Progetto "Fiori di testa"

Anffas Novara ha inaugurato la sua "Bottega Verde"

Comunicati i risultati della Campagna di raccolta fondi primaverile e premiata la vincitrice del concorso lanciato a Natale

Anffas Novara ha inaugurato la sua "Bottega Verde"
Pubblicato:

Una serata di festa che ha celebrato l’inizio della stagione estiva, restituendo i risultati degli ultimi mesi, inaugurando, ufficialmente, la Bottega Verde e svelando il nome della vincitrice del concorso abbinato alla campagna natalizia “Fatti una risata!” attivata insieme ad Anffas onlus Borgomanero.

Serra della Bottega Verde
Foto 1 di 8
Visita in serra
Foto 2 di 8
L'intervento del Prof. Maggi
Foto 3 di 8
Stefano e Michela
Foto 4 di 8
Nicola
Foto 5 di 8
Caterina
Foto 6 di 8
L'educatore Andrea Mazzone
Foto 7 di 8
Lazzarotto-Bernascone-Maccagnan-Bovio
Foto 8 di 8

Anffas Novara: "Fiori di testa... in festa"

Martedì 18 giugno, la sede di Anffas Novara ha ospitato l’evento “Fiori di testa… in festa” e raccolto nei suoi spazi, soci, famiglie, donatori, volontari e tanti amici e amiche dell’organizzazione.

La raccolta fondi

Il programma della serata ha previsto, in primo luogo, il momento di resoconto della Campagna di raccolta fondi primaverile intitolata “Fiori… di testa”. “Siamo molto fieri – ha commentato la direttrice di Anffas onlus di Novara, Laura Lazzarotto – dei risultati della Campagna basata sulla diffusione delle nostre piantine. I numeri sono cresciuti; siamo passati dai 6 istituti comprensivi coinvolti nel 2023 a 9, raggiunto 7.500 famiglie, distribuito oltre 2.300 piantine e raccolto oltre 13.000 euro. I dati hanno un significato importante anche perché rappresentano il coinvolgimento della comunità che, sempre di più, impara a cambiare lo sguardo e a comprenderci”.

Il progetto "Bottega verde"

La Campagna “Fiori… di testa” nasce per sostenere il progetto della Bottega Verde; laboratorio orticolturale che si svolge in una serra inclusiva, nel giardino della sede, che mette i partecipanti nelle condizioni di sperimentare le proprie abilità a contatto con la natura, sviluppare nuove competenze legate alla manualità e alla sensorialità e godere di un ambiente accogliente e stimolante.

“All’interno della serra - come ha spiegato l’educatore Andrea Mazzone, “le persone con disabilità lavorano sulle autonomie personali, in un percorso di crescita che le rende protagoniste del proprio cambiamento. I gruppi di lavoro vedono la partecipazione di volontari e studenti degli Istituti Comprensivi di primo e secondo grado, che collaborano con il progetto”.

“Quella che una volta era una semplice serra – ha aggiunto la Presidente di Anffas onlus di Novara, Sabina Bovio – oggi è un luogo speciale di accoglienza e benessere che non nasce per creare produzione ma per far stare bene le persone. Qui si incontrano persone con disabilità, educatori, volontari, studenti; chiunque può trarre beneficio da questo luogo di pace”.

Spazio su cui si sta lavorando affinché sia sempre più confortevole grazie a un pavimento adatto, a un impianto di riscaldamento che lo renda fruibile anche in inverno, a materiali e strumentazioni adatte e a percorsi accessibili in tutto il parco circostante con panchine e piccoli orti rialzati.

Il sostegno di Fondazione Comunità Novarese

La Bottega Verde è un progetto sostenuto da Fondazione Comunità Novarese che ha stanziato un contributo di 18.000 euro.

“Siamo noi – ha spiegato il Presidente di Fondazione Comunità Novarese, Prof. Davide Maggi – a ringraziare chi ha la capacità di farci guardare le stesse cose, con occhi diversi. Ciascuno di noi ha un talento e ogni giorno impariamo qualcosa di nuovo; solo così si celebra la vita in tutte le sue forme che acquisisce vero senso solo se stiamo tutti insieme. Ciascuno di noi, da solo, può fare un pezzetto di strada ma tutti insieme facciamo il percorso. Organizzazioni come Anffas e progetti come questo ci aiutano a guardare con occhi nuovi la realtà che cambia e affrontare sfide sempre diverse. Lo scopo di FCN è essere prossima, ossia il più vicino possibile a chi lavora ogni giorno per il bene della comunità”.

Presente alla serata anche l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Novara, Teresa Armienti che ha sottolineato la fondamentale collaborazione tra i servizi.

Il concorso natalizio: chi ha vinto

La serata è stata anche occasione per la consegna del premio collegato all’iniziativa “Vinci un week end di relax” iniziata in occasione delle festività natalizie con l’inserimento di una cartolina preaffrancata, in ciascun pacco di biscotti “Ridolini” (dono solidale scelto per il 2023) da Anffas Novara e Anffas Borgomanero e proseguita nei mesi successivi fino all’estrazione che si è tenuta a maggio.

Il premio, un cofanetto “Weekend di relax”, messo in palio grazie alla generosità dell’agenzia StopOver Viaggi di Novara (via Torelli, 2A) alla scoperta delle bellezze del nostro Paese e del proprio benessere, è stato consegnato dalle mani di Sabrina Maccagnan a quelle della vincitrice, Fulvia Bernascone.

“Abbiamo scelto con gioia – ha commentato Sabrina Maccagnan di agenzia StopOver Viaggi – di donare il premio del concorso per il secondo anno perché siamo convinte che donare faccia bene per prime a noi. Anffas ha partecipato, con nostra grande gioia, anche alla festa per i nostri 25 anni e il rapporto di fiducia e di affetto si è rafforzato sempre più”.

Grande l’entusiasmo della vincitrice: “La mia amica Claudia mi ha regalato una scatola di Ridolini per Natale – ha detto Fulvia Bernascone di Novara – e quando da Anffas mi hanno chiamata per comunicarmi la vittoria non ci potevo credere; non ho mai vinto niente, prima d’ora. Non ho ancora deciso la meta del week end ma so già chi sarà la mia compagna di viaggio; andrò con mia figlia per trascorrere un bel momento insieme”.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali