Partiti i lavori alla scuola Don Ponzetto di via Pianca

Partiti i lavori alla scuola Don Ponzetto di via Pianca
Altro 30 Aprile 2015 ore 22:47

NOVARA – Nuovi infissi, pannelli solari, cappotto termico, rifacimento degli impianti termici di produzione calore ed eliminazione dell’amianto dal tetto.
Tutto questo è previsto nel progetto dei lavori che, da qualche giorno e sino al 31 luglio, interesseranno la scuola elementare Don Ponzetto di via Pianca. Oggi, giovedì 30 aprile, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Nicola Fonzo, con i tecnici del Comune, ha illustrato ogni dettaglio del cantiere. Presente anche la dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Bellini (di cui fa parte la Don Ponzetto), Clara Cregno, che ha espresso «soddisfazione per i lavori avviati». Un intervento, tra l’altro, che trasformerà l’istituto scolastico da classe D per il risparmio energetico a classe A.

NOVARA – Nuovi infissi, pannelli solari, cappotto termico, rifacimento degli impianti termici di produzione calore ed eliminazione dell’amianto dal tetto.
Tutto questo è previsto nel progetto dei lavori che, da qualche giorno e sino al 31 luglio, interesseranno la scuola elementare Don Ponzetto di via Pianca. Oggi, giovedì 30 aprile, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Nicola Fonzo, con i tecnici del Comune, ha illustrato ogni dettaglio del cantiere. Presente anche la dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Bellini (di cui fa parte la Don Ponzetto), Clara Cregno, che ha espresso «soddisfazione per i lavori avviati». Un intervento, tra l’altro, che trasformerà l’istituto scolastico da classe D per il risparmio energetico a classe A.
«Abbiamo consegnato il cantiere – ha esordito Fonzo – lo scorso 13 aprile, subito dopo l’approvazione del progetto esecutivo da parte dell’Amministrazione. Gli interventi dovranno essere eseguiti entro la fine di luglio. Il cronoprogramma che abbiamo approntato è stato stabilito con l’obiettivo di non interferire con le attività scolastiche». Si tratta di un progetto che, giunto quarto in un bando della Regione Piemonte, ha ottenuto un finanziamento regionale pari a 411.695 euro dell’importo complessivo, fissato in 700mila euro. Il restante viene messo dal Comune di Novara. I lavori sono stati affidati alla Edilpresta srl di Cerano.
Le opere riguarderanno l’involucro edilizio esterno perimetrale, con la formazione di isolamento a cappotto, riduzione dei ponti termici esistenti e la sostituzione dei serramenti esterni; le coperture, con la rimozione di quelle attuali a una falda con lastre in cemento amianto e rifacimento delle stesse con materiale ecocompatibile e la fornitura e posa di una nuova guaina coibentata; installazione di moduli solari sulla copertura e, quindi, il rifacimento degli impianti termici di produzione calore. «Partiremo – ha spiegato Fonzo – dal tetto, dalla copertura dell’edificio scolastico, che è piuttosto recente, risale, infatti, al 1980».
«La rimozione delle parti in amianto della copertura – ha aggiunto l’assessore – sarà eseguita quando i bambini non sono a scuola, al mattino presto oppure al pomeriggio, mentre il resto dei lavori, non interferendo con l’attività scolastica, si faranno anche durante la loro presenza a scuola». Per tutti gli interventi, come spiegato da Fonzo e dai tecnici, saranno usati prodotti e materiali eco-compatibili e precisamente saranno reciclati, recuperati e/o rinnovabili.

mo.c.