Attualità
Volontariato

Alpini di Novara in prima linea per i servizi di protezione civile

Bilancio positivo per la sezione novarese dell'Ana nel 2021

Alpini di Novara in prima linea per i servizi di protezione civile
Attualità Novara, 18 Febbraio 2022 ore 07:00

Alpini di Novara tracciano un bilancio delle attività portate avanti nel corso del 2021 nel campo della protezione civile e della gestione delle emergenze.

Il bilancio degli Alpini

E' tempo di bilanci per i volontari dell'Ana, l'associazione nazionale Alpini, sezione di Novara. Per i rappresentanti della sezione Mario Fregonara si è trattato di un anno di attività molto intense. Nell'ambito dell'emergenza sanitaria la Protezione Civile della Sezione di Novara dell’Associazione Nazionale Alpini (ANA), ha operato, durante il 2021, in collaborazione con il Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Novara e con le Amministrazioni comunali di Trecate e di Nibbiola.

I servizi in campo sanitario

Nello specifico l'associazione ha impiegato nel periodo febbraio/dicembre 2021, con compiti di informazione e di controllo degli ingressi, presso l'hub vaccinale “Palaverdi” - Novara, in collaborazione con il Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Novara, il Centro Vaccinale ASL - Comune di Trecate, il Centro Vaccinale “Discoteca Celebrità” - Comune di Trecate, il Centro Vaccinale Comune di Nibbiola. Sono stati impiegati 30 volontari per un impegno complessivo di oltre 4650 ore lavoro. In collaborazione con l’Amministrazione comunale di Trecate, i volontari della Protezione Civile della Sezione ANA di Novara hanno garantito il servizio di acquisto di generi alimentari e di prima necessità destinati principalmente alle famiglie o ai singoli cittadini “in isolamento” a causa del Covid – 19. Sono stati impiegati 27 volontari per un impegno complessivo di oltre 530 ore lavoro. Nell'ambito delle attività di vigilanza in collaborazione con il Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Novara e l’Amministrazione comunale di Trecate, presso il Mercato Coperto di Novara e il mercato settimanale di Trecate, è stata svolta attività di vigilanza, finalizzata al rispetto della normativa anti COVID – 19. Sono stati impiegati 4 volontari per un impegno complessivo di 170 ore lavoro.

Inoltre dal 2 al 9 gennaio 2021, una squadra di 4 volontari della Protezione Civile della Sezione ANA di Novara, ha operato come supporto logistico presso “l’Ospedale deli Alpini”, allestito all’interno della Fiera di Bergamo.

Emergenze idrogeologiche e atmosferiche

Gli Alpini sono intervenuti anche ad Alessandria e Ovada. Nell'ambito dell’intervento gestito dal Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Novara, hanno operato 3 volontari della Protezione Civile della Sezione ANA Novarese per un impegno complessivo di 45 ore lavoro. A Trecate invece a causa di una serie di eventi atmosferici (abbondanti nevicate e trombe d’aria), i volontari della Protezione Civile della Sezione ANA, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Trecate, sono intervenuti per mettere in sicurezza la Strada Regionale n. 11, il Parco di Piazza Cattaneo e di Villa Cicogna. L’attività è consistita soprattutto nella rimozione e nel taglio di piante. Sono stati impiegati 7 volontari per un impegno complessivo di circa 70 ore lavoro.

Altre attività

L'associazione è poi intervenuta anche in molti altri contesti. Come ad esempio per la messa in sicurezza del Torrente Agogna nei Comuni di Fontaneto d’Agogna e Cavaglietto Si è trattato di una operazione congiunta della Protezione Civile del 1° Raggruppamento dell’Associazione Nazionale Alpini (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta) e delle Truppe Alpine con 32° Reggimento Genio Guastatori della Brigata Alpina Taurinense di stanza a Fossano.
È stato raggiunto l’obiettivo di mettere in sicurezza il corso del Torrente Agogna, regolarizzando il deflusso delle acque compromesso dalle emergenze idrogeologiche degli anni scorsi. I volontari della Protezione Civile della Sezione ANA di Novara, nei mesi di gennaio e febbraio, si sono occupati del controllo della viabilità, della logistica e delle comunicazioni radio nei cantieri gestiti dal personale del Reggimento Genio Guastatori.
Sono stati impiegati 13 volontari per un impegno complessivo di circa 450 ore lavoro.

A San Maurizio d'Opaglio è stato condotta un’esercitazione, organizzata dal 1° Mini Raggruppamento Alpini e coordinata dalla unità di Omegna, unitamente alle Unità di Protezione Civile di Domodossola, Intra e Novara, è stata caratterizzata da una intensa attività logistica e organizzativa, alla quale i volontari hanno partecipato, in base alle proprie specializzazioni, con grande professionalità e capacità individuale.
La Protezione Civile della Sezione ANA di Novara ha partecipato con 11 volontari.

I volontari della Protezione Civile della Sezione ANA di Novara hanno frequentato e superato con profitto il Corso di Sicurezza “Alto Rischio” della durata di 12 ore. Il Corso, oragnizzato dal Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Novara, si è tenuto presso la sua sede di Gattico.

Inoltre l'associazione ha partecipato alla raccolta di derrate alimentari a favore del “Banco Alimentare”, al progetto destinato agli studenti delle scuole del Rione di Sant’ Agabio di Novara, voluto dalla Questura di Novara, al “Mercatino della Solidarietà “organizzato dal Centro Servizi Territoriali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter