Nuovo romanzo per Isa Voi, un libro per l’infanzia di grande impatto

Nuovo romanzo per Isa Voi, un libro per l’infanzia di grande impatto
Altro 30 Agosto 2015 ore 17:17

NOVARA - Nuovo romanzo per la scrittrice e blogger novarese Isa Voi, già autrice nel 2009 di “Domani” e nel 2012 di “Il cuore che non c’è” (edizioni Cinquemarzo), volume, quest’ultimo, che parla di una bimba scomparsa nel nulla e del dolore e della speranza di chi la ama e aspetta che possa tornare.

L’autrice, che è anche insegnante, coordinatrice e pubblicista freelance, ha recentemente dato alle stampe il suo terzo romanzo, il libro per l'infanzia “Tutta colpa di un libro” (Lepisma edizioni-2015). Un volume ben leggibile e molto intenso, dove tutto parte da un dono: un libro molto particolare, un libro che è magico e dà vita a una grande ed entusiasmante avventura.

Protagonista del romanzo è Giovanni, un bambino molto contento del fatto che finalmente sia giunto il giorno del suo compleanno. Aspetta, infatti, di trovare, tra i tanti regali di amici e parenti, una cassetta del suo cartone animato preferito. Rimarrà, invece, molto deluso, soprattutto quando vedrà che la sua amica del cuore, Maria, gli ha donato un pacchetto, che, sfogliato, non contiene il suo cartone animato preferito, tutt’altro: all’interno c’è un libro. Cosa ne farà? Proprio lui che non ha “tempo da perdere” leggendo, perché troppo impegnato a guardare la tv e a giocare con la playstation! L'unico regalo gradito è il televisore che mamma e papà gli hanno comprato per poter vedere i suoi programmi preferiti comodamente in qualsiasi momento del giorno.

Ma a sera tardi… succede qualcosa di particolare, di magico. Prima di dormire, infatti, Giovanni è catturato dalla strana copertina del libro dell’amica: l'immagine ritrae un ragazzo e una ragazza che cercano di scappare da un castello. Guarda così il disegno da vicino per capire meglio, sempre più da vicino, sempre di più... quando, improvvisamente, viene travolto da un vortice misterioso e potente in cui viaggiano mostri, streghe, puffi.

Giovanni cade in un lungo sonno e quando si risveglia si ritrova in una prigione medievale. Qui ha inizio la sua incredibile avventura, che lo porterà a conoscere molti aspetti dell'epoca medievale (storici e di vita comune) e alcune persone che lasceranno il segno nella sua anima, come il vecchio Socrates, che lo aiuterà nella ricerca della principessa del castello, costretta a sposare un acido principe. Giovanni scopre con sorpresa che la dama è molto simile alla sua amica Maria e farà di tutto per liberarla. Ci riuscirà? E come ci riuscirà?

Tra mille avventure, ricerche e corse il ragazzino scoprirà lungo il suo viaggio le “piccole” cose della vita, che, per tanto tempo, aveva ignorato e sottovalutato, riscoprendone finalmente il valore. Soprattutto riscoprirà l'amicizia, un regalo che nessuna tv, nessun videogioco potrà mai sostituire.

Isa Voi è vincitrice dei premi letterari “Un tema per Salvo D'Acquisto”, “Bruno Chimirri–Parole nel vento” (letteratura per l'infanzia) e “Una fiaba per sorridere, una fiaba per commuoversi” (con il racconto “Sognavo un paese speciale”). Collabora con alcune testate giornalistiche e cura il suo blog di cultura, didattica, cronaca, cinema, libri e interviste: Le rubriche di Isa Voi (http://isa-voi.blogspot.it/).

Monica Curino


NOVARA - Nuovo romanzo per la scrittrice e blogger novarese Isa Voi, già autrice nel 2009 di “Domani” e nel 2012 di “Il cuore che non c’è” (edizioni Cinquemarzo), volume, quest’ultimo, che parla di una bimba scomparsa nel nulla e del dolore e della speranza di chi la ama e aspetta che possa tornare.

L’autrice, che è anche insegnante, coordinatrice e pubblicista freelance, ha recentemente dato alle stampe il suo terzo romanzo, il libro per l'infanzia “Tutta colpa di un libro” (Lepisma edizioni-2015). Un volume ben leggibile e molto intenso, dove tutto parte da un dono: un libro molto particolare, un libro che è magico e dà vita a una grande ed entusiasmante avventura.

Protagonista del romanzo è Giovanni, un bambino molto contento del fatto che finalmente sia giunto il giorno del suo compleanno. Aspetta, infatti, di trovare, tra i tanti regali di amici e parenti, una cassetta del suo cartone animato preferito. Rimarrà, invece, molto deluso, soprattutto quando vedrà che la sua amica del cuore, Maria, gli ha donato un pacchetto, che, sfogliato, non contiene il suo cartone animato preferito, tutt’altro: all’interno c’è un libro. Cosa ne farà? Proprio lui che non ha “tempo da perdere” leggendo, perché troppo impegnato a guardare la tv e a giocare con la playstation! L'unico regalo gradito è il televisore che mamma e papà gli hanno comprato per poter vedere i suoi programmi preferiti comodamente in qualsiasi momento del giorno.

Ma a sera tardi… succede qualcosa di particolare, di magico. Prima di dormire, infatti, Giovanni è catturato dalla strana copertina del libro dell’amica: l'immagine ritrae un ragazzo e una ragazza che cercano di scappare da un castello. Guarda così il disegno da vicino per capire meglio, sempre più da vicino, sempre di più... quando, improvvisamente, viene travolto da un vortice misterioso e potente in cui viaggiano mostri, streghe, puffi.

Giovanni cade in un lungo sonno e quando si risveglia si ritrova in una prigione medievale. Qui ha inizio la sua incredibile avventura, che lo porterà a conoscere molti aspetti dell'epoca medievale (storici e di vita comune) e alcune persone che lasceranno il segno nella sua anima, come il vecchio Socrates, che lo aiuterà nella ricerca della principessa del castello, costretta a sposare un acido principe. Giovanni scopre con sorpresa che la dama è molto simile alla sua amica Maria e farà di tutto per liberarla. Ci riuscirà? E come ci riuscirà?

Tra mille avventure, ricerche e corse il ragazzino scoprirà lungo il suo viaggio le “piccole” cose della vita, che, per tanto tempo, aveva ignorato e sottovalutato, riscoprendone finalmente il valore. Soprattutto riscoprirà l'amicizia, un regalo che nessuna tv, nessun videogioco potrà mai sostituire.

Isa Voi è vincitrice dei premi letterari “Un tema per Salvo D'Acquisto”, “Bruno Chimirri–Parole nel vento” (letteratura per l'infanzia) e “Una fiaba per sorridere, una fiaba per commuoversi” (con il racconto “Sognavo un paese speciale”). Collabora con alcune testate giornalistiche e cura il suo blog di cultura, didattica, cronaca, cinema, libri e interviste: Le rubriche di Isa Voi (http://isa-voi.blogspot.it/).

Monica Curino