Altro

Piccola manutenzione nelle scuole, accordo tra Comune di Novara e Prisma

Piccola manutenzione nelle scuole, accordo tra Comune di Novara e Prisma
Altro 16 Ottobre 2015 ore 16:31

NOVARA – E’ stata presentata ieri a Palazzo Cabrino la nuova convenzione che il Comune di Novara ha siglato con la cooperativa sociale Prisma per l’esecuzione di piccoli interventi di manutenzione nelle scuole. «E’ un’iniziativa che ha lo scopo di dare risposte in tempi brevi su problematiche di facile risoluzione – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Nicola Fonzo – Sinora, ad esempio, se si rompeva una maniglia in un servizio igienico, la scuola doveva fare richiesta d’intervento al Comune; ma questa richiesta rientrava in una lista, basata sulla priorità degli interventi, creando così tempi d’attesa lunghi, derivanti dal rapporto fra il numero degli edifici scolastici da gestire e la disponibilità di personale comunale. Ora, invece, la scuola farà comunque richiesta al Comune, che la trasmetterà alla cooperativa Prisma, garantendo così una risposta anche in poche ore».
L’assessore sottolinea anche un altro aspetto importante di questa novità: «La cooperativa sociale Prisma è una realtà che si prende cura di soggetti che cercano di uscire da situazioni di criticità, i quali con questa iniziativa avranno la possibilità di essere coinvolti in attività lavorative».

NOVARA – E’ stata presentata ieri a Palazzo Cabrino la nuova convenzione che il Comune di Novara ha siglato con la cooperativa sociale Prisma per l’esecuzione di piccoli interventi di manutenzione nelle scuole. «E’ un’iniziativa che ha lo scopo di dare risposte in tempi brevi su problematiche di facile risoluzione – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Nicola Fonzo – Sinora, ad esempio, se si rompeva una maniglia in un servizio igienico, la scuola doveva fare richiesta d’intervento al Comune; ma questa richiesta rientrava in una lista, basata sulla priorità degli interventi, creando così tempi d’attesa lunghi, derivanti dal rapporto fra il numero degli edifici scolastici da gestire e la disponibilità di personale comunale. Ora, invece, la scuola farà comunque richiesta al Comune, che la trasmetterà alla cooperativa Prisma, garantendo così una risposta anche in poche ore».
L’assessore sottolinea anche un altro aspetto importante di questa novità: «La cooperativa sociale Prisma è una realtà che si prende cura di soggetti che cercano di uscire da situazioni di criticità, i quali con questa iniziativa avranno la possibilità di essere coinvolti in attività lavorative».
«In pochi giorni – interviene l’assessore all’Istruzione Margherita Patti - sono già due gli istituti che hanno chiesto questo tipo di intervento a Prisma e prevediamo che ad essi se ne aggiungeranno molti altri. Non si tratta solo di volontariato, ma di mettere assieme le energie, di fare ‘squadra’ insomma, sul territorio, per fronteggiare le grandi difficoltà cui si trova di fronte il Comune di Novara, come tutti i comuni d’Italia, a causa delle poche risorse economiche a disposizione».
Roberto Mari, presidente di Prisma, ha ricordato che la cooperativa «offre una risposta tecnica con artigiani, imbianchini, muratori e desidera restituire alla società quanto ricevuto. Desideriamo essere vicini agli alunni con una presenza che vuole essere anche educativa e di esempio. Partiremo con i lavori nella scuola Media Fornara Ossola di via Premuda, con la tinteggiatura. Il resto, lo vedremo strada facendo il collaborazione con il Comune e con gli istituti».
L’auspicio più generale da parte del Comune è che questa collaborazione faccia da ‘volano’ sul territorio anche per altre iniziative analoghe.

v.s.