Attualità
La cerimonia

A Lesa il prestigioso riconoscimento del L'Ago Maggiore ai cittadini meritevoli

Durante la giornata è stata consegnata anche una copia della Costituzione italiana ai neo diciottenni del paese.

A Lesa il prestigioso riconoscimento del L'Ago Maggiore ai cittadini meritevoli
Attualità Alto Novarese, 24 Dicembre 2022 ore 07:00

Nella giornata di domenica 11 dicembre il Comune di Lesa ha assegnato il premio L'Ago Maggiore ai cittadini meritevoli che si sono distinti nel 2022.

L'Ago Maggiore di Lesa: la cerimonia all'ex società operaia

«Le persone fanno la differenza in una comunità, e noi nella nostra abbiamo la fortuna di avere tante associazioni di volontariato». Così il sindaco Angelo Luca Bona ha salutato i partecipanti all’edizione 2022 del premio L’Ago Maggiore, la cui cerimonia si è svolta domenica 11 nel salone dell’ex società operaia, con la cornice musicale curata dal corpo bandistico lesiano La Volpina (in particolare dal giovane trombettista Luca Tessitore). «Alcune di esse - ha continuato Bona nella cerimonia organizzata da Lesa Web Radio - sono qui rappresentate con i loro labari e gagliardetti. Oggi consegneremo a gruppi di persone dei segni tangibili di ringraziamento per tutto quello che fanno con passione seguendo le loro attitudini, e questo durante tutti i giorni dell’anno».

Gli ospiti d'onore e la consegna della Costituzione ai 18enni

Erano presenti come ospiti d’onore il Commissario prefettizio del Comune di Belgirate Rosario Guercio Nuzio, il consigliere regionale Federico Perugini, il sindaco di Meina Fabrizio Barbieri, don Mauro Baldi e don Massimo Galbiati. Un momento particolare della cerimonia è stato dedicato  alla consegna della Costituzione Italiana ai neo-diciottenni: Francesco Fusi, Vittoria Mirani, Nicholas Paul Fagari, Nicolò Lanzetti, Beatrice Borroni, Emanuele Garlatti Costa, Beatrice Barbazza, Filippo Fiorani, Karen Senaldi, Mohamed Kaddoua, Filippo Cesana, Leonardo Chiesa, Samuele Orifici, Marco Orlando, Jesse Bertoncin, Chiara Andrea Zanda e Sofia Rodi. Tra i vari interventi, Perugini ha sottolineato la ricchezza di valori incredibili che Lesa possiede, data anche dalla presenza di una Consulta Giovanile  rappresentata dalla responsabile Martina Falta. Il presidente della Pro loco Davide Mello Rella ha  accennato al percorso dell’associazione turistica, con un particolare riferimento alla Pro loco Giovani, che è attiva e portatrice di nuovi stimoli. Ilaria Filippi dell’ASD Lesa Vergante Calcio ha riassunto il nuovo corso dell’associazione, che ha intrapreso nel settore giovanile una fusione con lo Stresa Calcio per quanto riguarda l’attività federale.

Un riconoscimento per gli agenti di polizia locale Bertani e Pedroli

Un riconoscimento è andato agli agenti di polizia locale Cesare Bertani e Emanuela Pedroli. Bertani citando tutti i suoi colleghi di lavoro, ha ricordato il delicato ed impegnativo lavoro di squadra che gli agenti compiono quotidianamente a beneficio dei cittadini. All’oncologo Federico Cozzaglio l’amministrazione comunale ha conferito una pergamena per l’impegno profuso attraverso un servizio da lui ideato a favore della popolazione della Terza Età, attivando visite specialistiche gratuite. A Roberto Portaluppi è stata assegnata una pergamena per il servizio ventennale prestato nell’ambito della CRI lesiana e a favore degli abitanti di Comnago e zone limitrofe. Alla Caritas rappresentata da don Baldi, e a tre nuclei di famiglie lesiane, è stata donata una pergamena per aver accolto con spirito di disponibilità, impegno, generosità ed accoglienza alcuni profughi provenienti dall’Ucraina. Un’altra pergamena è andata ad un gruppo di cittadini di Calogna che con prontezza di spirito hanno domato un principio d’incendio.

L'Ago d'Oro alla Confraternita dei Santi Martino e Giovanni Battista

La cerimonia si è poi conclusa con l’assegnazione della targa con il prestigioso Ago d’oro, consegnato alla Confraternita dei Santi Martino e Giovanni Battista, con la seguente motivazione: “Per il 10° Anniversario di fondazione della Confraternita e per il servizio reso a favore del territorio.” A ricevere il premio è stato il Priore Luigi Rossi, che partendo dalla storia secolare delle precedenti Confraternite lesiane, ha raccontato come nel 2012 si è ricostituito un nuovo gruppo. A gennaio 2023 il sodalizio religioso farà parte della Confederazione dei rappresentanti delle Confraternite Regionali, che verranno ricevute in udienza da Papa Francesco. Al termine della cerimonia è seguita l’accensione dell’albero di Natale sul lungolago e di quello in piazzetta San Bernardino ideato da Terra di Confine. Il tutto accompagnato dalle musiche eseguite alla fisarmonica dal musicista Erik Meroni.

Seguici sui nostri canali