Altro

Riconoscimento al premio Abbado Award per il progetto “Ninna Nanne dal mondo” della media Bellini

Riconoscimento al premio Abbado Award per il progetto “Ninna Nanne dal mondo” della media Bellini
Altro Novara, 04 Febbraio 2016 ore 21:46

NOVARA - Significativo riconoscimento a livello nazionale per l’originale progetto delle “Ninna Nanne dal Mondo”, portato avanti dagli studenti della scuola media Bellini di Novara durante il 2014, nell’ambito dell’iniziativa triennale “Oltre la ferrovia… Noi quelli di S. Agabio”. Un progetto per cui la scuola è stata premiata a Roma, in una cerimonia che ha visto direttamente la presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Ninna Nanne dal Mondo” ha ottenuto un riconoscimento di merito nell’ambito del Premio Abbado Award 2015 Musica e Civiltà. Si tratta di un premio realizzato Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e che vede il coinvolgimento del Miur, della Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione, del Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti e della Federazione Cemat. Un premio che, per l’edizione 2015, è stato dedicato al tema “Musica per i giovani del mondo”. «Per noi – spiega la dirigente scolastica Clara Cregno – è una grande soddisfazione. A ritirare il premio, sono scese la professoressa Angela Pappalettera (responsabile del progetto, realizzato anche con i professori Leonardo Pignataro e Maria Anna Ingrassia e grazie all’aiuto di Emanuele Chiericato della cooperativa Cassiopea) e una studentessa coinvolta nell’iniziativa, Sara Ndrejaj della 3 A. Al progetto hanno partecipato molti studenti della scuola e di diverse classi. Rientrava, infatti, nell’attività dei laboratori pomeridiani».

Il premio Abbado ha visto due vincitori ex aequo e, quindi, ben cinque riconoscimenti di merito. Questo quanto ha conquistato la scuola Bellini di Sant’Agabio. «In mattinata hanno visitato il Quirinale, dove hanno ricevuto il riconoscimento alla presenza di Mattarella, mentre al pomeriggio c’è stata un’altra cerimonia legata sempre al Premio Abbado, cerimonia andata in scena alla sede del Miur». In quest’occasione ci sono state le performances delle scuole vincitrici e gli interventi e i video delle scuole premiate. Il progetto di via Vallauri costituisce una raccolta di ninna nanne provenienti da tutto il mondo e da tutta Italia, in lingua e in dialetto. «Abbiamo voluto raccogliere e documentare una parte importante della tradizione popolare musicale dei paesi da cui provengono gli alunni della nostra scuola – spiega la prof. Pappalettera - le ninna nanne, allo scopo di scoprire e mettere in comune il patrimonio culturale di ciascuno, in un’ottica di dialogo tra le culture. Agli alunni dell'istituto e, poi, ai genitori, è stato chiesto di cantarci una ninna nanna. E’ stato un importante ritorno alla lingua madre, nella consapevolezza che integrarsi non deve significare dimenticare la propria lingua e le proprie tradizioni, poiché integrazione non significa omologazione, ma condivisione».

mo.c.


NOVARA - Significativo riconoscimento a livello nazionale per l’originale progetto delle “Ninna Nanne dal Mondo”, portato avanti dagli studenti della scuola media Bellini di Novara durante il 2014, nell’ambito dell’iniziativa triennale “Oltre la ferrovia… Noi quelli di S. Agabio”. Un progetto per cui la scuola è stata premiata a Roma, in una cerimonia che ha visto direttamente la presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Ninna Nanne dal Mondo” ha ottenuto un riconoscimento di merito nell’ambito del Premio Abbado Award 2015 Musica e Civiltà. Si tratta di un premio realizzato Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e che vede il coinvolgimento del Miur, della Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione, del Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti e della Federazione Cemat. Un premio che, per l’edizione 2015, è stato dedicato al tema “Musica per i giovani del mondo”. «Per noi – spiega la dirigente scolastica Clara Cregno – è una grande soddisfazione. A ritirare il premio, sono scese la professoressa Angela Pappalettera (responsabile del progetto, realizzato anche con i professori Leonardo Pignataro e Maria Anna Ingrassia e grazie all’aiuto di Emanuele Chiericato della cooperativa Cassiopea) e una studentessa coinvolta nell’iniziativa, Sara Ndrejaj della 3 A. Al progetto hanno partecipato molti studenti della scuola e di diverse classi. Rientrava, infatti, nell’attività dei laboratori pomeridiani».

Il premio Abbado ha visto due vincitori ex aequo e, quindi, ben cinque riconoscimenti di merito. Questo quanto ha conquistato la scuola Bellini di Sant’Agabio. «In mattinata hanno visitato il Quirinale, dove hanno ricevuto il riconoscimento alla presenza di Mattarella, mentre al pomeriggio c’è stata un’altra cerimonia legata sempre al Premio Abbado, cerimonia andata in scena alla sede del Miur». In quest’occasione ci sono state le performances delle scuole vincitrici e gli interventi e i video delle scuole premiate. Il progetto di via Vallauri costituisce una raccolta di ninna nanne provenienti da tutto il mondo e da tutta Italia, in lingua e in dialetto. «Abbiamo voluto raccogliere e documentare una parte importante della tradizione popolare musicale dei paesi da cui provengono gli alunni della nostra scuola – spiega la prof. Pappalettera - le ninna nanne, allo scopo di scoprire e mettere in comune il patrimonio culturale di ciascuno, in un’ottica di dialogo tra le culture. Agli alunni dell'istituto e, poi, ai genitori, è stato chiesto di cantarci una ninna nanna. E’ stato un importante ritorno alla lingua madre, nella consapevolezza che integrarsi non deve significare dimenticare la propria lingua e le proprie tradizioni, poiché integrazione non significa omologazione, ma condivisione».

mo.c.


Seguici sui nostri canali