Un’auto su 10 circola senza assicurazione

Un’auto su 10 circola senza assicurazione
Altro 14 Luglio 2015 ore 09:54

Cala il costo medio dell'assicurazione Rc Auto a carico degli automobilisti, ma ciononostante cresce un fenomeno a dir poco devastante, ovvero quello di veicoli che circolano senza polizza o con polizza contraffatta.  Secondo gli ultimi dati dell'Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici), sono quasi 4 milioni i veicoli  “fantasma”, ovvero non assicurati, nel 2014 ben l'8,7% di quelle circolanti. Appunto  in «progressivo e preoccupante innalzamento» rispetto ai 3,5 milioni nel 2013 e ai 3,1 milioni nel 2012. Ovviamente sono dati medi a livello nazionale. Nel dettaglio l’8,7% medio del 2014 è il frutto di un 13,5% al Sud, 8,5% al Centro e 6,2% al Nord. Cioè in mezza Italia, in caso di incidente, c’è una possibilità su 10 di avere a che fare con qualcuno che non è coperto da assicurazione. 

Lo diciamo subito: un problema enorme, secondo gli stessi addetti ai lavori. Bisogna alla fin fine solo sperare di non  “incocciare”, di non subire danni da parte di un veicolo privo o con assicurazione contraffatta, perché in quel caso “ottenere giustizia” è quasi una chimera. Vero che c’è un fondo nazionale governativo a tutela etc etc, ma, oltre al fatto che tale fondo è scarso, l’iter è lungo e complicato e sostanzialmente garantisce ben poco. 

Sempre da addetti ai lavori due semplici consigli: in caso di incidente, anche lieve, con qualcuno non assicurato, richiedere comunque l’intervento delle Forze dell’ordine e in caso contrario procedere con una denuncia, e comunque poi ovviamente affidarsi alla propria assicurazione. Giusto per dare una idea del fenomeno a livello novarese. La sola Polizia stradale l’anno scorso in provincia ha accertato 465 infrazioni ex articolo 193 del Cds (“Obbligo dell'assicurazione di responsabilità civile. I veicoli a motore… non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi. Chiunque circola senza la copertura dell'assicurazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287”). 

Paolo Viviani

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 13 luglio 2015 

Cala il costo medio dell'assicurazione Rc Auto a carico degli automobilisti, ma ciononostante cresce un fenomeno a dir poco devastante, ovvero quello di veicoli che circolano senza polizza o con polizza contraffatta.  Secondo gli ultimi dati dell'Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici), sono quasi 4 milioni i veicoli  “fantasma”, ovvero non assicurati, nel 2014 ben l'8,7% di quelle circolanti. Appunto  in «progressivo e preoccupante innalzamento» rispetto ai 3,5 milioni nel 2013 e ai 3,1 milioni nel 2012. Ovviamente sono dati medi a livello nazionale. Nel dettaglio l’8,7% medio del 2014 è il frutto di un 13,5% al Sud, 8,5% al Centro e 6,2% al Nord. Cioè in mezza Italia, in caso di incidente, c’è una possibilità su 10 di avere a che fare con qualcuno che non è coperto da assicurazione. 

Lo diciamo subito: un problema enorme, secondo gli stessi addetti ai lavori. Bisogna alla fin fine solo sperare di non  “incocciare”, di non subire danni da parte di un veicolo privo o con assicurazione contraffatta, perché in quel caso “ottenere giustizia” è quasi una chimera. Vero che c’è un fondo nazionale governativo a tutela etc etc, ma, oltre al fatto che tale fondo è scarso, l’iter è lungo e complicato e sostanzialmente garantisce ben poco. 

Sempre da addetti ai lavori due semplici consigli: in caso di incidente, anche lieve, con qualcuno non assicurato, richiedere comunque l’intervento delle Forze dell’ordine e in caso contrario procedere con una denuncia, e comunque poi ovviamente affidarsi alla propria assicurazione. Giusto per dare una idea del fenomeno a livello novarese. La sola Polizia stradale l’anno scorso in provincia ha accertato 465 infrazioni ex articolo 193 del Cds (“Obbligo dell'assicurazione di responsabilità civile. I veicoli a motore… non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi. Chiunque circola senza la copertura dell'assicurazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287”). 

Paolo Viviani

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 13 luglio 2015