Ricercatrici in mostra: omaggio in 32 scatti

Ricercatrici in mostra: omaggio in 32 scatti
Altro 09 Marzo 2015 ore 13:26

NOVARA – Donne del mondo della ricerca nei 32 scatti di Francesca Rocchi che, fino al 17 marzo, saranno esposti nella Sala Pagani della Fondazione Novara Sviluppo. E’ stata inaugurata sabato 7 marzo “Rosso Ponceau”, un omaggio alle ricercatrici in particolare e, più in generale, alle professioniste che riescono nel connubio di professione-famiglia-affetti.
Protagoniste sono le ricercatrici del Dipartimento di Scienza del Farmaco che opera all’interno della Fondazione Novara Sviluppo.
«Un omaggio alle donne – ha commentato Roberto Franzo, vicepresidente della Fondazione introducendo l’apertura della kermesse – alle donne della scienza. Una proposta che la Fondazione ha accolto con gioia in considerazione della propria mission che è anche quella di creare una cultura della scienza e dell’innovazione».
«Un po’ emozionato – commenta invece il professor Menico Rizzi, responsabile della ricerca del Dipartimento – e molto orgoglioso per questa iniziativa e per quello che vuole trasmettere. Orgoglioso per ogni singolo volto su questi pannelli e per tutti quelli che qui svolgono un lavoro immenso e prezioso».
Dopo Rosso Ponceau, la Fondazione Novara Sviluppo, prosegue il suo omaggio alle donne ad aprile, con un’altra mostra fotografica a cura della start up “DidArt Lab” di Emanuela Fortuna dal titolo “Proiezioni”.

Redazione online 

NOVARA – Donne del mondo della ricerca nei 32 scatti di Francesca Rocchi che, fino al 17 marzo, saranno esposti nella Sala Pagani della Fondazione Novara Sviluppo. E’ stata inaugurata sabato 7 marzo “Rosso Ponceau”, un omaggio alle ricercatrici in particolare e, più in generale, alle professioniste che riescono nel connubio di professione-famiglia-affetti.
Protagoniste sono le ricercatrici del Dipartimento di Scienza del Farmaco che opera all’interno della Fondazione Novara Sviluppo.
«Un omaggio alle donne – ha commentato Roberto Franzo, vicepresidente della Fondazione introducendo l’apertura della kermesse – alle donne della scienza. Una proposta che la Fondazione ha accolto con gioia in considerazione della propria mission che è anche quella di creare una cultura della scienza e dell’innovazione».
«Un po’ emozionato – commenta invece il professor Menico Rizzi, responsabile della ricerca del Dipartimento – e molto orgoglioso per questa iniziativa e per quello che vuole trasmettere. Orgoglioso per ogni singolo volto su questi pannelli e per tutti quelli che qui svolgono un lavoro immenso e prezioso».
Dopo Rosso Ponceau, la Fondazione Novara Sviluppo, prosegue il suo omaggio alle donne ad aprile, con un’altra mostra fotografica a cura della start up “DidArt Lab” di Emanuela Fortuna dal titolo “Proiezioni”.

Redazione online 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli