Volontari Abio in piazza anche a Novara

Volontari Abio in piazza anche a Novara
Altro 28 Settembre 2015 ore 07:23

NOVARA  - Anche la sezione di Novara di Abio (Associazione per il bambino in ospedale) ha partecipato sabato 26 settembre, alla undicesima Giornata nazionale “Per Amore, Per Abio”. I volontari novaresi hanno allestito due gazebo uno all’angolo delle Ore in centro città e un altro all’ospedale Maggiore della Carità (dal lato di largo Bellini): per tutto il giorno hanno incontrato la cittadinanza, spiegando la mission della onlus, donato palloncini e gadgets ai più piccoli e soprattutto hanno offerto, dietro contributo minimo di 7 euro, l’ormai tradizionale cestino di pere. “Con i proventi raccolti si andranno a sostenere tutte le attività della nostra sezione che opera nel reparto di Pediatria dell’ospedale Maggiore – ci ha spiegato la coordinatrice dei volontari presente allo stand in centro Antonella Petracchi affiancata dalle volontarie Laura De Gregori e Itala Marchetti – La nostra sala per l’intrattenimento dei piccoli è aperta tutti i giorni anche sabato e domenica, per tutto il giorno. Oltre ad occuparci dei bambini ricoverati, la nostra attenzione è rivolta anche a quelli che vengono per visite o per recarsi al pronto soccorso pediatrico, soprattutto al mattino c’è molto afflusso. Inoltre abbiamo in elaborazione un progetto speciale che renderemo noto in seguito”. Ora la “squadra” di Abio Novara è formata da una 34 volontari (in tutta Italia sono 5.000), ma anche per quest’anno, presumibilmente a gennaio, è previsto un corso di formazione per coloro che si vorranno aggiungere al team. 

La Giornata Nazionale Abio è nata undici anni fa per raccontare quello che i volontari fanno ogni giorno in oltre 200 reparti di pediatria in tutta Italia, per coinvolgere le persone, invitarle a seguire i corsi di formazione per diventare volontari, spiegare che i bambini, gli adolescenti, i loro genitori, hanno dei diritti anche e soprattutto in ospedale.

La sede novarese di Abio è presso l’ospedale Maggiore in corso Mazzini 18, per informazioni si può telefonare al numero 0321 3733580, scrivere una e-mail a abionovara@gmail.com.
Valentina Sarmenghi 

NOVARA  - Anche la sezione di Novara di Abio (Associazione per il bambino in ospedale) ha partecipato sabato 26 settembre, alla undicesima Giornata nazionale “Per Amore, Per Abio”. I volontari novaresi hanno allestito due gazebo uno all’angolo delle Ore in centro città e un altro all’ospedale Maggiore della Carità (dal lato di largo Bellini): per tutto il giorno hanno incontrato la cittadinanza, spiegando la mission della onlus, donato palloncini e gadgets ai più piccoli e soprattutto hanno offerto, dietro contributo minimo di 7 euro, l’ormai tradizionale cestino di pere. “Con i proventi raccolti si andranno a sostenere tutte le attività della nostra sezione che opera nel reparto di Pediatria dell’ospedale Maggiore – ci ha spiegato la coordinatrice dei volontari presente allo stand in centro Antonella Petracchi affiancata dalle volontarie Laura De Gregori e Itala Marchetti – La nostra sala per l’intrattenimento dei piccoli è aperta tutti i giorni anche sabato e domenica, per tutto il giorno. Oltre ad occuparci dei bambini ricoverati, la nostra attenzione è rivolta anche a quelli che vengono per visite o per recarsi al pronto soccorso pediatrico, soprattutto al mattino c’è molto afflusso. Inoltre abbiamo in elaborazione un progetto speciale che renderemo noto in seguito”. Ora la “squadra” di Abio Novara è formata da una 34 volontari (in tutta Italia sono 5.000), ma anche per quest’anno, presumibilmente a gennaio, è previsto un corso di formazione per coloro che si vorranno aggiungere al team. 

La Giornata Nazionale Abio è nata undici anni fa per raccontare quello che i volontari fanno ogni giorno in oltre 200 reparti di pediatria in tutta Italia, per coinvolgere le persone, invitarle a seguire i corsi di formazione per diventare volontari, spiegare che i bambini, gli adolescenti, i loro genitori, hanno dei diritti anche e soprattutto in ospedale.

La sede novarese di Abio è presso l’ospedale Maggiore in corso Mazzini 18, per informazioni si può telefonare al numero 0321 3733580, scrivere una e-mail a abionovara@gmail.com.
Valentina Sarmenghi