Proposta

Anche a Novara e Vco l'iniziativa per favorire l'accesso al ristorante di famiglie con bimbi

Sono al momento una cinquantina gli esercizi che hanno aderito e proporranno dei menù fissi per i piccoli fino a 10 anni

Anche a Novara e Vco l'iniziativa per favorire l'accesso al ristorante di famiglie con bimbi
Pubblicato:

Si chiama “Aggiungi un posto a tavola che c’è un bambino in più” l’iniziativa nazionale promossa dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, in collaborazione con Fipe Confcommercio e altri partner.

L'iniziativa

Ha preso il via in questi giorni l’iniziativa del Ministero delle Imprese e del Made in Italy per favorire l’accesso delle famiglie con bambini al ristorante. Sono al momento una cinquantina gli esercizi che hanno aderito nelle province di Novara e Vco.

Fino al 30 giugno i locali che aderiscono metteranno a disposizione un menu fisso al prezzo massimo di 10 euro dedicato ai bambini fino ai 10 anni. Il menu può essere proposto per tutta la settimana o soltanto in alcuni giorni, a discrezione dei singoli locali.

“Fare famiglia in Italia oggi è complicato ed è per questo motivo che Fipe ha aderito volentieri al protocollo sottoscritto a livello nazionale con cinque Ministeri – spiega Massimo Sartoretti, presidente Fipe Confcommercio Alto Piemonte -. E’ un’iniziativa inclusiva e popolare che vuole da un lato favorire le famiglie con il contenimento dei prezzi e dall’altro promuovere gli esercizi della ristorazione e sostenere la cucina del territorio. Appena avviate le adesioni, abbiamo visto una buona risposta, ma contiamo di raggiungere numeri più alti nei prossimi giorni. Per questo invito i colleghi a partecipare numerosi: l’invito è rivolto a ristoranti, pizzerie, trattorie, bar con cucina, ma anche agli agriturismi che offrono spesso piatti a misura di bambino. Dobbiamo ridare valore alla famiglia, allo stare insieme attorno alla tavola, recuperando anche quel ruolo sociale dei nostri locali che si sta un po’ perdendo”.

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy realizzerà una campagna di comunicazione mediatica e ha già attivato un sito dedicato all’iniziativa, all’interno del quale verranno pubblicate tutte le imprese aderenti e tramite il quale è possibile compilare la scheda di adesione.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali