Attualità
Scuola

A Invorio la visita dei prof spagnoli per il progetto Erasmus

I docenti spagnoli sono stati accolti dai colleghi di Invorio.

A Invorio la visita dei prof spagnoli per il progetto Erasmus
Attualità Alto Novarese, 25 Ottobre 2022 ore 09:49

Alla fine di settembre a Invorio hanno fatto visita alcuni prof spagnoli per il progetto Erasmus plus al polo scolastico senza zaino.

Al polo senza zaino la visita dei prof spagnoli per il progetto Erasmus plus

Uno scambio culturale che ha fatto bene anche agli studenti. Da lunedì 26 e venerdì 30 settembre è andato in scena il progetto Erasmus plus al polo scolastico senza zaino all'Istituto comprensivo del Vergante. Alcuni insegnanti spagnoli vi si sono recati per imparare questo particolare metodo pedagogico nelle secondarie di primo grado sia invoriesi che meinesi. Sono arrivati dalla città di Ronda, nella provincia iberica di Malaga in Andalusia: «Vengono da 5 scuole di piccole dimensioni - racconta una delle docenti invoriesi Lella Buschini - si tratta di luoghi di piccole dimensioni, un po' come i nostri, e volevano avvicinarsi alla nostra realtà educativa. Si sono dimostrati, oltre che gradevoli e simpatici, molto interessati al nostro lavoro e, aspetto che ci ha fatto piacere, hanno voluto interagire molto con i ragazzi. Parlavamo in spagnolo e inglese e sono rimasti stupiti della nostra accoglienza, noi siamo abituati a ricevere visite e questo dialogo è scivolato in modo naturale e fluido. Oltre a fare un giro a Milano, hanno visitato Orta San Giulio, innamorandosene, e Arona. Si è creato un buon gemellaggio e nel futuro andremo a trovarli noi. Il senza zaino desta interesse e curiosità e a febbraio 2023 giungeranno qui colleghi francesi. Noi crediamo nell'efficacia di tale stile, è la scuola della responsabilità che punta su autonomia, accoglienza, lavorare in gruppo con un uso intenso del digitale. Anche l'ambiente è diverso: dall'impostazione dell'aula classica verso una pedagogia della non sorveglianza che evita la vecchia secolare concezione dello studente considerato un vaso vuoto da riempire da parte del maestro».

Seguici sui nostri canali