Unione dei Csv di Novara e del Vco: nasce il Cst, Centro servizi per il territorio

Unione dei Csv di Novara e del Vco: nasce il Cst, Centro servizi per il territorio
04 Febbraio 2015 ore 09:38

NOVARA – Prima assemblea del Centro servizi per il territorio (Cst; www.ciesseti.eu/), negli scorsi giorni, alla biblioteca civica Camona di Gravellona Toce.

Il Cst non è altro che l’unione dei due Centri servizi per il volontariato della provincia di Novara e di quello del Verbano Cusio Ossola. Nell’occasione è stato eletto il consiglio direttivo, che resterà in carica per il prossimo triennio.

Altissima l’affluenza delle associazioni socie da entrambe le province, gruppi che hanno partecipato con 99 votanti, 47 da Novara e 52 dal Vco. Ai 10 eletti, si aggiunge l’avvocato Riccardo Tasso, consigliere nominato dal Co.Ge (Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato in Piemonte).

 

NOVARA – Prima assemblea del Centro servizi per il territorio (Cst; www.ciesseti.eu/), negli scorsi giorni, alla biblioteca civica Camona di Gravellona Toce.

Il Cst non è altro che l’unione dei due Centri servizi per il volontariato della provincia di Novara e di quello del Verbano Cusio Ossola. Nell’occasione è stato eletto il consiglio direttivo, che resterà in carica per il prossimo triennio.

Altissima l’affluenza delle associazioni socie da entrambe le province, gruppi che hanno partecipato con 99 votanti, 47 da Novara e 52 dal Vco. Ai 10 eletti, si aggiunge l’avvocato Riccardo Tasso, consigliere nominato dal Co.Ge (Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato in Piemonte).

Dopo l’assemblea si è insediato il primo consiglio direttivo, che ha nominato come presidente Daniele Giaime, già presidente del Csv Novara (e dell’associazione Ambulanza del Vergante). Vice presidente, invece, sarà Carlo Teruzzi, presidente in carica del Cvsss (associazione Dignitatis Personae), che avrà la delega sul territorio del Verbano.

«Da questa data inizia la seconda fase di un progetto nato oltre un anno fa – spiega il neo presidente del Cst, Daniele Giaime – quella operativa, che ci permetterà di far dialogare le due province e di restare al fianco delle nostre associazioni, creando una grande rete di solidarietà su tutto il territorio. Si tratta di un’occasione di crescita per il volontariato organizzato. Faremo il possibile – continua Giaime – durante questo primo mandato, in modo che tale opportunità sia colta da tutti». Il vice presidente Teruzzi: «Un progetto ambizioso, un modo concreto di costruire un welfare diverso dai precedenti. Resta immutato, inoltre, il nostro impegno a servizio del territorio».

Segretario generale è stato nominato Ezio Romano, dirigente Avis
provinciale e comunale di Novara e tesoriere Stefano Barassi, presidente del Coordinamento Protezione civile del Vco.

La nuova realtà è, quindi, un’associazione di 234 associazioni socie, provenienti dalle due province di Novara e del Vco; mentre le organizzazioni di volontariato accreditate sulle due province che ricevono servizi gratuiti sono 683. Il budget proveniente dai fondi delle Fondazioni Bancarie secondo la legge quadro del volontariato 266/91 per il 2015 è pari a 658.855 euro.

Direttore di CST è Caterina Mandarini, già direttore del Csv Vco, che dichiara: «una grande sfida ci vedrà impegnati. Il consolidamento di una realtà unica nel suo genere. Una sorta di associazione di categoria del volontariato delle due province, che ha la mission, il compito, di sostenere chi sostiene, attraverso una rete capillare sul territorio, costituita da 6 sedi
(Domodossola, Novara, Verbania, Borgomanero, Omegna, Oleggio), 8 dipendenti e diversi consulenti esterni».

I consiglieri eletti di Novara sono Maria Bocca Corsico di Ama onlus, Elena Codini, di A.L.I.Ce onlus, Daniele Giaime di Ambulanza del Vergante, Ezio Romano, Avis Novara, Daniele Vadicamo di Auser Oleggio. I consiglieri eletti del Vco, invece: Stefano Barassi, coordinamento protezione civile Vco, Guidina Dal Sasso di Vita Attiva, Marco Longo Dorni di Free Time, Pierantonio Sini del Corpo volontari soccorso e Carlo Teruzzi (Dignitatis Personae).

C’è poi Riccardo Tasso, consigliere nominato dal Comitato di Gestione. I membri del collegio dei revisori sono Cosimo Forlenza, Paolo Peruzzo. Massimo Striglia, infine, nominato dal comitato di Gestione.

mo.c.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità