Attualità
Cordoglio

Agrate Conturbia in lutto per l'ex assessore ed ex vicesindaco

Un personaggio molto amato da tutti i suoi concittadini

Agrate Conturbia in lutto per l'ex assessore ed ex vicesindaco
Attualità Arona, 19 Gennaio 2022 ore 07:00

Agrate Conturbia dice addio a Sergio Fratton, ex vicesindaco ed ex assessore delle giunte Barberis e Gatti.

Lutto per Sergio Fratton

Era nato ad Addis Abeba, capitale dell'Etiopia, Sergio Fratton il 6 dicembre 1941. E' scomparso nelle scorse settimane dalla sua Agrate Conturbia lasciando la moglie Marisa, le figlie Cristina (infermiera in cardiologia all'ospedale di Borgomanero) e Anna (educatrice all'Anffas agognina), oltre ai nipoti Matteo e Federico.

Una vita tra Africa e Italia

Fratton, molto conosciuto in paese per aver rivestito diversi ruoli in Comune e per il suo carattere altruista, nacque in Africa in quanto il padre venne invitato dall'allora Governo fascista a recarvisi per costruire strade. Tutta la famiglia lo seguì e i suoi genitori vennero chiusi in due campi di concentramento inglesi diversi. "Ma poi giunse Maria José del Belgio, moglie di Umberto II di Savoia - racconta la moglie Marisa - e rimpatriò donne e bambini, dunque mia suocera e Sergio tornarono in Italia, mentre mio suocero accettò la proposta di andare a costruire strade in Sud Africa, luogo in cui rimase per 25 anni senza incontrare più gli altri della famiglia. Al suo ritorno Sergio potè stare con lui solo tre mesi".

L'esperienza amministrativa agratese

Fratton era tecnico Olivetti, partì dalle macchine di prima generazione per arrivare nel tempo a quelle più tecnologiche, e lavorò ad Arona alla ditta Collina e Basoli. Si dedicò al Comune con impegno, dapprima come vice sindaco di Rosetta Barberis, poi nell'Amministrazione di Angelo Gatti come assessore ai servizi sociali. "Rosetta per lui fu fonte di ispirazione e amicizia e proprio con lei e Carmelo Palumbo di Bogogno diedero vita a vari servizi per la cittadinanza, tutti gratuiti. Aveva nel cuore il bene comune, una generosità fuori dall'ordinario- Don Sabino Decorato ha detto delle cose meravigliose al funerale. Si era dato anche da fare per il gruppo Abele di Verbania, con la comunità di Montrigiasco di Arona che ospita persone tossicodipendenti. E' stato un nonno amorevole e aveva la passione degli orologi, ne ho la casa piena. Quando era giovane sciava, nuotava e faceva canottaggio. Prima vivevamo a Verbania, ma poi la ditta si è trasferita ad Arona e noi prendemmo un terreno ad Agrate Conturbia dove vivevano i miei parenti". "Lo ricordo sempre attivo e pronto a dare una mano - dice l'attuale vice sindaco Marco Zonca - adorava le figlie e i nipoti. Gli devo qualcosa perché durante la mia prima esperienza come consigliere mi ha dato diversi insegnamenti. Era un vero punto di riferimento per gli anziani e per chiunque soffriva".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter