Biandrate

Accordo tra Lidl e sindacati a un mese dalla morte di Adil Belakhdim

Miglioramento degli orari di lavoro soprattutto per i precari.

Accordo tra Lidl e sindacati a un mese dalla morte di Adil Belakhdim
Attualità Novara, 22 Luglio 2021 ore 09:55

Consolidamento dell’orario per 80 dipendenti part-time, che dal 1° agosto potranno passare da 25 a 30 ore settimanali o da 30 a 33 per gli addetti ai reparti frutta e carne.

Accordo Lidl - Sindacati

A un mese dalla tragedia di Adil Belakhdim, il sindacalista del Si Cobas, ucciso durante un presidio davanti alla Lidl di Biandrate, i sindacati Cgil, Cisl e Uil di categoria hanno raggiunto un accordo per il miglioramento delle condizioni di lavoro in particolare per quanto riguarda i precari.

L’accordo però non è stato sottoscritto proprio dal sindacato Si Cobas di cui Adil faceva parte: il gruppo lamenta di non essere stato coinvolto nel perfezionamento del documento condiviso con le altre single e la proprietà.

La morte di Adil

L’uomo era un sindacalista di 37 anni, residente a Vizzolo Predabissi nel milanese. È morto nella mattina di venerdì 18 giugno 2021, investito da un camion durante una manifestazione sindacale fuori dalla Lidl di Biandrate. A premere il pedale sull’acceleratore nonostante il nutrito gruppo di persone attorno al suo mezzo, fu Alessio Spaziano di Caserta che era poi fuggito (LEGGI QUI).


A una settimana esatta dalla tragedia si era poi tenuta una manifestazione in memoria di Adil a Novara dove erano accorse persone da tutta Italia LEGGI QUI.

LEGGI ANCHE - La moglie del sindacalista ucciso: “L’ho scoperto dai social”