Iniziativa

Ad Arona dal 9 al 13 giugno un gigantesco cubo che rappresenta 1 tonnellata di CO2

Comune e Rotary.

Ad Arona dal 9 al 13 giugno un gigantesco cubo che rappresenta 1 tonnellata di CO2
Attualità Arona, 01 Giugno 2021 ore 06:11

Un gigantesco CUBO in PVC gonfiabile, di oltre 8 metri di altezza sarà posizionato sul lungolago di Arona, in Largo Vidale, nei pressi dell'Ufficio Turistico.

L’iniziativa

È un’iniziativa del Rotary Club Borgomanero-Arona, patrocinata dal Comune di Arona e sostenuta da alcuni sponsor (Laica, TCI Impianti Tecnologici, Altea Federation, Magic, Pronema, Azimut Team Carolo, F.lli Pettinaroli, Altrosito, Texno, Arch. Alessandro Palazzo, Avv. Arianna Rudoni, Avv. Gianluca Giromini), che nasce da un’idea dell’Agenzia CasaClima di Bolzano per rappresentare in modo empirico e tangibile il volume occupato da una tonnellata di anidride carbonica [CO2].

Il CUBO CO2 sarà inaugurato nel pomeriggio di mercoledì 9 giugno, alla presenza del Sindaco, dell’attivissima Assessora al Welfare Marina Grassani, del Governatore del Distretto 2031 del Rotary Michelangelo De Biasio, del Presidente del RC Borgomanero-Arona Giorgio Baraggioni e di Alessandro Palazzo, uno degli ideatori dell’iniziativa rotariana e consulente energetico dell’Agenzia CasaClima. Il CUBO rimarrà installato ad Arona fino a domenica 13 giugno e vuole rappresentare a livello locale e non solo, un’originale e forte azione dimostrativa sul tema della CO2, il gas maggiormente responsabile dell’effetto serra, con i suoi 51 miliardi di tonnellate emesse annualmente a livello globale.
In media ogni abitante del pianeta emette 7,4 tonnellate di CO2, ogni anno! Ma solo pochissimi di noi possono davvero e concretamente percepirlo, poiché la CO2, pur essendo un gas nocivo, è incolore e inodore e sfugge quindi alla percezione sensoriale diretta. L’installazione diventa quindi lo spunto per affrontare le delicate tematiche connesse al riscaldamento globale, con lo scopo di generare stupore, interesse e infine suscitare una reazione positiva e sostenibile.

Cambiamento climatico

"Il cambiamento climatico riguarda tutti noi - sottolineano il Presidente del Rotary Giorgio Baraggioni e il Sindaco di Arona Federico Monti - e tutti insieme dobbiamo intervenire per modificare il nostro stile di vita se vogliamo garantire un futuro al pianeta e perseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) promossi dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.
Accanto al cubo da 550 metri cubi, di proprietà dell’Agenzia CasaClima, Ente per l’Energia della Provincia autonoma di Bolzano e capofila in Italia su questi temi da oltre un decennio, saranno esposti due pannelli informativi che, oltre ad alcune informazioni utili a inquadrare il problema, riportano un codice QR da utilizzare facilmente con il proprio telefono cellulare. Il link al QR code consentirà tra l’altro ai visitatori di calcolare in autonomia la propria impronta ambientale e di scaricare un Vademecum dei comportamenti sostenibili preparato dal Rotary Club Borgomanero-Arona. Quest’ultimo è un documento che fornisce numerosi suggerimenti (sulla casa, sulla mobilità, sull’alimentazione, sui rifiuti, ecc.) per limitare il proprio impatto sull’ambiente e per essere maggiormente consapevoli sulle ricadute delle proprie azioni.
Durante un meeting virtuale del 25 maggio scorso il Rotary, con Alessandro Palazzo, ha coinvolto gli studenti delle scuole superiori e professionali del territorio mediante una lectio brevis sulla CO2, con lo scopo di ricevere un loro supporto utile a rafforzare il messaggio che il CUBO intende divulgare. Alcuni giovani studenti saranno infatti saltuariamente presenti nei pressi dell’installazione per soddisfare le domande dei più curiosi.

Il messaggio alla popolazione locale e ai turisti che ammireranno questo gigantesco cubo è chiaro: incentivare le persone a mutare il proprio comportamento e le abitudini di tutti i giorni, per ridurre i bisogni energetici e per limitare le proprie emissioni, dovute spesso a un comportamento inconsapevolmente dispendioso in termini di risorse naturali.
L’iniziativa CUBO CO2 si inserisce nel progetto Rotary for Planet ideato dal RC Borgomanero-Arona e portato avanti dalla Commissione Sviluppo Sostenibile del Club, costituitasi a fine 2020, con il preciso scopo di sviluppare azioni in linea con gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030.
Marco Magaraggia, Presidente della Commissione Sviluppo Sostenibile del Rotary Club Borgomanero- Arona, insieme ai soci Avv. Arianna Rudoni (che ha curato gli aspetti contrattuali e assicurativi legati al noleggio del cubo) e a Paolo Pucci (che con Altrosito ha curato la comunicazione digitale), ringraziano sentitamente il Gruppo Alpini di Arona che si è mostrato da subito disponibile a offrire un supporto logistico alle fasi di installazione e manutenzione quotidiana del CUBO CO2, che sarà alimentato da un soffiatore per garantirne la corretta pressione d’esercizio.