Sarà il vescovo emerito di Novara, mons Corti, a scrivere i testi della Via Crucis del Papa

Sarà il vescovo emerito di Novara, mons Corti, a scrivere i testi della Via Crucis del Papa
Altro 07 Marzo 2015 ore 15:47

NOVARA – Sarà il vescovo emerito di Novara, monsignor Renato Corti, a occuparsi della scrittura dei testi delle meditazioni sulle stazioni della Via Crucis del Venerdì Santo, il prossimo 3 aprile, al Colosseo, a Roma, per incarico diretto di papa Francesco.
L’informazione giunge direttamente da una nota della Santa Sede.

NOVARA – Sarà il vescovo emerito di Novara, monsignor Renato Corti, a occuparsi della scrittura dei testi delle meditazioni sulle stazioni della Via Crucis del Venerdì Santo, il prossimo 3 aprile, al Colosseo, a Roma, per incarico diretto di papa Francesco.
L’informazione giunge direttamente da una nota della Santa Sede.
Renato Corti, classe 1936, è stato vicario generale dell’arcidiocesi di Milano dal 1981 al 1990. Viene nominato vescovo di Novara il 19 dicembre 1990 da papa Giovanni Paolo II. Succede ad Aldo Del Monte, dimessosi per raggiunti limiti di età. Diventa, così, il 123esimo successore di San Gaudenzio. Prende possesso della diocesi novarese il 3 marzo 1991. Nel 2005 predica gli ultimi esercizi spirituali alla Curia vaticana, ai quali prende parte papa Giovanni Paol II.
Noto studioso di Rosmini, il 24 novembre 2011 papa Benedetto XVI accetta la sua rinuncia al governo pastorale della diocesi di Novara per raggiunti limiti di età. Risiede ora a Rho, presso il collegio degli Oblati dei Santi Ambrogio e Carlo.

mo.c.