Vino, sartoria e location storiche: 12 mesi di eccellenze del territorio

Vino, sartoria e location storiche: 12 mesi di eccellenze del territorio
23 Gennaio 2017 ore 17:21

Vino, abbigliamento sartoriale e location storiche: sono questi i tre elementi che caratterizzano i 12 mesi della sartoria di Cinzia Carco. Infatti, l’atelier di quest’ultima si trova nell’antico castello di Ghemme, sede delle cantine che producono il prezioso vino Docg: «È nata così l’idea di coniugare le due eccellenze, creando un fil rouge con il territorio», illustra Carco. Il progetto creativo è stato da lei elaborato, in collaborazione con l’esperta di comunicazione Sabrina Marrano; invece le fotografie sono opera del giovane fotografo ghemmese Giulio Barzaghi. Negli scatti, i diversi capi d’abbigliamento realizzati da Carco nella sua bottega sono indossati da testimonial d’eccezione del panorama vitivinicolo dell’Alto Piemonte, tra cui Alberto Arlunno di Antichi Vigneti di Cantalupo, Paolo Rovellotti di Rovellotti Viticoltori in Ghem

Vino, abbigliamento sartoriale e location storiche: sono questi i tre elementi che caratterizzano i 12 mesi della sartoria di Cinzia Carco. Infatti, l’atelier di quest’ultima si trova nell’antico castello di Ghemme, sede delle cantine che producono il prezioso vino Docg: «È nata così l’idea di coniugare le due eccellenze, creando un fil rouge con il territorio», illustra Carco. Il progetto creativo è stato da lei elaborato, in collaborazione con l’esperta di comunicazione Sabrina Marrano; invece le fotografie sono opera del giovane fotografo ghemmese Giulio Barzaghi. Negli scatti, i diversi capi d’abbigliamento realizzati da Carco nella sua bottega sono indossati da testimonial d’eccezione del panorama vitivinicolo dell’Alto Piemonte, tra cui Alberto Arlunno di Antichi Vigneti di Cantalupo, Paolo Rovellotti di Rovellotti Viticoltori in Ghemme, Lara Ponti di Ponti Spa, Mattia Donna di Fratelli Francoli SpA, ed Alessia Collauto dell’Azienda vitivinicola Travaglini di Gattinara. Ciascuno dei rappresentanti delle differenti case vitivinicole è stato immortalato nel castello ghemmese, oppure nei luoghi legati alla propria attività, quindi all’interno delle cantine.«Il risultato è un calendario in cui ciascuna immagine racconta l’amore per il territorio e per il Made in Italy» evidenzia Carco.Il calendario verrà distribuito nei prossimi giorni all’interno della sartoria Il Cortiletto.

p.u.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità