Successo per i banchetti Ugi a Novara e Cameri

Successo per i banchetti Ugi a Novara e Cameri
Altro 18 Aprile 2015 ore 08:52

NOVARA - Ha riscosso successo, domenica scorsa 12 aprile, l’iniziativa della sezione novarese dell’Ugi, l’Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini, che ha promosso alcuni banchetti, a Novara e, all’ultimo minuto, anche a Cameri, per raccogliere fondi per l’attività dell’associazione. Una realtà, l’Ugi, che si occupa di bambini e ragazzi affetti da patologie onco-ematologiche e delle loro famiglie.

Chi è passato alla chiesa di San Nazzaro della Costa negli orari delle messe, al mattino e al pomeriggio, come anche alla chiesa parrocchiale di Cameri e alla chiesa dei frati sempre a Cameri, ha potuto disporre di gustose torte con una semplice offerta libera. Torte realizzate dalle volontarie, ma anche dai ragazzi dell’istituto Ravizza–sezione alberghiero. Ugi è un’associazione di volontariato che opera dal 2005 al reparto di Pediatria Medica dell’ospedale Maggiore di Novara e crede molto nel suo progetto, tanto da aver acquistato un nuovo mezzo, un Fiat Doblò, che rende possibile il trasporto dei piccoli pazienti oncologici tra l’ospedale di Novara e quello di Torino. L’acquisto del mezzo è diventato necessario poiché alcuni bambini hanno bisogno di specifiche terapie che possono trovare solo presso l’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.

«Essere volontario Ugi – spiegano dall’associazione - significa in primo luogo mettersi a disposizione, ascoltando e raccogliendo i bisogni delle famiglie e dei loro bambini, traducendoli in interventi di sostegno vero. Ogni tipo di aiuto concreto sarà per loro il segno che la lotta che stanno intraprendendo contro la malattia non li vedrà mai soli e che, per alleviarne il peso, potranno sempre contare nel supporto costante di tutti. La raccolta fondi tornerà utile a un importante progetto di Ugi: la realizzazione di una struttura permanente di onco-ematologia pediatrica al Maggiore, creare un day hospital per i bambini, che possa trovare spazio nell’area della Pediatria medica, laddove prima c’era la Neonatologia, spostata negli scorsi mesi».

Grande la soddisfazione dei volontari per la giornata di domenica. «Sono stati coinvolti una dozzina di volontari – spiegano da Ugi – e l’affluenza è stata davvero importante. Chi è venuto a trovarci, ha anche chiesto informazioni sull’associazione e questo è molto importante». Per informazioni: sito web associazione: www.ugi-novara.it; pagina facebook associazione: www.facebook.com/uginovara.

mo.c.


NOVARA - Ha riscosso successo, domenica scorsa 12 aprile, l’iniziativa della sezione novarese dell’Ugi, l’Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini, che ha promosso alcuni banchetti, a Novara e, all’ultimo minuto, anche a Cameri, per raccogliere fondi per l’attività dell’associazione. Una realtà, l’Ugi, che si occupa di bambini e ragazzi affetti da patologie onco-ematologiche e delle loro famiglie.

Chi è passato alla chiesa di San Nazzaro della Costa negli orari delle messe, al mattino e al pomeriggio, come anche alla chiesa parrocchiale di Cameri e alla chiesa dei frati sempre a Cameri, ha potuto disporre di gustose torte con una semplice offerta libera. Torte realizzate dalle volontarie, ma anche dai ragazzi dell’istituto Ravizza–sezione alberghiero. Ugi è un’associazione di volontariato che opera dal 2005 al reparto di Pediatria Medica dell’ospedale Maggiore di Novara e crede molto nel suo progetto, tanto da aver acquistato un nuovo mezzo, un Fiat Doblò, che rende possibile il trasporto dei piccoli pazienti oncologici tra l’ospedale di Novara e quello di Torino. L’acquisto del mezzo è diventato necessario poiché alcuni bambini hanno bisogno di specifiche terapie che possono trovare solo presso l’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.

«Essere volontario Ugi – spiegano dall’associazione - significa in primo luogo mettersi a disposizione, ascoltando e raccogliendo i bisogni delle famiglie e dei loro bambini, traducendoli in interventi di sostegno vero. Ogni tipo di aiuto concreto sarà per loro il segno che la lotta che stanno intraprendendo contro la malattia non li vedrà mai soli e che, per alleviarne il peso, potranno sempre contare nel supporto costante di tutti. La raccolta fondi tornerà utile a un importante progetto di Ugi: la realizzazione di una struttura permanente di onco-ematologia pediatrica al Maggiore, creare un day hospital per i bambini, che possa trovare spazio nell’area della Pediatria medica, laddove prima c’era la Neonatologia, spostata negli scorsi mesi».

Grande la soddisfazione dei volontari per la giornata di domenica. «Sono stati coinvolti una dozzina di volontari – spiegano da Ugi – e l’affluenza è stata davvero importante. Chi è venuto a trovarci, ha anche chiesto informazioni sull’associazione e questo è molto importante». Per informazioni: sito web associazione: www.ugi-novara.it; pagina facebook associazione: www.facebook.com/uginovara.

mo.c.