Piemonte

Alberto Cirio al lavoro per la nuova Giunta: sanità prioritaria, cambio di assessore

A breve le nomine

Alberto Cirio al lavoro per la nuova Giunta: sanità prioritaria, cambio di assessore
Pubblicato:

Ad una settimana dal voto Alberto Cirio è concentrato sulla formazione della nuova Giunta che verrà annunciata entro fine mese.
E se per il momento non trapela nessun nome in particolare, una cosa è quasi certa: l'assessorato alla Sanità potrebbe andare ad una figura tecnica, anziché politica.

Meccanismo collaudato durante il Covid

Proprio la Sanità sarà oggetto del primo provvedimento del Cirio-bis. In Piemonte i tempi d'attesa per visite ed esami sono molto lunghi  e spingono i cittadini verso la sanità privata.

Per abbattere le liste di attesa la Regione utilizzerà un nuovo meccanismo. Il governatore spiega:

“Useremo il meccanismo usato per vaccini, che ci ha permesso di dare 1 milione e 300mila vaccini in un mese contro il Covid ai nostri anziani. Il sistema ti prenderà in carico, basterà telefonare una volta, poi sul telefonino ti arriverà la convocazione con il luogo e con l'ora. Questo sarà il primo passo per l'abbattimento delle liste d'attesa in Piemonte che rimane il primo dei miei obiettivi”

Insomma, l'idea è quella di costruire un sistema di monitoraggio in grado di individuare chi ha abbandonato le cure richiamandolo chi è anziano ed ha bisogno di controlli periodici, in questo caso il servizio dovrebbe essere in grado di seguirne la cronicità.

La proclamazione del Governatore

Rieletto con il 56,13% dei voti alle Regionali appena trascorse (oltre il 22% in più della sua principale sfidante Gianna Pentenero che ha avuto il 33,54% di voti), Alberto Cirio verrà proclamato Governatore della Regione Piemonte tra il 19 e il 24 giugno 2024, in seguito avrà 10 giorni per nominare la Giunta che vede Fratelli d'Italia prima forza della maggioranza ed un assessorato importante per Maurizio Marrone, il più votato del centrodestra con ben 11mila preferenze. In equilibrio il peso tra Forza Italia e i fedelissimi di Cirio, visto il successo della sua civica.
Da capire il ruolo della Lega che nel 2019 con il 37% dei voti si era guadagnata ben 7 deleghe, ma che a questa tornata, invece, si è fermata a poco più del 9%.

Il nuovo Consiglio Regionale

I tempi per il Consiglio sono più lunghi con la prima seduta prevista per lunedì 15 luglio o al più tardi il 22 luglio. Durante la prima assemblea verrà effettuata la surroga di chi è stato scelto come assessore. E poi: la nomina del presidente del Consiglio Regionale.
La chiusura dell'assemblea sarà affidata al Governatore e alla sua giunta per illustrare il programma per la dodicesima legislatura.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali