Attualità
Biosicurezza e allevamenti suini

Allevamenti suini e biosicurezza: dalla Regione Piemonte il bando da 5 milioni e 400mila euro

La prossima settimana il bando: ogni azienda potrà avere fino a 100mila euro per richiesta.

Allevamenti suini e biosicurezza: dalla Regione Piemonte il bando da 5 milioni e 400mila euro
Attualità VCO, 15 Ottobre 2022 ore 07:03

Contro il rischio della Peste suina africana dalla Regione è stato aperto un bando per 5 milioni e 400mila euro rivolto agli allevamenti suini piemontesi.

Per la biosicurezza degli allevamenti suini la Regione stanzia 5 milioni e 400mila euro

Ammonta a 5 milioni e 400mila euro il fondo stanziato dalla Regione Piemonte per un bando volto a sostenere gli allevamenti suini in termini di biosicurezza. L'obiettivo è quello di ridurre il contatto tra i maiali affetti dal virus della peste suina africana e quelli sani. La Giunta Regionale ha stabilito giovedì 13 ottobre lo stanziamento, su proposta dell'assessore regionale all'agricoltura e cibo Marco Protopapa.

Sono contributi significativi in difesa degli allevamenti piemontesi di suini e destinati ad aumentare le condizioni di biosicurezza, dall’installazione di recinzioni all’acquisto di attrezzatura per la pulizia e disinfezione dei locali in cui sono tenuti i maiali e i mangimi. – dichiara l’assessore all’Agricoltura e cibo della Regione Piemonte Marco Protopapa - Si tratta di criteri sulla biosicurezza stabiliti dal Regolamento europeo sulle misure speciali di controllo della Peste suina africana da applicare su tutto il territorio regionale.

Il bando la prossima settimana

Il bando sarà reso pubblico la prossima settimana: coprirà l'80 per cento della spesa delle aziende per aumentare i livelli di biosicurezza, e la Regione stanzierà fino a un massimo di 100mila euro per ogni domanda che sarà ammessa.  L'iniziativa ha carattere retroattivo per tutte le spese sostenute dalle aziende a partire dal 7 gennaio 2022, data in cui è stata notificata la presenza della peste suina africana sul territorio regionale.

Seguici sui nostri canali