Premiati i progetti delle scuole novaresi per Expo 2015 (FOTOGALLERY)

Premiati i progetti delle scuole novaresi per Expo 2015 (FOTOGALLERY)
Altro 09 Maggio 2015 ore 04:01

NOVARA  - Pomeriggio intenso ieri al Piccolo Coccia. Nell'ambito della rassegna "Scuola in piazza" si sono svolte le premiazioni delle classi delle scuole primarie che hanno partecipato a concorsi indetti dal Miur in occasione di Expo. "Alessia, l'acqua e la casa fantastica" realizzata dalla 5aB della scuola Galvani (ora i ragazzi frequentano la prima media) ha vinto con punteggio 15/15 il concorso "Scuola per Expo". Il progetto ha l'obiettivo di far capire l'importanza della risorsa acqua tramite la storia di Alessia che all'inizio del racconto sta per buttare una bottiglietta contenente il prezioso liquido. Ma attraverso un percorso che passa attraverso paesi e deserti del mondo capirà che non se ne deve sprecare neanche una singola goccia. Nell'ambito dello stesso concorso è stato segnalato anche il progetto "Dal riso al sorriso" delle scuole primarie San Vincenzo, Sacro Cuore e Maria Ausiliatrice e della scuola media Castelli (per un totale di 420 alunni) che ha visto la realizzazione di un video (visibile su www.istituto castelli.it) e di un grande quadro esposto sotto i portici del Broletto.
Riconoscimento anche per la 4aB della scuola Giovanni XXIII: gli studenti, "I magnifici 26", hanno vinto il concorso "Togheter in Expo" effettuando un gemellaggio con una classe di Addis Abeba e dando vita con loro al progetto "Rice and Tef" che ha prodotto un video presente su YouTube.
Dopo le premiazioni effettuate dall'assessore comunale all'istruzione Margherita Patti si sono poi succedute le rappresentazioni effettuate sempre dai bambini delle scuole sul tema del cibo e dell'alimentazione.
La "Scuola in piazza" prosegue oggi con tante iniziative per tutto il giorno in centro città, domattina con la biciclettata "Bimbinbici" (ritrovo 9.30 in piazza Martiri). Lunedì mattina la conclusione al Broletto con il Consiglio comunale dei bambini.
Valentina Sarmenghi

NOVARA  - Pomeriggio intenso ieri al Piccolo Coccia. Nell'ambito della rassegna "Scuola in piazza" si sono svolte le premiazioni delle classi delle scuole primarie che hanno partecipato a concorsi indetti dal Miur in occasione di Expo. "Alessia, l'acqua e la casa fantastica" realizzata dalla 5aB della scuola Galvani (ora i ragazzi frequentano la prima media) ha vinto con punteggio 15/15 il concorso "Scuola per Expo". Il progetto ha l'obiettivo di far capire l'importanza della risorsa acqua tramite la storia di Alessia che all'inizio del racconto sta per buttare una bottiglietta contenente il prezioso liquido. Ma attraverso un percorso che passa attraverso paesi e deserti del mondo capirà che non se ne deve sprecare neanche una singola goccia. Nell'ambito dello stesso concorso è stato segnalato anche il progetto "Dal riso al sorriso" delle scuole primarie San Vincenzo, Sacro Cuore e Maria Ausiliatrice e della scuola media Castelli (per un totale di 420 alunni) che ha visto la realizzazione di un video (visibile su www.istituto castelli.it) e di un grande quadro esposto sotto i portici del Broletto.
Riconoscimento anche per la 4aB della scuola Giovanni XXIII: gli studenti, "I magnifici 26", hanno vinto il concorso "Togheter in Expo" effettuando un gemellaggio con una classe di Addis Abeba e dando vita con loro al progetto "Rice and Tef" che ha prodotto un video presente su YouTube.
Dopo le premiazioni effettuate dall'assessore comunale all'istruzione Margherita Patti si sono poi succedute le rappresentazioni effettuate sempre dai bambini delle scuole sul tema del cibo e dell'alimentazione.
La "Scuola in piazza" prosegue oggi con tante iniziative per tutto il giorno in centro città, domattina con la biciclettata "Bimbinbici" (ritrovo 9.30 in piazza Martiri). Lunedì mattina la conclusione al Broletto con il Consiglio comunale dei bambini.

>>> CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LE IMMAGINI

Valentina Sarmenghi