Un contest per testare fantasia e preparazione

Un contest per testare fantasia e preparazione
Altro 15 Aprile 2015 ore 08:57

NOVARA - Un contest per testare la fantasia e la preparazione dei giovani novaresi: è l’opportunità che la concessionaria “Locauto Due”, in collaborazione con Peugeot, ha fornito tra l’ottobre 2014 e il marzo di quest’anno agli studenti delle classi IV e V dell’IItis “Mossotti” e quelli della facoltà di Economia e Commercio dell’Università del Piemonte orientale “Avogadro”.

Recentemente, nell’aula magna dell’università in via Perrone, “Locauto Due” (società torinese fondata nel 1962 da Carlo Lovera e rappresentata per l’occasione dal responsabile della struttura novarese Gilberto Brecciaroli, dal presidente del Cda Massimo Lovera, dall’amministratore delegato Daniela Lovera), e Peugeot (per la quale erano presenti lo zone manager Giancarlo Chiurri e Carlo Leoni e Matteo Delle Piane di Peugeot Italia) hanno premiato i due migliori progetti di research and training nell’ambito della comunicazione e del marketing e nell’ambito commerciale, finanziario e gestionale che hanno avuto come protagonista la nuova auto “108” Peugeot. 

Vincitori sono stati per l’Istituto Mossotti gli studenti del gruppo “The power of innovation” (Mirea Cardenas, Marco Fiori, Vincenzo Montilli, Emanuel Omar Pucciarelli e Sara Vigone) e per la Facoltà di Economia quelli del gruppo “Unidea” (Giuseppe Durante, Manuela Cislaghi, Francesca Iannuzzo, Andrea Rizzi e Jacopo Tonin), che hanno rispettivamente ricevuto una borsa di studio da tremila euro ciascuna. «Una disponibilità – ha commentato Brecciaroli – con la quale “Locauto Due” e Peugeot Italia hanno voluto premiare la libertà e l’originalità dei ragazzi, ma anche la costanza nell’impegno che si erano assunti in questi mesi (dai ventotto gruppi iniziali a concludere il lavoro ne sono rimasti otto, ndr), visto che i partecipanti hanno presenziato ogni quindici giorni presso la nostra concessionaria. Ovviamente l’esperienza non si chiude qui: le idee degli studenti diventeranno eventi futuri ai quali lavoreremo fianco a fianco con loro nei prossimi mesi».

All’evento hanno presenziato il direttore del Dipartimento di Studi per l’Economia e l’impresa dell’Upo Eliana Baici, il sindaco di Novara Andrea Ballarè e il dirigente scolastico dell’Itis Mossotti Rossella Fossati, da parte dei quali c’è stato il comune invito «all’impegno, alla costanza e, soprattutto a credere in quello che si fa perché questo possa concretizzarsi».

l.n.

NOVARA - Un contest per testare la fantasia e la preparazione dei giovani novaresi: è l’opportunità che la concessionaria “Locauto Due”, in collaborazione con Peugeot, ha fornito tra l’ottobre 2014 e il marzo di quest’anno agli studenti delle classi IV e V dell’IItis “Mossotti” e quelli della facoltà di Economia e Commercio dell’Università del Piemonte orientale “Avogadro”.

Recentemente, nell’aula magna dell’università in via Perrone, “Locauto Due” (società torinese fondata nel 1962 da Carlo Lovera e rappresentata per l’occasione dal responsabile della struttura novarese Gilberto Brecciaroli, dal presidente del Cda Massimo Lovera, dall’amministratore delegato Daniela Lovera), e Peugeot (per la quale erano presenti lo zone manager Giancarlo Chiurri e Carlo Leoni e Matteo Delle Piane di Peugeot Italia) hanno premiato i due migliori progetti di research and training nell’ambito della comunicazione e del marketing e nell’ambito commerciale, finanziario e gestionale che hanno avuto come protagonista la nuova auto “108” Peugeot. 

Vincitori sono stati per l’Istituto Mossotti gli studenti del gruppo “The power of innovation” (Mirea Cardenas, Marco Fiori, Vincenzo Montilli, Emanuel Omar Pucciarelli e Sara Vigone) e per la Facoltà di Economia quelli del gruppo “Unidea” (Giuseppe Durante, Manuela Cislaghi, Francesca Iannuzzo, Andrea Rizzi e Jacopo Tonin), che hanno rispettivamente ricevuto una borsa di studio da tremila euro ciascuna. «Una disponibilità – ha commentato Brecciaroli – con la quale “Locauto Due” e Peugeot Italia hanno voluto premiare la libertà e l’originalità dei ragazzi, ma anche la costanza nell’impegno che si erano assunti in questi mesi (dai ventotto gruppi iniziali a concludere il lavoro ne sono rimasti otto, ndr), visto che i partecipanti hanno presenziato ogni quindici giorni presso la nostra concessionaria. Ovviamente l’esperienza non si chiude qui: le idee degli studenti diventeranno eventi futuri ai quali lavoreremo fianco a fianco con loro nei prossimi mesi».

All’evento hanno presenziato il direttore del Dipartimento di Studi per l’Economia e l’impresa dell’Upo Eliana Baici, il sindaco di Novara Andrea Ballarè e il dirigente scolastico dell’Itis Mossotti Rossella Fossati, da parte dei quali c’è stato il comune invito «all’impegno, alla costanza e, soprattutto a credere in quello che si fa perché questo possa concretizzarsi».

l.n.