Attualità
Fondi

12 milioni in arrivo dalla regione per gli inquilini Atc

L’assessore di Regione Piemonte Chiara Caucino: “Non lasceremo la gente al freddo!”.

12 milioni in arrivo dalla regione per gli inquilini Atc
Attualità 06 Novembre 2022 ore 07:44

«La ferma intenzione della sottoscritta e di tutta la giunta regionale è di fare ogni cosa nelle nostre possibilità perché il diritto al riscaldamento venga garantito a tutti gli inquilini Atc. Per questo la Regione, oltre a confermare lo stanziamento di 7 milioni di euro dello scorso anno, provenienti dal fondo sociale regionale, compirà un ulteriore sforzo aggiungendone altri 5». A parlare è l'assessore alla Casa della Regione Piemonte Chiara Caucino.

Obiettivo: più beneficiari

«Siamo consapevoli della gravità della situazione che stiamo vivendo tutti - prosegue Caucino - tanto che stiamo lavorando per individuare in tempi rapidi una soluzione per ampliare ulteriormente la base dei beneficiari». L’assessore regionale alla Casa, Chiara Caucino, riconferma quindi con forza l’impegno prioritario della Regione per sostenere le famiglie più fragili nell’affrontare il caro bollette dovuto agli effetti della situazione geopolitica internazionale.

Promesse 10 ore di riscaldamento

Un impegno condiviso anche dal presidente dell’Atc Piemonte Centrale, Emilio Bolla che puntualizza: «Le notizie apparse su alcuni mezzi di informazione in merito alla durata delle ore di riscaldamento nelle case Atc di Torino è totalmente fuorviante. Voglio infatti chiarire che l'accensione a 6 ore di questi giorni è una misura del tutto temporanea connessa al meteo eccezionalmente caldo delle ultime settimane, ma passerà immediatamente a 10 ore, come previsto dall'ordinanza del Sindaco di Torino, non appena si abbasseranno le temperature. Siamo consapevoli del periodo complesso che tutte le famiglie dovranno affrontare, ma il benessere di chi vive nelle nostre case popolari e dei più fragili è per noi una priorità, per questo insieme alla Regione stiamo potenziando le risorse per aiutare gli inquilini in difficoltà».

Seguici sui nostri canali