Attualità
31enne svizzero

Aveva seminato terrore nell'aronese con un fucile: aggredisce gli agenti in carcere e viene trasferito

La follia dell'uomo prosegue anche dietro le sbarre.

Aveva seminato terrore nell'aronese con un fucile: aggredisce gli agenti in carcere e viene trasferito
Attualità Arona, 14 Ottobre 2022 ore 11:54

Il cittadino svizzero continua la sua opera di follia: dopo aver seminato panico nelle strade dell'aronese, una volta in carcere a Verbania, ha aggredito gli agenti. Ora è stato trasferito a Torino.

L'aggressione continua

Il 31enne svizzero che sabato ha imbracciato un fucile minacciando le auto in transito, poi la folle corsa in auto da Arona a Stresa tamponandone 15, non si è placato. Una volta in carcere a Verbania ha aggredito cinque agenti di polizia. L'uomo, con evidenti problemi psichici, è stato così trasferito in un carcere di Torino più idoneo alle sue condizioni di salute.

Ecco i terribili istanti di follia sulle strade aronesi

Quindici vetture danneggiate, quattro feriti e tanto terrore. Lo svizzero è stato arrestato grazie a un carabiniere di Stresa che è riuscito a piombargli addosso disarmandolo. Nella sua auto, aveva 45 proiettili calibro 223 e drappi nazisti.

L'APPROFONDIMENTO SUL GIORNALE DI ARONA IN EDICOLA.

Seguici sui nostri canali