Altro

Spacciatore in manette a Cureggio

Spacciatore in manette a Cureggio
Altro 27 Aprile 2016 ore 16:07

Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Novara. Un’attività, in quest’ultimo caso, portata avanti con i colleghi della Tenenza di Borgomanero. Lunedì i militari hanno arrestato a Cureggio per detenzione ai fini di spaccio, in particolare di cocaina, A.F.
I carabinieri seguivano da tempo i movimenti dell’uomo, italiano e residente nella zona. Il tutto nell’ambito di una attività antidroga ormai avviata da tempo nell’area di confine tra Suno e Borgomanero e che aveva condotto già all’arresto di un altro borgomanerese, I.D., trovato a casa con 32 grammi di cocaina.

Questa volta è toccato ad A.F.. Sulla base delle informazioni fornite dagli stessi

Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Novara. Un’attività, in quest’ultimo caso, portata avanti con i colleghi della Tenenza di Borgomanero. Lunedì i militari hanno arrestato a Cureggio per detenzione ai fini di spaccio, in particolare di cocaina, A.F.
I carabinieri seguivano da tempo i movimenti dell’uomo, italiano e residente nella zona. Il tutto nell’ambito di una attività antidroga ormai avviata da tempo nell’area di confine tra Suno e Borgomanero e che aveva condotto già all’arresto di un altro borgomanerese, I.D., trovato a casa con 32 grammi di cocaina.

Questa volta è toccato ad A.F.. Sulla base delle informazioni fornite dagli stessi assuntori della polvere bianca, che indicavano in lui un fornitore conosciuto, l’uomo è stato fermato al termine di un prolungato servizio di osservazione e pedinamento e sorpreso detenere trenta involucri in cellophane contenenti complessivamente 74 grammi di cocaina, un involucro in cellophane contenente 3 grammi di hashish; un bilancino di precisione; vario materiale utile al confezionamento delle dosi e 2.310 euro in banconote vario taglio, che gli investigatori pensano possa essere provento dell’attività illecita.
La sostanza stupefacente, destinata al mercato della provincia novarese, è stata sottoposta a sequestro. A.F. è stato portato in carcere a Novara, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

mo.c.