Altro

Nuove farmacie a Novara (e Galliate)

Nuove farmacie a Novara (e Galliate)
Altro 02 Novembre 2015 ore 09:42

NOVARA – Apriranno presto a Novara cinque nuove farmacie: i nuovi titolari che avevano partecipato al concorso del 2012 e ai quali sono state assegnate le nuove sedi si sono trovati al bistrot di Cannavacciuolo in centro per conoscersi e fare il punto della situazione. Come ci ha spiegato Antonio Grappone “abbiamo aspettato tre anni e finalmente nel giugno 2015 è partito l’iter che porterà all’apertura delle farmacie entro la fine di quest’anno. Bisogna infatti aprire entro 180 giorni dall’accettazione della propria sede”. Il dottor Grappone aprirà la farmacia a Sant’Agabio insieme a Laura Cavaliere e Giulio Fedele, si chiamerà “Farmacia dell’Ariotta” e troverà posto nella parte commerciale del complesso sportivo del Terdoppio (per intenderci dove si trova anche il MacDonald’s). Sara Rigazio e Maura Rastellino avrebbero la sede di Santa Rita ma non avendo trovato i locali adatti, apriranno la loro “Farmacia Novara” in via Fara dentro la Coop: “Questo ci dispiace perché la popolazione di Santa Rita è molto tempo che chiede l’installazione di una farmacia, ma purtroppo non sarà possibile”. Viviana Vaccaro e Daniela Masciello apriranno a Veveri la loro farmacia “Elisir” dove un tempo c’era il negozio di divani. Erano presenti anche tre farmaciste che apriranno a Galliate, nella zona del centro commerciale Il Gallo, la farmacia “La Torre”. Loro sono Tatiana Martelli, Maddalena Proverbio e Federica Varsaldi. La sede di Vignale a Novara non è stata accettata da chi ha avuto l’assegnazione, mentre quella di San Paolo sarebbe stata assegnata a un gruppo di farmacisti di Milano. Una volta ottenuta l’assegnazione tutti i nuovi titolari si sono messi al lavoro per trovare i locali adatti secondo la pianta organica loro assegnata (inoltre la nuova farmacia deve essere ad almeno 200 metri da un’altra già esistente).
“Abbiamo voglia di lavorare – spiega ancora Grappone – e non vogliamo dare fastidio a nessuno. Siamo tutti ex dipendenti di farmacie, che hanno fatto la loro esperienza e per i quali si apre un nuovo ciclo professionale. D’altronde cono 50 anni che a Novara non apre una farmacia. L’ultima che è stata aperta per concorso è quella di San Rocco”.

Valentina Sarmenghi

NOVARA – Apriranno presto a Novara cinque nuove farmacie: i nuovi titolari che avevano partecipato al concorso del 2012 e ai quali sono state assegnate le nuove sedi si sono trovati al bistrot di Cannavacciuolo in centro per conoscersi e fare il punto della situazione. Come ci ha spiegato Antonio Grappone “abbiamo aspettato tre anni e finalmente nel giugno 2015 è partito l’iter che porterà all’apertura delle farmacie entro la fine di quest’anno. Bisogna infatti aprire entro 180 giorni dall’accettazione della propria sede”. Il dottor Grappone aprirà la farmacia a Sant’Agabio insieme a Laura Cavaliere e Giulio Fedele, si chiamerà “Farmacia dell’Ariotta” e troverà posto nella parte commerciale del complesso sportivo del Terdoppio (per intenderci dove si trova anche il MacDonald’s). Sara Rigazio e Maura Rastellino avrebbero la sede di Santa Rita ma non avendo trovato i locali adatti, apriranno la loro “Farmacia Novara” in via Fara dentro la Coop: “Questo ci dispiace perché la popolazione di Santa Rita è molto tempo che chiede l’installazione di una farmacia, ma purtroppo non sarà possibile”. Viviana Vaccaro e Daniela Masciello apriranno a Veveri la loro farmacia “Elisir” dove un tempo c’era il negozio di divani. Erano presenti anche tre farmaciste che apriranno a Galliate, nella zona del centro commerciale Il Gallo, la farmacia “La Torre”. Loro sono Tatiana Martelli, Maddalena Proverbio e Federica Varsaldi. La sede di Vignale a Novara non è stata accettata da chi ha avuto l’assegnazione, mentre quella di San Paolo sarebbe stata assegnata a un gruppo di farmacisti di Milano. Una volta ottenuta l’assegnazione tutti i nuovi titolari si sono messi al lavoro per trovare i locali adatti secondo la pianta organica loro assegnata (inoltre la nuova farmacia deve essere ad almeno 200 metri da un’altra già esistente).
“Abbiamo voglia di lavorare – spiega ancora Grappone – e non vogliamo dare fastidio a nessuno. Siamo tutti ex dipendenti di farmacie, che hanno fatto la loro esperienza e per i quali si apre un nuovo ciclo professionale. D’altronde cono 50 anni che a Novara non apre una farmacia. L’ultima che è stata aperta per concorso è quella di San Rocco”.

Valentina Sarmenghi