I numeri

ACI al Giro d'Italia 2021 per la sicurezza stradale

Nella provincia di Novara, in particolare, nel 2019 si sono registrati 1.065 incidenti stradali con lesioni, di cui 19 mortali.

ACI al Giro d'Italia 2021 per la sicurezza stradale
Attualità Novara, 07 Maggio 2021 ore 07:24

Obiettivo: far crescere la cultura della mobilità responsabile, ribadendo l’importanza dei comportamenti quotidiani sulla strada.

I dati di Aci

Nel 2019 nella città di Novara 429 incidenti stradali con 2 morti e 79 ciclisti coinvolti nel 14,3% dei sinistri complessivi. 70 pedoni investiti nel 12,7% degli incidenti totali con lesioni.
Nel 2019 in provincia di Novara 1.065 incidenti stradali con 19 morti e 169 i ciclisti coinvolti nel 16% dei sinistri totali. Minore, ma comunque preoccupante, il numero di pedoni investiti: 106.
Un investimento di pedone ogni 10 incidenti.

La posizione di Aci

I numeri degli incidenti stradali non si fermano mai e invitano a riflettere sulla sicurezza delle nostre strade, in particolare a tutela dei ciclisti, dei pedoni, e della micro- mobilità in costante crescita.

ACI è nuovamente protagonista al Giro d’Italia 2021 (CHE ARRIVERA' A NOVARA DOMENICA 9 MAGGIO), proseguendo la campagna di sensibilizzazione ACI #rispettiamoci, lanciata nel 2019 per ribadire l’importanza di comportamenti sempre corretti alla guida, soprattutto quando l’automobilista incontra chi pedala o cammina.
La campagna è un tassello importante per riflettere sui numeri, incoraggiando progetti e iniziative di prevenzione. Il dato 2020 relativo all’incidentalità non è statisticamente significativo a causa delle stringenti limitazioni per il Covid-19, ma il 2019 evidenzia come un decesso su due appartenga alla categoria dei cosiddetti utenti vulnerabili.

In particolare, si è registrato un forte aumento tra le vittime dei ciclisti (+15,5%) rispetto al 2018, dentro e fuori le aree urbane. I pur parziali dati in elaborazione del 2020 confermano tale tendenza, nonostante la consistente riduzione della mobilità e dell’incidentalità complessiva.
Nel 2019 cresce in Italia la vendita delle biciclette (+7% che si raddoppia nel 2020) e ne aumenta l’utilizzo (+25%) anche per spostamenti casa-ufficio, ma il trend sale conseguentemente anche gli
incidenti stradali che coinvolgono le bici (+3,3%). Fonte: ACI – Istat.

A Novara

Nella provincia di Novara, in particolare, nel 2019 si sono registrati 1.065 incidenti stradali con lesioni, di cui 19 mortali. Di questi, 169 sono stati con una bicicletta: ben il 16% dei sinistri complessivi. La maggior parte si è verificata sui rettilinei e negli incroci, provocando 1 morto e 167 feriti.
Preoccupante anche lo scenario per i pedoni: 106 sono stati investiti nel 10% degli incidenti totali, principalmente su strada urbana (95). Le vittime sono state 2. Fonte: ACI – Istat
Nello specifico, a Novara città, sede d’arrivo della seconda tappa del Giro d’Italia, nel 2019 si sono registrati 429 incidenti stradali con lesioni e 2 morti: 79 i sinistri che hanno coinvolto una bici, pari al 14,3% degli incidenti complessivi, provocando 1 morto e 78 ciclisti feriti.
Analoghe criticità per i pedoni: 70 persone sono state investite nel 12,7% degli incidenti totali con lesioni. È stata registrata 1 vittima. Fonte: ACI – Istat