Altro

Partiti i lavori in Oratorio, ci sono i fondi

Partiti i lavori in Oratorio, ci sono i fondi
Altro Basso Novarese, 02 Aprile 2016 ore 13:21

TRECATE - Sono partiti i lavori per la costruzione della struttura polivalente coperta presso l’oratorio “San Giuseppe”. Nelle scorse settimane è stata posata la pavimentazione ed ora dovranno essere realizzate  la copertura e le strutture interne.
L’intervento rientra nel progetto “Pastorale, Sport e Famiglia”, avviato la scorsa estate, che ha già portato alla realizzazione di un nuovo campo di calcio in erba sintetica.
Contestualmente all’avvio dei lavori per la costruzione della struttura coperta, la Parrocchia ha fatto sapere di aver trovato i fondi per coprire la spesa prevista per il progetto (750.000 euro).
«Il percorso verso la realizzazione del progetto “Pastorale, Sport & Famiglia” – spiegano dalla Parrocchia - è passato attraverso la delicata e strategica fase della reperibilità dei fondi. Un budget di costi molto impegnativo (pari a 750.000 euro), a fronte dei quali la Parrocchia di Trecate si è messa in prima linea impiegando fondi propri per 350.000 euro e verificando la fattibilità del ricorso a capitale di debito per completare il fabbisogno totale. È stato quindi stimato il flusso di cassa che la Parrocchia è chiamata a generare per coprire il costo finanziario del progetto. La sostenibilità finanziaria si fonda su alcuni presupposti: la possibilità di dare le strutture sportive (campo da calcio e palestra) in affitto ad esterni, la ripartizione dei lavori in lotti, la ricerca dell’efficienza nei costi di gestione (luce, riscaldamento, manutenzioni) attraverso l’utilizzo di tecnologia di ultima generazione, l’abbattimento dei costi finanziari attraverso la possibilità di ricorrere al debito con una nuova formula che permette di attivare i cittadini come prestatori diretti insieme alla banca (operazione “Terzo Valore” gestita con l’intermediazione di Banca Prossima) permettendo così alla Parrocchia di risparmiare sugli interessi passivi a carico. Questo ultimo punto si è rivelato la carta vincente: la Parrocchia ha scommesso sul gradimento del Progetto da parte dei cittadini e delle famiglie trecatesi. Nei mesi di giugno/luglio 2015 è stata promossa un’indagine informativa presso i trecatesi allo scopo di sondare la sensibilità al Progetto e la propensione ad aderire al prestito finanziario. Tra settembre e dicembre 2015 i volontari hanno attivato uno “sportello” aperto al pubblico per fornire informazioni e assistenza. La risposta dei trecatesi è stata confortante: 120 famiglie si sono rese disponibili a contribuire con i propri risparmi a raggiungere l’obiettivo necessario».
I fondi finora raccolti ammontano a 740.000 euro, di cui: 80.000 euro provenienti da donazioni, 135.000 euro da prestiti a tasso zero, 45.000 euro da prestiti a tasso oneroso (tra 0,5 e 1%), per un totale di 260.000 euro raccolti fra i fedeli trecatesi; cui si aggiungono fondi della parrocchia per 350.000 euro, un mutuo acceso con Banca Prossima per 100mila euro e donazioni da parte di tre grandi aziende del polo chimico di San Martino per 30.000 euro.
«Possiamo dire con sollievo – commentano dalla Parrocchia - di avere completato la copertura economica. Si tratta di un obiettivo intermedio, cui seguirà l’impegno di generare nei prossimi dieci anni cassa sufficiente a restituire il mutuo alla Banca e i prestiti ai cittadini. Questo aspetto impone di tenere alta la soglia di attenzione, ma con la consapevolezza che a piccole tappe il progetto sta proseguendo. Ricordiamo che il progetto “Pastorale, Sport & Famiglia” è stato concepito con l’ambizione di essere finanziariamente auto-sostenibile, quindi la Parrocchia si è moralmente impegnata a restituire il prestito alla banca e ai cittadini senza sottrarre fondi ad altre altrettanto importanti necessità parrocchiali».
Daniela Uglietti

TRECATE - Sono partiti i lavori per la costruzione della struttura polivalente coperta presso l’oratorio “San Giuseppe”. Nelle scorse settimane è stata posata la pavimentazione ed ora dovranno essere realizzate  la copertura e le strutture interne.
L’intervento rientra nel progetto “Pastorale, Sport e Famiglia”, avviato la scorsa estate, che ha già portato alla realizzazione di un nuovo campo di calcio in erba sintetica.
Contestualmente all’avvio dei lavori per la costruzione della struttura coperta, la Parrocchia ha fatto sapere di aver trovato i fondi per coprire la spesa prevista per il progetto (750.000 euro).
«Il percorso verso la realizzazione del progetto “Pastorale, Sport & Famiglia” – spiegano dalla Parrocchia - è passato attraverso la delicata e strategica fase della reperibilità dei fondi. Un budget di costi molto impegnativo (pari a 750.000 euro), a fronte dei quali la Parrocchia di Trecate si è messa in prima linea impiegando fondi propri per 350.000 euro e verificando la fattibilità del ricorso a capitale di debito per completare il fabbisogno totale. È stato quindi stimato il flusso di cassa che la Parrocchia è chiamata a generare per coprire il costo finanziario del progetto. La sostenibilità finanziaria si fonda su alcuni presupposti: la possibilità di dare le strutture sportive (campo da calcio e palestra) in affitto ad esterni, la ripartizione dei lavori in lotti, la ricerca dell’efficienza nei costi di gestione (luce, riscaldamento, manutenzioni) attraverso l’utilizzo di tecnologia di ultima generazione, l’abbattimento dei costi finanziari attraverso la possibilità di ricorrere al debito con una nuova formula che permette di attivare i cittadini come prestatori diretti insieme alla banca (operazione “Terzo Valore” gestita con l’intermediazione di Banca Prossima) permettendo così alla Parrocchia di risparmiare sugli interessi passivi a carico. Questo ultimo punto si è rivelato la carta vincente: la Parrocchia ha scommesso sul gradimento del Progetto da parte dei cittadini e delle famiglie trecatesi. Nei mesi di giugno/luglio 2015 è stata promossa un’indagine informativa presso i trecatesi allo scopo di sondare la sensibilità al Progetto e la propensione ad aderire al prestito finanziario. Tra settembre e dicembre 2015 i volontari hanno attivato uno “sportello” aperto al pubblico per fornire informazioni e assistenza. La risposta dei trecatesi è stata confortante: 120 famiglie si sono rese disponibili a contribuire con i propri risparmi a raggiungere l’obiettivo necessario».
I fondi finora raccolti ammontano a 740.000 euro, di cui: 80.000 euro provenienti da donazioni, 135.000 euro da prestiti a tasso zero, 45.000 euro da prestiti a tasso oneroso (tra 0,5 e 1%), per un totale di 260.000 euro raccolti fra i fedeli trecatesi; cui si aggiungono fondi della parrocchia per 350.000 euro, un mutuo acceso con Banca Prossima per 100mila euro e donazioni da parte di tre grandi aziende del polo chimico di San Martino per 30.000 euro.
«Possiamo dire con sollievo – commentano dalla Parrocchia - di avere completato la copertura economica. Si tratta di un obiettivo intermedio, cui seguirà l’impegno di generare nei prossimi dieci anni cassa sufficiente a restituire il mutuo alla Banca e i prestiti ai cittadini. Questo aspetto impone di tenere alta la soglia di attenzione, ma con la consapevolezza che a piccole tappe il progetto sta proseguendo. Ricordiamo che il progetto “Pastorale, Sport & Famiglia” è stato concepito con l’ambizione di essere finanziariamente auto-sostenibile, quindi la Parrocchia si è moralmente impegnata a restituire il prestito alla banca e ai cittadini senza sottrarre fondi ad altre altrettanto importanti necessità parrocchiali».
Daniela Uglietti

Seguici sui nostri canali