Un’intera giornata dedicata a chi si impegna a favore dell’altro

Un’intera giornata dedicata a chi si impegna a favore dell’altro
Altro 11 Ottobre 2015 ore 11:45

NOVARA – Terza edizione di successo, sabato 10 ottobre, per “Il Bene in piazza”, iniziativa che, con lo slogan “Il Bene moltiplica il Bene”, ha portato nel centro di Novara il mondo del volontariato, con le sue numerose e variegate associazioni.

Piazza Puccini e via Fratelli Rosselli hanno ospitato gli stand di un’ottantina di gruppi, provenienti da Novara e Novarese, ma non solo. Sono state presenti anche realtà di Robbio, di Vercelli, come pure della Toscana, tutte in nome dell’aiuto all’altro, dell’impegno per chi è più in difficoltà. A promuovere la kermesse, come sempre, la Fondazione Banca Popolare di Novara insieme al Cst (il ‘vecchio’ Centro servizi per il volontariato).
Sono stati tantissimi i novaresi che hanno fatto tappa agli stand delle associazioni, per scoprirle, conoscerne le attività e, magari, chiedere informazioni per diventarne volontari. I gruppi hanno spaziato in ogni settore, da quello sanitario a quello dedicato alla terza età, dai bambini ai malati, passando per i gruppi di protezione civile, quelli culturali e molto altro.
Presenti, tra le tantissime realtà, l’Auser, la Caritas, la Comunità di S. Egidio, l’Ursla (che si occupa di lotta alla Sla), Noi con loro, Casa Alessia, Amici della Comunità per minori S. Lucia, Ugi Novara, Scorpion, Uverp, Ambulanza del Vergante, Ash, Aism, Aido, Ambulatorio di Pronta accoglienza, Angsa, Liberazione e Speranza, Il Quadrifoglio, Anffas, Nuares.it e davvero moltissimi altri. Ad animare la giornata, gli stand del Cst e della BpN, dove, in mattinata, c’è stata l’inaugurazione alla presenza delle autorità.

Monica Curino

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola lunedì 12 ottobre

NOVARA – Terza edizione di successo, sabato 10 ottobre, per “Il Bene in piazza”, iniziativa che, con lo slogan “Il Bene moltiplica il Bene”, ha portato nel centro di Novara il mondo del volontariato, con le sue numerose e variegate associazioni.

Piazza Puccini e via Fratelli Rosselli hanno ospitato gli stand di un’ottantina di gruppi, provenienti da Novara e Novarese, ma non solo. Sono state presenti anche realtà di Robbio, di Vercelli, come pure della Toscana, tutte in nome dell’aiuto all’altro, dell’impegno per chi è più in difficoltà. A promuovere la kermesse, come sempre, la Fondazione Banca Popolare di Novara insieme al Cst (il ‘vecchio’ Centro servizi per il volontariato).
Sono stati tantissimi i novaresi che hanno fatto tappa agli stand delle associazioni, per scoprirle, conoscerne le attività e, magari, chiedere informazioni per diventarne volontari. I gruppi hanno spaziato in ogni settore, da quello sanitario a quello dedicato alla terza età, dai bambini ai malati, passando per i gruppi di protezione civile, quelli culturali e molto altro.
Presenti, tra le tantissime realtà, l’Auser, la Caritas, la Comunità di S. Egidio, l’Ursla (che si occupa di lotta alla Sla), Noi con loro, Casa Alessia, Amici della Comunità per minori S. Lucia, Ugi Novara, Scorpion, Uverp, Ambulanza del Vergante, Ash, Aism, Aido, Ambulatorio di Pronta accoglienza, Angsa, Liberazione e Speranza, Il Quadrifoglio, Anffas, Nuares.it e davvero moltissimi altri. Ad animare la giornata, gli stand del Cst e della BpN, dove, in mattinata, c’è stata l’inaugurazione alla presenza delle autorità.

Monica Curino

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola lunedì 12 ottobre