Un centinaio di soggetti svantaggiati allo stadio grazie a Provincia e Novara calcio

Un centinaio di soggetti svantaggiati allo stadio grazie a Provincia e Novara calcio
Altro 23 Marzo 2015 ore 14:36

NOVARA – Oltre un centinaio di soggetti svantaggiati, in particolare anziani e minori in difficoltà, hanno potuto andare allo stadio per la prima volta, grazie all’iniziativa di inclusione sociale sperimentata da Provincia di Novara e Novara Calcio.
“L’8 e il 22 marzo scorsi – spiega il consigliere con delega al Sociale, Tino Zampogna – grazie a un accordo con il Novara Calcio, sono stati riservati cento posti dedicati a disabili, anziani, minori in difficoltà, insomma a tutti quei soggetti che difficilmente vanno allo stadio. Per loro trascorrere un pomeriggio diverso, andare a vedere la partita ha rappresentato un momento di arricchimento davvero importante. Auspico – conclude Zampogna – che questa prima fase di sperimentazione possa avere un seguito, anche con l’adesione al progetto da parte di altre società sportive del territorio”.

mo.c.

NOVARA – Oltre un centinaio di soggetti svantaggiati, in particolare anziani e minori in difficoltà, hanno potuto andare allo stadio per la prima volta, grazie all’iniziativa di inclusione sociale sperimentata da Provincia di Novara e Novara Calcio.
“L’8 e il 22 marzo scorsi – spiega il consigliere con delega al Sociale, Tino Zampogna – grazie a un accordo con il Novara Calcio, sono stati riservati cento posti dedicati a disabili, anziani, minori in difficoltà, insomma a tutti quei soggetti che difficilmente vanno allo stadio. Per loro trascorrere un pomeriggio diverso, andare a vedere la partita ha rappresentato un momento di arricchimento davvero importante. Auspico – conclude Zampogna – che questa prima fase di sperimentazione possa avere un seguito, anche con l’adesione al progetto da parte di altre società sportive del territorio”.

mo.c.