Altro

Nuovi libri per il reparto di Pediatria dell'Ospedale Maggiore

Nuovi libri per il reparto di Pediatria dell'Ospedale Maggiore
Altro 24 Dicembre 2015 ore 12:28
NOVARA - Il sindaco di Novara Andrea Ballarè, con l'assessore Margherita Patti hanno consegnato ieri mattina alla biblioteca della sezione scolastica del reparto di pediatria dell'Ospedale Maggiore di Novara una dotazione di libri per ragazzi raccolti dall'associazione "Spunti Creativi" presieduta da Alfredo Ghidelli nell'ambito del progetto "Costruiamo con i libri" sostenuto dall'assessorato all'istruzione del Comune.

Alla iniziativa ha partecipato, con il personale del reparto e le insegnanti della sezione scolastica, il direttore generale dell'A.O.U. "Maggiore della Carità", Mario Minola. Il direttore ha ricordato come il rapporto dell'Ospedale con l'amministrazione comunale e le organizzazioni di volontariato abbia contribuito in questi ultimi anni a superare l'idea della struttura sanitaria chiusa in se stessa ed "impermeabile" alla realtà circostante. Proprio il sostegno economico del volontariato ha consentito recentemente di realizzare i nuovi spazi recentemente inaugurati che ospitano l'oncologia pediatrica e la neuropsichiatria infantile.

Il sindaco Andrea Ballarè sottolineando l'importanza del lavoro che i medici, il personale infermieristico e le insegnanti della sezione scolastica operante nel reparto svolgono a vantaggio dei bambini, ha voluto ribadire come la realizzazione della Città della Salute consentirà di avere a disposizione spazi adeguati, moderni e di alta qualità anche architettonica in modo particolare per un reparto "speciale" come è la pediatria.

NOVARA - Il sindaco di Novara Andrea Ballarè, con l'assessore Margherita Patti hanno consegnato ieri mattina alla biblioteca della sezione scolastica del reparto di pediatria dell'Ospedale Maggiore di Novara una dotazione di libri per ragazzi raccolti dall'associazione "Spunti Creativi" presieduta da Alfredo Ghidelli nell'ambito del progetto "Costruiamo con i libri" sostenuto dall'assessorato all'istruzione del Comune.

Alla iniziativa ha partecipato, con il personale del reparto e le insegnanti della sezione scolastica, il direttore generale dell'A.O.U. "Maggiore della Carità", Mario Minola. Il direttore ha ricordato come il rapporto dell'Ospedale con l'amministrazione comunale e le organizzazioni di volontariato abbia contribuito in questi ultimi anni a superare l'idea della struttura sanitaria chiusa in se stessa ed "impermeabile" alla realtà circostante. Proprio il sostegno economico del volontariato ha consentito recentemente di realizzare i nuovi spazi recentemente inaugurati che ospitano l'oncologia pediatrica e la neuropsichiatria infantile.

Il sindaco Andrea Ballarè sottolineando l'importanza del lavoro che i medici, il personale infermieristico e le insegnanti della sezione scolastica operante nel reparto svolgono a vantaggio dei bambini, ha voluto ribadire come la realizzazione della Città della Salute consentirà di avere a disposizione spazi adeguati, moderni e di alta qualità anche architettonica in modo particolare per un reparto "speciale" come è la pediatria.

v.s.