Attualità
Novità

A Pombia arriva l'albo dei volontari civici

Ecco in che cosa consiste l'iniziativa nata con lo scopo di valorizzare le risorse del terzo settore

A Pombia arriva l'albo dei volontari civici
Attualità Arona, 08 Novembre 2022 ore 07:00

A Pombia nasce un albo dedicato specificatamente ai volontari civici. Ecco in che cosa consiste l'iniziativa promossa dal Comune.

Nasce l'albo dei volontari

Arriva a Pombia l'Albo dei volontari civici, voluto dall'Amministrazione e istituito con delibera del Consiglio comunale lo scorso 26 settembre.
"L'idea nasce con lo scopo di valorizzare l'apporto del volontariato, già molto presente nelle diverse iniziative che si svolgono in paese - spiega il sindaco, Nicola Arlunno - facendo in modo che ciascuno possa sentirsi sempre più parte della comunità offrendo tempo e impegno. L'albo riporterà infatti, accanto ai nominativi e contatti, le "capacità" che ogni volontario può mettere a disposizione della collettività (abilità manuali, tecniche, informatiche, ecc.) e sarà quindi uno strumento utile per poter avere un elenco aggiornato di tutti i cittadini disponibili ad offrire il proprio tempo e la loro collaborazione in diversi ambiti seguiti o coordinati dal Comune attraverso i suoi funzionari e dipendenti".

Tre gli ambiti di intervento individuati

Sono stati individuati tre ambiti: quello culturale / sportivo / ricreativo, quello civico e quello sociale. Nel primo verranno inquadrate le attività di tutela, promozione e valorizzazione della cultura, il patrimonio storico e artistico, le attività ricreative e sportive (comprese manifestazioni pubbliche organizzate o patrocinate dall’Amministrazione Comunale), gestione sale pubbliche, sorveglianza presso strutture ricreative o culturali per permetterne un’apertura adatta alle esigenze dell'utenza; l'ambito civico, per attività di tutela e miglioramento della vita quotidiana, dell’ambiente e della natura, vigilanza edifici e strutture comunali e scolastiche, aree verdi, parchi gioco, assistenza scolastica (per facilitare l’ingresso e l’uscita dei bambini), ma anche servizi di pubblica utilità alla comunità più in generale come piccoli lavori di manutenzione e servizi in aree verdi e negli edifici pubblici; l'ambito sociale riguarderà invece la collaborazione ad interventi di prevenzione, promozione e sostegno a disagio ed emarginazione sociale.

Ecco come entrare a far parte di questa impresa

Per poter far parte dell'Albo, aggiornato annualmente con delibera della Giunta, occorre essere maggiorenni, cittadini italiani o stranieri con regolare permesso, non avere riportato condanne per reati inerenti patrimonio, persone, moralità o rapporti con la Pubblica amministrazione, avere idoneità psicofisica all’incarico e non ricoprire cariche direttive in partiti o movimenti politici o sindacali.
Il regolamento integrale e il modulo per l’iscrizione all’Albo sono disponibili sulla pagina dedicata ; per maggiori informazioni contattare l'ufficio segreteria, tel. 0321.95.333 int. 406.

 

Seguici sui nostri canali