Attualità
Novara

Allagamenti a Lumellogno: un progetto per risolvere il problema

Decisivo l'ottenimento di un contributo di oltre 500mila euro da parte del Ministero

Allagamenti a Lumellogno: un progetto per risolvere il problema
Attualità Novara, 19 Aprile 2023 ore 10:54

Addio allagamenti a Lumellogno? Questa volta sembra davvero essere arrivata la fine per gli annosi problemi fognari che, ad ogni acquazzone, mandano “in barca” la frazione. La Giunta comunale ha infatti approvato nei giorni scorsi il progetto di fattibilità tecnica-economica per la realizzazione del tanto atteso “scolmatore”. Lo racconta il Corriere di Novara.

Cosa prevede il progetto

"Il progetto - suddiviso in due tranche - è finanziato in parte con fondi statali, per 543.167 euro. Come aveva spiegato al momento dell’approvazione del finanziamento il sindaco Alessandro Canelli, «il Ministero della Transizione ecologica ha accolto il progetto, presentato lo scorso mese di agosto, di riqualificazione del sistema delle acque di Lumellogno. I fondi ci consentiranno di realizzare il nuovo scolmatore, struttura idraulica che risolverà l'annoso problema degli allagamenti che si verificano purtroppo in frazione in occasione di eventi climatici particolarmente violenti. Un progetto che prevede la creazione di apposite vasche evitando che l’acqua possa defluire nelle strade e nella piazza, recuperandola anzi per poterla utilizzare per l’irrigazione dei campi circostanti".

Due distinti interventi

Per la natura del contributo statale, l’Amministrazione ha deciso di realizzare due distinti interventi: il primo, finanziato interamente con i fondi del Ministero, servirà a realizzare la vasca di accumulo, mentre il secondo, a copertura interamente comunale (340.000 euro), finalizzato all’acquisizione delle aree di proprietà privata su cui insisteranno le opere di presa e smaltimento delle acque meteoriche.
L’approvazione della delibera di Giunta consentirà ora di avviare la procedura per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio delle aree.

Seguici sui nostri canali