Altro

Potature in città: si devono fare, ma quanti disagi

Potature in città: si devono fare, ma quanti disagi
Altro Novara, 30 Gennaio 2017 ore 09:29

NOVARA - In questi giorni sono veramente in pochi i novaresi che non hanno alzato gli occhi al cielo almeno una volta per osservare, anche solo di sfuggita, un momento del massiccio intervento di potatura in corso sulle alberate cittadine. Come ci hanno spiegato dal Servizio Mobilità, Progettazione e Manutenzione Verde Pubblico i lavori sono iniziati con l’inizio dell’anno nuovo e hanno una durata totale di 90 giorni continuativi.

“La potatura si divide in due lotti distinti – dicono dal Comune -  ciascuno appaltato a una ditta diversa: il lotto A comprende il parco di piazza Golgi (tra l’ospedale e l’Asl di viale Roma), metà di viale Giulio Cesare, i parcheggi Dock (questi già effettuati), da oggi lavori al via in viale Piazza D’Armi, e poi corso Cavallotti, viale Ferrucci, viale Dante, Baluardi Partigiani e Quintino Sella , via Morera e poi messa in sicurezza delle piante comunali che insistono sulle linee ferroviarie Novara-Mortara, Novara-Milano, Novara-Torino; il lotto B riguarda baluardo Massimo d’Azeglio, viale Verdi, largo Bellini (già effettuati o in corso di intervento), poi toccherà a corso Mazzini (quattro piante), baluardo Lamarmora, viale Buonarroti, una parte di corso XXIII Marzo, e di viale Roma. Finora oltre alla potatura sono stati effettuati anche 8 abbattimenti di piante affette dal cancro colorato del platano. Finora le due ditte (la Massucco di Cuneo e la Pollice Verde di Chivasso) hanno operato con due squadre ciascuna che da oggi diventano quattro per riuscire a rimanere nei tempi prestabiliti”.

Valentina Sarmenghi

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 30 gennaio 2017 

NOVARA - In questi giorni sono veramente in pochi i novaresi che non hanno alzato gli occhi al cielo almeno una volta per osservare, anche solo di sfuggita, un momento del massiccio intervento di potatura in corso sulle alberate cittadine. Come ci hanno spiegato dal Servizio Mobilità, Progettazione e Manutenzione Verde Pubblico i lavori sono iniziati con l’inizio dell’anno nuovo e hanno una durata totale di 90 giorni continuativi.

“La potatura si divide in due lotti distinti – dicono dal Comune -  ciascuno appaltato a una ditta diversa: il lotto A comprende il parco di piazza Golgi (tra l’ospedale e l’Asl di viale Roma), metà di viale Giulio Cesare, i parcheggi Dock (questi già effettuati), da oggi lavori al via in viale Piazza D’Armi, e poi corso Cavallotti, viale Ferrucci, viale Dante, Baluardi Partigiani e Quintino Sella , via Morera e poi messa in sicurezza delle piante comunali che insistono sulle linee ferroviarie Novara-Mortara, Novara-Milano, Novara-Torino; il lotto B riguarda baluardo Massimo d’Azeglio, viale Verdi, largo Bellini (già effettuati o in corso di intervento), poi toccherà a corso Mazzini (quattro piante), baluardo Lamarmora, viale Buonarroti, una parte di corso XXIII Marzo, e di viale Roma. Finora oltre alla potatura sono stati effettuati anche 8 abbattimenti di piante affette dal cancro colorato del platano. Finora le due ditte (la Massucco di Cuneo e la Pollice Verde di Chivasso) hanno operato con due squadre ciascuna che da oggi diventano quattro per riuscire a rimanere nei tempi prestabiliti”.

Valentina Sarmenghi

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 30 gennaio 2017 

 

Seguici sui nostri canali