Welfare

Anche ad Arona i progetti con l'impiego dei percettori del reddito di cittadinanza

Lavorano in ambito ambientale e di tutela dei beni comuni.

Anche ad Arona i progetti con l'impiego dei percettori del reddito di cittadinanza
Attualità Arona, 10 Luglio 2021 ore 06:33

Sono stati avviati i primi PUC, progetti utili alla collettività, attraverso l'impiego di alcuni cittadini percettori del Reddito di Cittadinanza.

Così Marina Grassani, assessore al Welfare

"Già mentre si era in attesa che si perfezionassero tutti gli aspetti amministrativi e burocratici per l’avvio dei progetti, il Comune aveva provveduto a valutare le persone più idonee alle esigenze di lavoro emerse e a predisporre i progetti di lavoro. Così, appena le condizioni normative dettate dallo Stato lo hanno consentito, noi eravamo pronti".

"I beneficiari del sostegno RdC stanno ora fornendo il loro aiuto in progetti di ambito ambientale e di tutela dei beni comuni. Un risultato che non può che renderci orgogliosi: in questo modo si valorizzano i cittadini percettori del Reddito di Cittadinanza, impiegandoli in attività utili per la comunità sotto la supervisione di personale comunale, favorendo altresì un loro graduale reinserimento nel mondo del lavoro".

Progetti utili alla collettività

"I beneficiari, selezionati attraverso la piattaforma GePi del Ministero del Lavoro, devono partecipare ai Progetti Utili alla Collettività per un numero di 8 ore settimanali. Le attività previste non sono in alcun modo assimilabili ad attività di lavoro subordinato o parasubordinato o autonomo, ma devono intendersi complementari, a supporto e integrazione rispetto a quelle ordinariamente svolte dai Comuni. Questo prevede la norma e così si è proceduto ad Arona. In concreto, grazie ad un lavoro capillare, possiamo valorizzare gli spazi esterni comunali, del centro Brum, del Nido, del Centro Incontro e della biblioteca, nonché spazi e aree urbane.
Nelle prossime settimane saranno elaborati anche altri progetti, così da impiegare anche donne percettrici del RdC, che si concretizzeranno negli uffici comunali.
Il mio grazie al team del sociale, dal dirigente a tutti i collaboratori, una squadra preziosa di cui vado fiera, in particolare alle assistenti sociali Elisa Cerutti e Emanuela Rogolino che seguono questo ambito. Un grazie anche al prezioso operaio Guglielmo Autelitano, tutor nei PUC, che segue i lavoratori<2.