Altro

Seconda edizione della "Corsa della Speranza": bissato il successo dello scorso anno

Seconda edizione della "Corsa della Speranza": bissato il successo dello scorso anno
Altro 18 Ottobre 2015 ore 20:29

NOVARA - 800 novaresi hanno risposto domenica mattina 18 ottobre all’appello giunto dagli organizzatori della “Corsa della Speranza”, iniziativa benefica promossa dalla Fondazione Edo ed Elvo Tempia e patrocinata da Comune e Provincia, per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro. Un modo per sostenere i progetti già in atto con l’ospedale Maggiore e con la locale Università.
A collaborare all’evento, la Deejay Running Team di Alessandro Negri, con l’intero suo staff, ma non solo.
Si è trattato, per Novara, della seconda edizione della corsa benefica. La partenza da piazza Puccini. Il ricavato delle iscrizioni sarà interamente devoluto alla ricerca, a progetti utili alla lotta contro i tumori.
Tra i partecipanti ‘famosi’, il primo cittadino, Andrea Ballarè, e l’ex giocatore del Novara calcio e ora dirigente sportivo, sempre degli azzurri, Marco Rigoni. Per la  Fondazione, c'era la vice presidente Silvia Fonio Boroli. La manifestazione si è conclusa con un risotto al gorgonzola per tutti e la premiazione dei primi arrivati. Per gli uomini, l’avvocato Alessandro Brustia, per le donne Annamaria Barbieri.
Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola lunedì 19 ottobre

Monica Curino

NOVARA - 800 novaresi hanno risposto domenica mattina 18 ottobre all’appello giunto dagli organizzatori della “Corsa della Speranza”, iniziativa benefica promossa dalla Fondazione Edo ed Elvo Tempia e patrocinata da Comune e Provincia, per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro. Un modo per sostenere i progetti già in atto con l’ospedale Maggiore e con la locale Università.
A collaborare all’evento, la Deejay Running Team di Alessandro Negri, con l’intero suo staff, ma non solo.
Si è trattato, per Novara, della seconda edizione della corsa benefica. La partenza da piazza Puccini. Il ricavato delle iscrizioni sarà interamente devoluto alla ricerca, a progetti utili alla lotta contro i tumori.
Tra i partecipanti ‘famosi’, il primo cittadino, Andrea Ballarè, e l’ex giocatore del Novara calcio e ora dirigente sportivo, sempre degli azzurri, Marco Rigoni. Per la  Fondazione, c'era la vice presidente Silvia Fonio Boroli. La manifestazione si è conclusa con un risotto al gorgonzola per tutti e la premiazione dei primi arrivati. Per gli uomini, l’avvocato Alessandro Brustia, per le donne Annamaria Barbieri.
Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola lunedì 19 ottobre

Monica Curino