Altro

Raccolti 5mila euro per la ricerca sulle malattie del motoneurone dal volume con le stampe di guerra

Raccolti 5mila euro per la ricerca sulle malattie del motoneurone dal volume con le stampe di guerra
Altro Novara, 27 Gennaio 2016 ore 08:23

NOVARA - Un momento doppiamente importante, quello che si è svolto lunedì 25 gennaio all’auditorium della Banca Popolare di Novara. Il convegno dal titolo “Le stampe del Risorgimento: messaggi, modi e forme espressive confrontati con l’attualità”, promosso dall’Associazione Amici del Parco della Battaglia Onlus, in collaborazione con Atl Agenzia di Accoglienza e promozione Turistica Locale, nel quadro del progetto “Memoria e iconografia storica novarese nel ricordo di Franco Guerra”, è stato, infatti, occasione di consegna, ai rappresentanti della Fondazione Comunità Novarese Onlus del primo assegno di 5.000 euro, frutto dei fondi raccolti attraverso il volume delle stampe di Franco Guerra.

«Ringraziamo di cuore l’Associazione Amici Parco della Battaglia nonché gli eredi – commenta il vice presidente della Fondazione della Comunità del Novarese, Giuseppe Nobile – che operano con l’obiettivo del recupero dell’eredità intellettuale di Franco Guerra e che, con grande generosità, hanno scelto di sostenere la pubblicazione del prezioso volume “Il Risorgimento novarese nell’iconografia storica” edito da Interlinea che raccoglie gran parte delle stampe del Guerra e di donare i fondi raccolti attraverso il libro al Fondo per la Ricerca sulle Malattie del Motoneurone e della Mielina istituito presso la nostra Fondazione». Al tavolo dei relatori il noto storico e docente dell’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli, Alessandro Barbero, la critica e giornalista di “Repubblica” Chiara Gatti,  l’attore Marco Morellini, che ha fornito una lettura e un’interpretazione dell’immagine alla luce delle attuali tecniche filmiche e televisive; ha moderato Gigi Santoro.

Nelle foto la consegna dell'assegno da parte del Presidente della Società Storica Novarese, Paolo Cirri, i relatori e la sala dell'Auditorium.

 

mo.c.


NOVARA - Un momento doppiamente importante, quello che si è svolto lunedì 25 gennaio all’auditorium della Banca Popolare di Novara. Il convegno dal titolo “Le stampe del Risorgimento: messaggi, modi e forme espressive confrontati con l’attualità”, promosso dall’Associazione Amici del Parco della Battaglia Onlus, in collaborazione con Atl Agenzia di Accoglienza e promozione Turistica Locale, nel quadro del progetto “Memoria e iconografia storica novarese nel ricordo di Franco Guerra”, è stato, infatti, occasione di consegna, ai rappresentanti della Fondazione Comunità Novarese Onlus del primo assegno di 5.000 euro, frutto dei fondi raccolti attraverso il volume delle stampe di Franco Guerra.

«Ringraziamo di cuore l’Associazione Amici Parco della Battaglia nonché gli eredi – commenta il vice presidente della Fondazione della Comunità del Novarese, Giuseppe Nobile – che operano con l’obiettivo del recupero dell’eredità intellettuale di Franco Guerra e che, con grande generosità, hanno scelto di sostenere la pubblicazione del prezioso volume “Il Risorgimento novarese nell’iconografia storica” edito da Interlinea che raccoglie gran parte delle stampe del Guerra e di donare i fondi raccolti attraverso il libro al Fondo per la Ricerca sulle Malattie del Motoneurone e della Mielina istituito presso la nostra Fondazione». Al tavolo dei relatori il noto storico e docente dell’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli, Alessandro Barbero, la critica e giornalista di “Repubblica” Chiara Gatti,  l’attore Marco Morellini, che ha fornito una lettura e un’interpretazione dell’immagine alla luce delle attuali tecniche filmiche e televisive; ha moderato Gigi Santoro.

Nelle foto la consegna dell'assegno da parte del Presidente della Società Storica Novarese, Paolo Cirri, i relatori e la sala dell'Auditorium.

 

mo.c.


Seguici sui nostri canali