Presentata l'iniziativa “Novara in prima linea”

Presentata l'iniziativa “Novara in prima linea”
Altro 12 Giugno 2015 ore 09:15

NOVARA - E' stato presentato ieri in Municipio il progetto “Novara in prima linea”, un'evoluzione della rassegna di incontri estivi “Chiacchierando di Novara… tra natura, storia e arte” organizzata da diversi anni dal Nucleo di Didattica Ambientale del Comune di Novara per promuovere la conoscenza del patrimonio storico artistico e naturalistico della città e del territorio. Questa iniziativa si arricchisce quest’anno di nuovi elementi grazie alla collaborazione con un pool di associazioni (Amici del Parco della Battaglia, Club Donegani, Nuares.it, Società Storica Novarese). 

«Il progetto – ha spiegato Giorgio Ravizzotti di Nuares.it – prende in esame il periodo storico che intercorre tra la Battaglia dell’Ariotta, ultima battaglia del Medioevo, e la Battaglia della Bicocca, punto di svolta del Risorgimento italiano. Trecentocinquanta anni nei quali Novara si è trovata ad essere costantemente “in prima linea” per la sua posizione e le sue caratteristiche».

«Dal 18 giugno al 26 settembre – ha aggiunto Anna Canetta del Nucleo di didattica ambientale – si susseguiranno conferenze e visite guidate che presenteranno non solo le battaglie, ma anche il contesto storico, politico ed economico in cui gli episodi bellici si sono verificati, oltre alle caratteristiche geografiche e naturalistiche dei luoghi interessati».

Nove in tutto gli appuntamenti in programma: giovedì 18 giugno alle 17 ritrovo al broletto per la visita guidata "Dal Medioevo al Rinascimento: episodi di arte e storia all’epoca della battaglia dell’Ariotta"; giovedì 25 giugno ritrovo alle 17 al parcheggio del Conad di Pernate (autobus linea 4) per la visita guidata "I luoghi della battaglia dell’Ariotta: natura ieri e oggi"; sabato 27 giugno alle 17 a Casa della Porta in via Canobio, 4/6 conferenza su "La battaglia dell’Ariotta 1513: preludio a Marignano 1515"; sabato 4 luglio alle 17 alla Fondazione Faraggiana in Via Bascapè, 2 conferenza "Economia e società all’epoca della battaglia dell’Ariotta"; giovedì 10 settembre alle 17 ritrovo in piazza Martiri (monumento) per la visita guidata "Il primo Ottocento a Novara: episodi di arte e storia all’epoca della battaglia della Bicocca";  sabato 12 settembre alle 17 alla Fondazione Faraggiana conferenza "Economia e società all’epoca della battaglia della Bicocca"; sabato 19 settembre alle 17 visita guidata del Museo del Risorgimento; giovedì 24 settembre alle 17 ritrovo al parcheggio del Penny Market di corso XXIII marzo (autobus linea1) per la visita guidata "I luoghi della battaglia della Bicocca: natura ieri e oggi"; infine sabato 26 settembre alle 17 a Casa Bossi conferenza "Novara XXIII marzo 1849: la provvidenziale sconfitta".

Questa prima tranche del programma, che vedrà il coinvolgimento di storici e studiosi novaresi come Paolo Cirri, Giampietro Morreale e Mario Troso,  costituirà il punto di partenza per un progetto più ampio, destinato alle scuole, che a partire dal prossimo anno scolastico arriverà a trasmettere i contenuti anche attraverso nuovi strumenti tecnologici, dal video al web.

«Per l’amministrazione – commenta l’assessore all’istruzione Margherita Patti – si tratta di un segno importante di collaborazione con il mondo delle associazioni culturali, che si sono messe a disposizione lavorando con una struttura consolidata come il Nucleo di didattica ambientale. Un risultato importante che non potrà che generare risultati positivi».

 

v.s. 

NOVARA - E' stato presentato ieri in Municipio il progetto “Novara in prima linea”, un'evoluzione della rassegna di incontri estivi “Chiacchierando di Novara… tra natura, storia e arte” organizzata da diversi anni dal Nucleo di Didattica Ambientale del Comune di Novara per promuovere la conoscenza del patrimonio storico artistico e naturalistico della città e del territorio. Questa iniziativa si arricchisce quest’anno di nuovi elementi grazie alla collaborazione con un pool di associazioni (Amici del Parco della Battaglia, Club Donegani, Nuares.it, Società Storica Novarese). 

«Il progetto – ha spiegato Giorgio Ravizzotti di Nuares.it – prende in esame il periodo storico che intercorre tra la Battaglia dell’Ariotta, ultima battaglia del Medioevo, e la Battaglia della Bicocca, punto di svolta del Risorgimento italiano. Trecentocinquanta anni nei quali Novara si è trovata ad essere costantemente “in prima linea” per la sua posizione e le sue caratteristiche».

«Dal 18 giugno al 26 settembre – ha aggiunto Anna Canetta del Nucleo di didattica ambientale – si susseguiranno conferenze e visite guidate che presenteranno non solo le battaglie, ma anche il contesto storico, politico ed economico in cui gli episodi bellici si sono verificati, oltre alle caratteristiche geografiche e naturalistiche dei luoghi interessati».

Nove in tutto gli appuntamenti in programma: giovedì 18 giugno alle 17 ritrovo al broletto per la visita guidata "Dal Medioevo al Rinascimento: episodi di arte e storia all’epoca della battaglia dell’Ariotta"; giovedì 25 giugno ritrovo alle 17 al parcheggio del Conad di Pernate (autobus linea 4) per la visita guidata "I luoghi della battaglia dell’Ariotta: natura ieri e oggi"; sabato 27 giugno alle 17 a Casa della Porta in via Canobio, 4/6 conferenza su "La battaglia dell’Ariotta 1513: preludio a Marignano 1515"; sabato 4 luglio alle 17 alla Fondazione Faraggiana in Via Bascapè, 2 conferenza "Economia e società all’epoca della battaglia dell’Ariotta"; giovedì 10 settembre alle 17 ritrovo in piazza Martiri (monumento) per la visita guidata "Il primo Ottocento a Novara: episodi di arte e storia all’epoca della battaglia della Bicocca";  sabato 12 settembre alle 17 alla Fondazione Faraggiana conferenza "Economia e società all’epoca della battaglia della Bicocca"; sabato 19 settembre alle 17 visita guidata del Museo del Risorgimento; giovedì 24 settembre alle 17 ritrovo al parcheggio del Penny Market di corso XXIII marzo (autobus linea1) per la visita guidata "I luoghi della battaglia della Bicocca: natura ieri e oggi"; infine sabato 26 settembre alle 17 a Casa Bossi conferenza "Novara XXIII marzo 1849: la provvidenziale sconfitta".

Questa prima tranche del programma, che vedrà il coinvolgimento di storici e studiosi novaresi come Paolo Cirri, Giampietro Morreale e Mario Troso,  costituirà il punto di partenza per un progetto più ampio, destinato alle scuole, che a partire dal prossimo anno scolastico arriverà a trasmettere i contenuti anche attraverso nuovi strumenti tecnologici, dal video al web.

«Per l’amministrazione – commenta l’assessore all’istruzione Margherita Patti – si tratta di un segno importante di collaborazione con il mondo delle associazioni culturali, che si sono messe a disposizione lavorando con una struttura consolidata come il Nucleo di didattica ambientale. Un risultato importante che non potrà che generare risultati positivi».

 

v.s.