAPPA DEI PARCHEGGI: musa_mappa.pdf

p.v.

Per tutte le altre notizie sul Musa leggi il Corriere di Novara di lunedì 2 febbraio 2015