Altro

Rivive l’ex Consultorio della Rizzottaglia

Rivive l’ex Consultorio della Rizzottaglia
Altro 13 Aprile 2015 ore 20:50

NOVARA – Un luogo storico del quartiere Rizzottaglia torna al quartiere grazie al microprogetto RiEsco, “figlio” del più articolato progetto SpeDD che sta portando a Novara i metodi della democrazia deliberativa. Gli abitanti della Rizzottaglia ieri pomeriggio, infatti, sono potuti rientrare nell’ex consultorio di piazza Donatello dopo anni di chiusura. Per ora solo per una visita nei quattro ambienti, ancora da ristrutturare. Ma presto prenderanno il via anche iniziative per rispondere alle esigenze degli abitanti emerse durante le assemblee (agorà deliberative) che si sono tenute lo scorso anno nell’area Sud di Novara. Il percorso è realizzato dalla Onlus Territorio e Cultura, nata nell’ambito del Corriere di Novara, in tandem con il Centro di Solidarietà San Francesco alla Rizzottaglia.

 “La disponibilità del Comune ad affidare lo spazio al progetto e l’impegno dei cittadini potrà permettere la riattivazione di un punto di riferimento per la Rizzottaglia e per tutta l’area Sud di Novara” hanno annunciato gli operatori di RiEsco.  L'ex consultorio di quartiere ospiterà servizi e iniziative dal basso, mantenendo la sua vocazione originaria di servizio socio-sanitario. L’idea di base è di dedicare una sala ad un nuovo ambulatorio infermieristico, che sarà realizzato con le competenze della Croce Rossa Italiana – Comitato locale Novara. In un’altra sala, invece, ci sarà uno spazio polifunzionale, a disposizione della popolazione, grazie alla presenza di volontari esperti e di un coordinamento con i servizi comunali, Asl e Atc.

l.pa.

 

NOVARA – Un luogo storico del quartiere Rizzottaglia torna al quartiere grazie al microprogetto RiEsco, “figlio” del più articolato progetto SpeDD che sta portando a Novara i metodi della democrazia deliberativa. Gli abitanti della Rizzottaglia ieri pomeriggio, infatti, sono potuti rientrare nell’ex consultorio di piazza Donatello dopo anni di chiusura. Per ora solo per una visita nei quattro ambienti, ancora da ristrutturare. Ma presto prenderanno il via anche iniziative per rispondere alle esigenze degli abitanti emerse durante le assemblee (agorà deliberative) che si sono tenute lo scorso anno nell’area Sud di Novara. Il percorso è realizzato dalla Onlus Territorio e Cultura, nata nell’ambito del Corriere di Novara, in tandem con il Centro di Solidarietà San Francesco alla Rizzottaglia.

 “La disponibilità del Comune ad affidare lo spazio al progetto e l’impegno dei cittadini potrà permettere la riattivazione di un punto di riferimento per la Rizzottaglia e per tutta l’area Sud di Novara” hanno annunciato gli operatori di RiEsco.  L'ex consultorio di quartiere ospiterà servizi e iniziative dal basso, mantenendo la sua vocazione originaria di servizio socio-sanitario. L’idea di base è di dedicare una sala ad un nuovo ambulatorio infermieristico, che sarà realizzato con le competenze della Croce Rossa Italiana – Comitato locale Novara. In un’altra sala, invece, ci sarà uno spazio polifunzionale, a disposizione della popolazione, grazie alla presenza di volontari esperti e di un coordinamento con i servizi comunali, Asl e Atc.

l.pa.