Nuovo presidente per l’Avo Novara: è Danila Finzi

Nuovo presidente per l’Avo Novara: è Danila Finzi
Altro 18 Aprile 2016 ore 18:16

NOVARA - Assemblea ordinaria dell’Associazione volontari ospedalieri (Avo) di Novara nell’aula Magna dell’ospedale. Una realtà a fianco dei malati da più di 35 anni. Un’assemblea che, per la prima volta, vede l’assenza di uno dei fondatori dell’associazione e suo presidente, Vittorio Pernechele, recentemente scomparso. L’assemblea si è aperta proprio con un suo ricordo. I volontari hanno riferito della sua instancabile generosità e del suo esempio positivo. E’ stata quindi analizzata l’attività svolta nel 2015, con le 23.000 ore prestate in modo del tutto gratuito dai “camici azzurri” nei reparti dell’ospedale, così come l’avvio della presenza Avo nel reparto di psichiatria e il consolidamento dell’attività di lettura nelle case di riposo. 

A seguire il programma 2016, con la relazione finanziaria, la discussione e l’approvazione delle relazioni e del bilancio (consuntivo 2015 e preventivo 2016). E’ stato anche presentato il nuovo Consiglio esecutivo dell’associazione: presidente, che succede a Pernechele, Danila Finzi (prima sua vice), vice presidente Delio Raiteri, consiglieri Patrizia Carrera, Maddalena Cornalba, Maria Rita Da Silva, Susanna Frigonara, Silvana Pasquali, Maria Angela Pollo e Valentino Squeo.

«Il ruolo del volontario è cercare di capire cosa ha bisogno il malato: la parola di conforto, l’ascolto o, semplicemente, la presenza silenziosa nei momenti di malattia e solitudine», ha sottolineato la neo presidente Finzi. Il corso di formazione di base, fondamentale strumento per preparare in modo idoneo i nuovi volontari all’ingresso in corsia, si svolgerà anche quest’anno nel mese di ottobre. Seguirà il tirocinio con volontari esperti in qualità di tutor. Per informazioni e iscrizioni: via San Gaudenzio 11, tel. 0321 1816911; lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12; corso Mazzini 18 (Ospedale Maggiore di fronte al CUP); tel. 0321 3733465 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. mail: info@avonovara.it   sito web: www.avonovara.it.

mo.c.


NOVARA - Assemblea ordinaria dell’Associazione volontari ospedalieri (Avo) di Novara nell’aula Magna dell’ospedale. Una realtà a fianco dei malati da più di 35 anni. Un’assemblea che, per la prima volta, vede l’assenza di uno dei fondatori dell’associazione e suo presidente, Vittorio Pernechele, recentemente scomparso. L’assemblea si è aperta proprio con un suo ricordo. I volontari hanno riferito della sua instancabile generosità e del suo esempio positivo. E’ stata quindi analizzata l’attività svolta nel 2015, con le 23.000 ore prestate in modo del tutto gratuito dai “camici azzurri” nei reparti dell’ospedale, così come l’avvio della presenza Avo nel reparto di psichiatria e il consolidamento dell’attività di lettura nelle case di riposo. 

A seguire il programma 2016, con la relazione finanziaria, la discussione e l’approvazione delle relazioni e del bilancio (consuntivo 2015 e preventivo 2016). E’ stato anche presentato il nuovo Consiglio esecutivo dell’associazione: presidente, che succede a Pernechele, Danila Finzi (prima sua vice), vice presidente Delio Raiteri, consiglieri Patrizia Carrera, Maddalena Cornalba, Maria Rita Da Silva, Susanna Frigonara, Silvana Pasquali, Maria Angela Pollo e Valentino Squeo.

«Il ruolo del volontario è cercare di capire cosa ha bisogno il malato: la parola di conforto, l’ascolto o, semplicemente, la presenza silenziosa nei momenti di malattia e solitudine», ha sottolineato la neo presidente Finzi. Il corso di formazione di base, fondamentale strumento per preparare in modo idoneo i nuovi volontari all’ingresso in corsia, si svolgerà anche quest’anno nel mese di ottobre. Seguirà il tirocinio con volontari esperti in qualità di tutor. Per informazioni e iscrizioni: via San Gaudenzio 11, tel. 0321 1816911; lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12; corso Mazzini 18 (Ospedale Maggiore di fronte al CUP); tel. 0321 3733465 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. mail: info@avonovara.it   sito web: www.avonovara.it.

mo.c.