Altro

Oltre mille giovani da tutta la Diocesi per la Veglia delle Palme

Oltre mille giovani da tutta la Diocesi per la Veglia delle Palme
Altro Novara, 19 Marzo 2016 ore 15:49

NOVARA - Sono attesi oltre mille giovani da tutta la diocesi oggi sabato 19 marzo a Novara, dove quest’anno si svolge la Veglia delle Palme, occasione per vivere in diocesi la Giornata mondiale della gioventù. 

Titolo dell’edizione 2016, “Beati i misericordiosi”, che coniuga il tema delle beatitudini - che Papa Francesco ha voluto facesse da filo conduttore tra la Gmg internazionale di Rio de Janeiro del 2013 e quella che si terrà a Cracovia questa estate – con quello dell’Anno Santo Straordinario dedicato alla Misericordia.

Un tema che  verrà svolto aprendo la Veglia con la memoria dei martiri cristiani, uccisi nel testimoniare la fede con parole e opere. Tra questi vi sarà un particolare ricordo della dottoressa Rita Fossaceca, assassinata in Kenya nello scorso autunno. Un’altra donna, anch’essa testimone del Vangelo, sarà tra i testimoni di Misericordia e di vita buona nel Vangelo proposti ai giovani: Daniela Zanetta, a 30 anni dalla morte, per la quale è in corso la causa di beatificazione. A lei è dedicato lo spettacolo “E ti ho detto sì” che si terrà al Broletto alle 17,30.

Il via già dalle 16,30 quando sarà a disposizione dei giovani un percorso giubilare tra Battistero, quadriportico per le confessioni e Porta Santa della Cattedrale. Al Broletto, alle 17,30, sarà rappresentato lo spettacolo “E ti ho detto sì”, dedicato a Daniela Zanetta. Quindi alle 21 il via alla Veglia, presieduta dal vescovo, monsignor Franco Giulio Brambilla, in Duomo.

Monica Curino


NOVARA - Sono attesi oltre mille giovani da tutta la diocesi oggi sabato 19 marzo a Novara, dove quest’anno si svolge la Veglia delle Palme, occasione per vivere in diocesi la Giornata mondiale della gioventù. 

Titolo dell’edizione 2016, “Beati i misericordiosi”, che coniuga il tema delle beatitudini - che Papa Francesco ha voluto facesse da filo conduttore tra la Gmg internazionale di Rio de Janeiro del 2013 e quella che si terrà a Cracovia questa estate – con quello dell’Anno Santo Straordinario dedicato alla Misericordia.

Un tema che  verrà svolto aprendo la Veglia con la memoria dei martiri cristiani, uccisi nel testimoniare la fede con parole e opere. Tra questi vi sarà un particolare ricordo della dottoressa Rita Fossaceca, assassinata in Kenya nello scorso autunno. Un’altra donna, anch’essa testimone del Vangelo, sarà tra i testimoni di Misericordia e di vita buona nel Vangelo proposti ai giovani: Daniela Zanetta, a 30 anni dalla morte, per la quale è in corso la causa di beatificazione. A lei è dedicato lo spettacolo “E ti ho detto sì” che si terrà al Broletto alle 17,30.

Il via già dalle 16,30 quando sarà a disposizione dei giovani un percorso giubilare tra Battistero, quadriportico per le confessioni e Porta Santa della Cattedrale. Al Broletto, alle 17,30, sarà rappresentato lo spettacolo “E ti ho detto sì”, dedicato a Daniela Zanetta. Quindi alle 21 il via alla Veglia, presieduta dal vescovo, monsignor Franco Giulio Brambilla, in Duomo.

Monica Curino


Seguici sui nostri canali