Attualità
Volontariato

Binatti visita la sede di Gattico del Coordinamento della Protezione civile

Il presidente è stato accolto dai volontari e ha potuto visitare la sede di Gattico

Binatti visita la sede di Gattico del Coordinamento della Protezione civile
Attualità Arona, 09 Aprile 2022 ore 07:00

Il presidente della Provincia di Novara Federico Binatti ha visitato nella giornata dello scorso martedì 4 aprile il Coordinamento territoriale del volontariato di Protezione civile di Gattico.

Binatti in visita a Gattico

Nella mattinata del 4 aprile il presidente della Provincia Federico Binatti e il consigliere delegato alla Protezione civile Arduino Pasquini hanno visitato la sede del Coordinamento territoriale del volontariato di Protezione civile della Provincia di Novara a Gattico.

Un'occasione di confronto con i vertici della Protezione civile

A riceverli il presidente del Coordinamento Gian Carlo Zanetta e il vicepresidente Vittorino Degiorgi, "con i quali – spiegano il presidente Binatti e il consigliere Pasquini – abbiamo avuto modo di confrontarci rispetto alle varie problematiche che il nostro territorio e l’intero territorio regionale hanno affrontato nell’ultimo periodo, da quella riguardante l’emergenza sanitaria a quelle legate alle alluvioni che hanno colpito il Piemonte, e che, grazie al fondamentale supporto e al grandissimo spirito di servizio e disponibilità dei nostri volontari, hanno sempre trovato una soluzione positiva".

Il presidente ringrazia i volontari per il loro operato

I vertici del Coordinamento hanno guidato i rappresentanti della Provincia nella visita ai depositi-magazzino, "illustrando le varie dotazioni, gli strumenti e il parco mezzi che sono a disposizione del Coordinamento per svolgere gli interventi a favore della popolazione locale e non solo: proprio durante la nostra visita è tornato in sede il camion che si era rifornito di medicinali e materiale sanitario messi a disposizione dalla Regione Piemonte che, il giorno successivo sarebbero stati consegnati al centro di smistamento di Verona per essere inviati in Ucraina. Ricordiamo inoltre che, attualmente, i nostri volontari sono impegnati diversi Comuni del territorio del Novarese per il trasporto dei profughi ucraini nel capoluogo per l’espletamento delle pratiche per il rilascio dei documenti da parte della Questura e anche per le vaccinazioni presso i vari centri dell’Asl Novara. Abbiamo toccato con mano un lavoro che non conosce sosta e che rappresenta un supporto fondamentale per tutte le Istituzioni: la nostra visita – commentano a conclusione il presidente e il consigliere – è stata, oltre che un’occasione per stabilire un percorso comune per il futuro, anche un modo per esprimere a queste persone il ringraziamento e la gratitudine della Provincia".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter