Altro

Quaranta nuove centrali termiche, ventinove impianti solari

Quaranta nuove centrali termiche, ventinove impianti solari
Altro 02 Dicembre 2015 ore 14:04

NOVARA – “Il Comune ha appena assegnato la gara d'appalto per la gestione degli impianti di riscaldamento. Una gara pensata con criteri innovativi che porterà in dote, a carico della azienda appaltatrice: la realizzazione del "cappotto" in sette scuole, la sostituzione degli infissi in otto scuole, 40 nuove centrali tecniche, 29 impianti solari termici e 6 impianti fotovoltaici e molto altro ancora. Un importassimo risultato che ci consentirà di riqualificare molti edifici con risultati importanti di risparmio e di confort”: così il sindaco Andrea Ballaré che ieri ha presentato con il vice Nicola Fonzo a Palazzo Cabrino i risultati della nuova gara per la gestione del calore nelle scuole e negli edifici pubblici. 

L’appalto di gestione calore interessa la quasi totalità delle strutture gestite dal Comune di Novara: tutti gli asili nido e le scuole per l’infanzia, primarie e secondarie di primo grado comunali; il CPT (ex scuola primaria Tommaseo); l’ex scuola Ferranti-Aporti; la scuola panificatori e parrucchieri; l’Ex Istituto Dominioni; l’Istituto Musicale Brera; gli stabili adibiti ad uffici comunali (Municipio, Casa Andreoni, Palazzo Lualdi, Palazzo Vochieri e biblioteca, Dock, Palazzo Faraggiana e museo); quasi tutte le sedi degli ex Consigli di Quartiere; il Broletto; la villa Segù di Olengo; il centro di accoglienza presso la caserma Passalacqua; i bagni pubblici di via Pontida; e altre piccole strutture. 

L’appalto riguarda inoltre la manutenzione degli impianti di riscaldamento e di aria condizionata all’ex villaggio Tav; nei palazzetti di viale Verdi e di viale Kennedy; nelle sedi giudiziarie (dal 1° settembre di competenza del Ministero) che qualora non vengano stralciate dovranno essere fatturate direttamente al Ministero;nella Basilica di San Gaudenzio; e in altre piccole strutture. 

Considerato che l’aggiudicatario, per ora provvisorio, CNS (Consorzio Nazionale Servizi) ha offerto un ribasso del 11,74% il costo annuo è venuto a rideterminarsi in 1.701.541,12 euro oltre IVA 22%.

Oltre ad una evidente riduzione dei costi rispetto allo storico comunale e alle migliorie presentate si avrà un ulteriore beneficio dovuto all’acquisizione dei TEE (Titoli di Efficientamento Energetico) riconoscibili (comunemente detti Certificati Bianchi) per alcune tipologie di intervento sul risparmio energetico. A titolo di esempio per gli interventi effettuati negli scorsi anni su solo due scuole (Media Pier Lombardo e Primaria Bottacchi) si sono nei giorni scorsi introitati 12.810 euro. 

Nell’appalto sono compresi interventi di tipo edile e impiantistico su diverse strutture. Per quanto riguarda le migliorie di tipo edile ad essere interessate saranno principalmente sette scuole (materna Vignale, materna Elve Fortis, elementare Buscaglia, elementare Galvani, media Leone Ossola, elementare Rodari, media Fornara) dove sarà realizzato un cappotto termico per un totale 8.527 mq, saranno sostituite le lattonerie e sistemato il calcestruzzo ammalorato. Per le stesse scuole sarà condotta l’analisi della vulnerabilità sismica. Alla scuola media Pier Lombardo, scuola materna Galvani, Palazzo Civico e Palazzo Lualdi saranno isolate le coperture o sottotetti o porticati per un totale di 4.503 mq. In altre 8 scuole (Vignale, Elve Fortis, Buscaglia, Galvani, Pier Lombardo, Leone Ossola, Rodari, Fornara) saranno sostituiti gli infissi con nuovi serramenti in alluminio pluricamera Finstral. E’ infine prevista la posa di vernice termoriflettente su pareti in corrispondenza di circa 1.000 radiatori. 

Per quanto riguarda poi le migliorie di tipo impiantistico saranno sostituite ben 40 centrali termiche e installati 20 solari termici, ognuno pari a 20 mq; saranno inoltre realizzati piccoli impianti fotovoltaici (nido Arcobaleno, materna Bottacchi, elementare Galvani, scuola Panificatori, Dock e biblioteca Negroni) per un totale di 40 KWp. Alla Negroni è previsto anche lo smantellamento dell’eternit. Altri interventi sono la sostituzione di aerotermi in 3 palestre (media Pier lombardo, elementare Rodari ed elementare Galvani); sostituzione apparecchi illuminazione con apparecchi a Led in 3 palestre (media Pier lombardo, elementare Rodari ed elementare Galvani); installazione di 90 dispositivi antispreco con sistema antilegionella su docce delle palestre; riqualificazione del gruppo elettrogeno comunale trasportabile; installazione di 49 bollitori per acqua calda sanitaria. 

L’appalto prevede anche la redazione dell’attestato di prestazione energetica per tutte le strutture oggetto dello stesso, la fornitura di alcune dotazioni strumentali per l’Ufficio Tecnico (termocamera, ecc.) e il miglioramento del sistema di telegestione degli impianti termici oppure sostituzione con nuovo sistema. Last but not least il Comune sarà dotato di sei nuovi mezzi ecologici: quattro Renault Twizy elettriche con le necessarie postazioni di ricarica e due Fiat Panda a metano. 

v.s.

NOVARA – “Il Comune ha appena assegnato la gara d'appalto per la gestione degli impianti di riscaldamento. Una gara pensata con criteri innovativi che porterà in dote, a carico della azienda appaltatrice: la realizzazione del "cappotto" in sette scuole, la sostituzione degli infissi in otto scuole, 40 nuove centrali tecniche, 29 impianti solari termici e 6 impianti fotovoltaici e molto altro ancora. Un importassimo risultato che ci consentirà di riqualificare molti edifici con risultati importanti di risparmio e di confort”: così il sindaco Andrea Ballaré che ieri ha presentato con il vice Nicola Fonzo a Palazzo Cabrino i risultati della nuova gara per la gestione del calore nelle scuole e negli edifici pubblici. 

L’appalto di gestione calore interessa la quasi totalità delle strutture gestite dal Comune di Novara: tutti gli asili nido e le scuole per l’infanzia, primarie e secondarie di primo grado comunali; il CPT (ex scuola primaria Tommaseo); l’ex scuola Ferranti-Aporti; la scuola panificatori e parrucchieri; l’Ex Istituto Dominioni; l’Istituto Musicale Brera; gli stabili adibiti ad uffici comunali (Municipio, Casa Andreoni, Palazzo Lualdi, Palazzo Vochieri e biblioteca, Dock, Palazzo Faraggiana e museo); quasi tutte le sedi degli ex Consigli di Quartiere; il Broletto; la villa Segù di Olengo; il centro di accoglienza presso la caserma Passalacqua; i bagni pubblici di via Pontida; e altre piccole strutture. 

L’appalto riguarda inoltre la manutenzione degli impianti di riscaldamento e di aria condizionata all’ex villaggio Tav; nei palazzetti di viale Verdi e di viale Kennedy; nelle sedi giudiziarie (dal 1° settembre di competenza del Ministero) che qualora non vengano stralciate dovranno essere fatturate direttamente al Ministero;nella Basilica di San Gaudenzio; e in altre piccole strutture. 

Considerato che l’aggiudicatario, per ora provvisorio, CNS (Consorzio Nazionale Servizi) ha offerto un ribasso del 11,74% il costo annuo è venuto a rideterminarsi in 1.701.541,12 euro oltre IVA 22%.

Oltre ad una evidente riduzione dei costi rispetto allo storico comunale e alle migliorie presentate si avrà un ulteriore beneficio dovuto all’acquisizione dei TEE (Titoli di Efficientamento Energetico) riconoscibili (comunemente detti Certificati Bianchi) per alcune tipologie di intervento sul risparmio energetico. A titolo di esempio per gli interventi effettuati negli scorsi anni su solo due scuole (Media Pier Lombardo e Primaria Bottacchi) si sono nei giorni scorsi introitati 12.810 euro. 

Nell’appalto sono compresi interventi di tipo edile e impiantistico su diverse strutture. Per quanto riguarda le migliorie di tipo edile ad essere interessate saranno principalmente sette scuole (materna Vignale, materna Elve Fortis, elementare Buscaglia, elementare Galvani, media Leone Ossola, elementare Rodari, media Fornara) dove sarà realizzato un cappotto termico per un totale 8.527 mq, saranno sostituite le lattonerie e sistemato il calcestruzzo ammalorato. Per le stesse scuole sarà condotta l’analisi della vulnerabilità sismica. Alla scuola media Pier Lombardo, scuola materna Galvani, Palazzo Civico e Palazzo Lualdi saranno isolate le coperture o sottotetti o porticati per un totale di 4.503 mq. In altre 8 scuole (Vignale, Elve Fortis, Buscaglia, Galvani, Pier Lombardo, Leone Ossola, Rodari, Fornara) saranno sostituiti gli infissi con nuovi serramenti in alluminio pluricamera Finstral. E’ infine prevista la posa di vernice termoriflettente su pareti in corrispondenza di circa 1.000 radiatori. 

Per quanto riguarda poi le migliorie di tipo impiantistico saranno sostituite ben 40 centrali termiche e installati 20 solari termici, ognuno pari a 20 mq; saranno inoltre realizzati piccoli impianti fotovoltaici (nido Arcobaleno, materna Bottacchi, elementare Galvani, scuola Panificatori, Dock e biblioteca Negroni) per un totale di 40 KWp. Alla Negroni è previsto anche lo smantellamento dell’eternit. Altri interventi sono la sostituzione di aerotermi in 3 palestre (media Pier lombardo, elementare Rodari ed elementare Galvani); sostituzione apparecchi illuminazione con apparecchi a Led in 3 palestre (media Pier lombardo, elementare Rodari ed elementare Galvani); installazione di 90 dispositivi antispreco con sistema antilegionella su docce delle palestre; riqualificazione del gruppo elettrogeno comunale trasportabile; installazione di 49 bollitori per acqua calda sanitaria. 

L’appalto prevede anche la redazione dell’attestato di prestazione energetica per tutte le strutture oggetto dello stesso, la fornitura di alcune dotazioni strumentali per l’Ufficio Tecnico (termocamera, ecc.) e il miglioramento del sistema di telegestione degli impianti termici oppure sostituzione con nuovo sistema. Last but not least il Comune sarà dotato di sei nuovi mezzi ecologici: quattro Renault Twizy elettriche con le necessarie postazioni di ricarica e due Fiat Panda a metano. 

v.s.