Torna il Graduation Day dell'Università del Piemonte Orientale

Torna il Graduation Day dell'Università del Piemonte Orientale
Altro 13 Maggio 2015 ore 21:38

NOVARA - Il Rettore Cesare Emanuel e il sindaco di Novara Andrea Ballarè hanno presentato oggi, mercoledì 13 maggio, nel corso di una conferenza stampa, la seconda edizione del Graduation Day dell'Università del Piemonte Orientale, che si svolgerà a Novara il prossimo 6 giugno. Sarà presente il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca onorevole Stefania Giannini. 
Dopo il successo dello scorso anno, con circa 3.000 partecipanti, l'Ateneo, con la compartecipazione del Comune di Novara, torna a proporre un appuntamento che non è solo un momento di festa, ma una vera e propria operazione di public engagement che coinvolge i laureati, le loro famiglie, il corpo accademico, l'intero territorio. 
«L'evento - ha spiegato il Rettore - prende spunto dalla tradizione anglosassone e nordica di celebrare collettivamente il conseguimento della laurea, solitamente nell'aula magna dell'università, con un corteo del corpo docente e dei candidati in pompa accademica (toga e tocco). In Italia l'usanza è poco radicata; spesso si ferma alla proclamazione comunitaria dei laureati dopo le discussioni delle tesi». 
Ma c'è molto di più. Riprendendo la schema delle manifestazioni goliardiche e delle feste tradizionali, è stato impiegato il modello dell'engaged campus, in cui l'Università, aperta al dialogo, coopera con la città sulla base di un'agenda pubblica condivisa, diventa agente di cambiamento sociale, partendo dalla presentazione dei suoi laureati, cioè coloro che rappresentano il futuro dirigenziale della società in cui sono incardinati e dal conseguente riconoscimento pubblico del titolo e del ruolo acquisiti. Ciò sottolinea pienamente il carattere di ascensore sociale dell'Università del Piemonte Orientale, dove l'80% degli studenti proviene da una famiglia in cui entra per la prima volta la laurea. 
Il cerimoniale del Graduation Day consiste in diverse fasi: ritrovo dei laureati dell'anno accademico appena concluso (laureati dal 1° maggio 2014 al 30 aprile 2015) e del corpo docente presso il campus universitario "Perrone". Ritiro del tocco colorato per i laureati (un colore per Dipartimento di provenienza) e vestizione dei Professori in toga (senza tocco); composizione del corteo aperto da un rappresentante per ogni Dipartimento, a reggere lo striscione dell'Università e, a seguire: l'Orchestra dell'Università del Piemonte Orientale in formazione bandistica; il Rettore e i Direttori di Dipartimento; i Professori; i Laureati; le loro famigle; sfilata lungo le vie del centro storico novarese; all'altezza del Municipio, incontro con le Autorità, che si uniscono al corteo; arrivo al Broletto dove si svolgerà la Commencement Ceremony, con nell'ordine: apertura del Rettore e delle Autorità, consegna simbolica delle pergamene a due laureati (un ragazzo e una ragazza, uno laureato in discipline scientifiche, uno in umanistiche); Inspirational speech del Ministro; rito del lancio del tocco e gran finale musicale; 
rientro al Campus per brindisi beneaugurale e per il ritiro delle pergamene di laurea. 
La manifestazione prenderà il via alle ore 10:30 presso il Complesso "Perrone"; il ritrovo per i laureati è alle ore 9:30. Il corteo seguirà questo percorso: via Perrone, corso Mazzini, via Fratelli Rosselli, piazza della Repubblica, Broletto. Sarà montato un maxischermo in piazza della Repubblica. In caso di pioggia la cerimonia, senza corteo, si svolgerà presso l'Impianto sportivo comunale del Terdoppio. 
v.s.

NOVARA - Il Rettore Cesare Emanuel e il sindaco di Novara Andrea Ballarè hanno presentato oggi, mercoledì 13 maggio, nel corso di una conferenza stampa, la seconda edizione del Graduation Day dell'Università del Piemonte Orientale, che si svolgerà a Novara il prossimo 6 giugno. Sarà presente il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca onorevole Stefania Giannini. 
Dopo il successo dello scorso anno, con circa 3.000 partecipanti, l'Ateneo, con la compartecipazione del Comune di Novara, torna a proporre un appuntamento che non è solo un momento di festa, ma una vera e propria operazione di public engagement che coinvolge i laureati, le loro famiglie, il corpo accademico, l'intero territorio. 
«L'evento - ha spiegato il Rettore - prende spunto dalla tradizione anglosassone e nordica di celebrare collettivamente il conseguimento della laurea, solitamente nell'aula magna dell'università, con un corteo del corpo docente e dei candidati in pompa accademica (toga e tocco). In Italia l'usanza è poco radicata; spesso si ferma alla proclamazione comunitaria dei laureati dopo le discussioni delle tesi». 
Ma c'è molto di più. Riprendendo la schema delle manifestazioni goliardiche e delle feste tradizionali, è stato impiegato il modello dell'engaged campus, in cui l'Università, aperta al dialogo, coopera con la città sulla base di un'agenda pubblica condivisa, diventa agente di cambiamento sociale, partendo dalla presentazione dei suoi laureati, cioè coloro che rappresentano il futuro dirigenziale della società in cui sono incardinati e dal conseguente riconoscimento pubblico del titolo e del ruolo acquisiti. Ciò sottolinea pienamente il carattere di ascensore sociale dell'Università del Piemonte Orientale, dove l'80% degli studenti proviene da una famiglia in cui entra per la prima volta la laurea. 
Il cerimoniale del Graduation Day consiste in diverse fasi: ritrovo dei laureati dell'anno accademico appena concluso (laureati dal 1° maggio 2014 al 30 aprile 2015) e del corpo docente presso il campus universitario "Perrone". Ritiro del tocco colorato per i laureati (un colore per Dipartimento di provenienza) e vestizione dei Professori in toga (senza tocco); composizione del corteo aperto da un rappresentante per ogni Dipartimento, a reggere lo striscione dell'Università e, a seguire: l'Orchestra dell'Università del Piemonte Orientale in formazione bandistica; il Rettore e i Direttori di Dipartimento; i Professori; i Laureati; le loro famigle; sfilata lungo le vie del centro storico novarese; all'altezza del Municipio, incontro con le Autorità, che si uniscono al corteo; arrivo al Broletto dove si svolgerà la Commencement Ceremony, con nell'ordine: apertura del Rettore e delle Autorità, consegna simbolica delle pergamene a due laureati (un ragazzo e una ragazza, uno laureato in discipline scientifiche, uno in umanistiche); Inspirational speech del Ministro; rito del lancio del tocco e gran finale musicale; 
rientro al Campus per brindisi beneaugurale e per il ritiro delle pergamene di laurea. 
La manifestazione prenderà il via alle ore 10:30 presso il Complesso "Perrone"; il ritrovo per i laureati è alle ore 9:30. Il corteo seguirà questo percorso: via Perrone, corso Mazzini, via Fratelli Rosselli, piazza della Repubblica, Broletto. Sarà montato un maxischermo in piazza della Repubblica. In caso di pioggia la cerimonia, senza corteo, si svolgerà presso l'Impianto sportivo comunale del Terdoppio. 
v.s.