Altro
Viabilità

Oleggio nuovo impianto T-red: se passi con il rosso scatta la multa

Tra le vie Gallarate e Strera.

Oleggio nuovo impianto T-red: se passi con il rosso scatta la multa
Altro Ovest Ticino, 07 Ottobre 2022 ore 11:11

Attraversi l'incrocio di Oleggio col semaforo rosso e scatta la multa: nuovo impianto T-red installato al semaforo tra la via Gallarate e la via Strera. E' ormai qualche settimana che è attivo il meccanismo che permette di "beccare" gli automobilisti che non si fermano al rosso del semaforo.

Semaforo all'incrocio

L'incrocio di Oleggio è molto trafficato e le auto viaggiano ad alta velocità; soprattutto nelle ore più trafficate non era insolito vedere chi non si fermava all'alt del semaforo rischiando di provocare incidenti e causando una situazione di pericolo per chi proviene dalla via minore. Così la scelta dell'amministrazione è stata quella di porre rimedio sanzionando chi attraversa quando scatta il rosso. Le telecamere rientrano in un progetto per la maggiore sicurezza della città.

Soldi "propri"

«Come Comune - spiega Andrea Baldassini, primo cittadino - abbiamo partecipato a un bando ma non abbiamo ottenuto i fondi per finanziarlo perché Oleggio non rientra tra i Comuni a rischio. Siamo però convinti che sia una tematica importante e per questo abbiamo scelto di continuare con fondi nostri». Sono stati installati quattro varchi per lettura targa alle entrate principali della città: una lungo la strada che porta al ponte del Ticino, una in via Novara, una sulla via Valsesia e l'ultima in via Sempione, «speriamo in un controllo più efficace del territorio in questo modo» il commento del sindaco. Oltre a queste è stato aggiunto il T-red al semaforo di via Gallarate, «abbiamo scelto di usarlo perché lì c'è quel problema - dice Baldassini - C'è un progetto per la realizzazione di una rotatoria al posto dell'incrocio ma è ancora tutto al vaglio di Anas». Nel progetto l'edicola votiva a lato della via Strera resterebbe al centro della rotonda, per questo serve l'approvazione di Anas».

Incrocio e mezzi pesanti

«E' un incrocio frequentato da molti mezzi pesanti e servono dimensioni adeguate. Sulla sede attuale - conclude il sindaco Baldassini - la rotonda non si può realizzare e stiamo pensando a soluzioni alternative: l'edicola votiva non si può spostare e serve provvedere in altro modo». Diverse le idee per la viabilità oleggese su cui l'amministrazione sta lavorando: oltre al T-red c'è l'idea di un autovelox fisso lungo la Statale 32 e si cerca una soluzione per limitare la velocità anche lungo la Statale nella zona di Mcdonald's. Lì il pericolo è dato dai tanti, soprattutto ragazzini, che attraversano la rotonda anche senza strisce pedonali, a qualsiasi ora del giorno e della notte, e le auto viaggiano a velocità elevata. «Abbiamo approvato una delibera per trasformare quel tratto di strada in centro abitato, se la Regione darà il suo ok procederemo alla realizzazione di un attraversamento pedonale dalla via Carmine e all'altezza di Mcdonald's. Abbiamo chiesto anche che possa diventare centro abitato il tratto di via Sempione dalla via Romana fino al centro per potere intervenire nuovamente sulla ciclabile in maniera più adeguata. Speriamo di avere il consenso dalla Regione e poi valuteremo come muoverci».

Seguici sui nostri canali